Sa Buddidorgia
in foto: Sa Buddidorgia

Mare stupendo, spiagge bianchissime, natura selvaggia e luoghi unici al mondo: la Sardegna è una delle mete di mare più amate in Italia, che accoglie ogni anno turisti da tutto il mondo. Eppure in pochi sanno che la regione sarda nasconde un tesoro eccezionale oltre alle splendide spiagge sarde.  Durante un viaggio nella Sardegna del Sud, si incontra un luogo fiabesco che si chiama Sa Buddidorgia, non lontano dalle spiagge di Villasimius e di Costa Rei, nel comune di Villaputzu. Si tratta di uno spettacolo naturale formato dalle cascate del Rio Sa Buddidorgia. Una visita in questi luoghi lascia senza fiato, si ammirano getti d'acqua che si tuffano in piscine naturali di color verde smeraldo, nascoste nella natura selvaggia, tra rocce levigate nei secoli d'acqua.

Un luogo unico, un paradiso terrestre, conosciuto ancora da poche persone. Oltre alla bellezza, la sua particolarità è che questi corsi d'acqua e torrenti si formano solo in alcuni periodi dell'anno grazie alle piogge. Il periodo migliore per ammirare questo spettacolo con delle escursioni è la primavera, se si è abbastanza temerari ci si può anche tuffare in un bel bagno rigenrante tra le acque fredde. Le cascate del Rio Sa Buddidorgia si trovano però all'interno di un'area militare e non è possibile visitarle, nenache accompagnati da una guida specializzata. L'unico modo per ammirarle è avvicinarsi attraverso il sentiero del Fosso del Frate che costeggia buona parte del torrente.

Lungo questo percorso si possono raggiungere altri luoghi dove la natura ha dato il meglio di se. Come la cascata del ramo destro e le vasche del tratto inferiore, che sono meta di itinerari escursionistici. E infine è possibile raggiungere il Fungo, conosciuto come il Fossu de su para, uno dei punti più caratteristici della gola di Buddidorgia.