Situata nella splendida cornice della Valle del Monviso, Saluzzo è un piccolo borgo da visitare durante le vacanze in montagna in Piemonte. Di recente grazie alla sua bellezza ed all'impianto urbano rimasto intatto negli anni, ha anche ottenuto il riconoscimento di Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco. Saluzzo è custode di un passato sfarzoso ed elegante, infatti per quattro secoli è stata capitale di un marchesato indipendente. Ha visto cavalieri, uomini potenti e dame, passeggiare per il suo centro. Questa storia si intravede ancora oggi tra le strade del borgo costruito su due livelli. Sul primo si estende il centro storico di impianto medioevale, mentre sul secondo la città settecentesca con palazzi aristocratici e larghi viali. La zona è perfetta per un week end in montagna sia in estate che in inverno, infatti nelle vicinanze domina il Monviso dove si trovano i più importanti comprensori sciistici del Piemonte, ma anche la valle rivela infiniti percorsi per escursionisti. Anche se uno dei periodi migliori per visitare Saluzzo è il mese di settembre poichè si svolge una bellissima fiera sull'antiquariato.

Cosa vedere a Saluzzo in Piemonte
Saluzzo il regno del buon cibo
Come arrivare a Saluzzo

Cosa vedere a Saluzzo in Piemonte

Chiesa di San Giovanni a Saluzzo – Foto di Alessandro Vecchi
in foto: Chiesa di San Giovanni a Saluzzo – Foto di Alessandro Vecchi

Il borgo incastonato tra le montagne del Piemonte è un vero gioiello di arte e cultura. La città è divisa su due livelli. Il primo racchiude il centro storico che è ancora circondato dalle possenti mura medioevali. Tra gli edifici da vedere ricordiamo la Castiglia, una fortezza fortificata per quattro secoli residenza dei Marchesi di Saluzzo e poi diventata carcere. Poco distante la Casa Cavassa che oggi  diventata il museo Civico della città. Scendendo per l'incantevole Belvedere si può ammirare la Chiesa di San Giovanni ed il Duomo, l’edificio religioso più importante della città. Una delle maggiori attrazioni di Saluzzo in Piemonte è la casa natale di Silvio Pellico, che qui ha vissuto tutta la sua giovinezza. Il secondo livello della città invece si estende in piano e raccoglie la citta settecentesca. Anche i dintorni di Saluzzo sono molto belli da visitare. si trovano diversi castelli, cascine, monasteri e ville signorili. Il più Castello più celebre è quello della Manta, che risale all’XI. Appena fuori da Saluzzo, ci si immerge nell'atmosfera mistica dell’Abbazia di Staffarda, probabilmente fondata da Bernardo di Chiaravalle. A pochi chilometri si trova anche il piccolo borgo di Costigliole Saluzzo arroccato intorno a tre castelli: il Castello Reynaudi, il Castello Rosso e il Castellotto. 

Saluzzo il regno del buon  cibo

Langhe piemontesi – Foto di Francesca Special K
in foto: Langhe piemontesi – Foto di Francesca Special K

Saluzzo in Piemonte, oltre alla cultura, offre anche buon cibo. E' infatti un importante meta del turismo eno gastronomico in Italia. I prodotti sono freschi e genuini, coltivati nelle langhe e portati in tavola nei migliori ristorani e trattorie della zona. Irresistibili sono i formaggi, come il Toumin dal Mel, formaggio di latte vaccino prodotto nel piccolo comune limitrofo di Melle. Un'altra specialità tipica della zona sono gli agnolotti, una pasta simile ai ravioli. Ma il primato della genuinità del cibo saluzzese va alla frutta, coltivata da attenti produttori ed esportata in tutto il mondo. Qui vengono raccolte pesche, albicocche, susine, mele, pere e kiwi. Questi prodotti sono i protagonisti del mercato delle donne che si tiene ogni sabato in via Volta, tra i mille colori della frutta fresca. Tra i dolci da assaggiare sono i Saluzzesi al Rhum, le dolcezze alla nocciola e le castellane al gusto di cioccolato. Tutto questo cibo è poi annaffiato da un ottimo vino, come il Pelaverga ed il Quagliano.

Come arrivare a Saluzzo

Il borgo di Saluzzo è situato in provincia di Cuneo, ai piedi della valle del Po e della Val Varaita. E' possibile raggiungerla in aero grazie ai due aeroporti vicini, quello di Sandro Pertini di Torino e l'aeroporto di Olimpica di Cuneo. Per raggiungere il centro città è sempre attivo il servizio di autobus. Se si viaggia in auto bisogna seguire l'autostrada A6 Torino – Savona e prendere l'uscita Marene. Da qui ci si immette sulla S.S. 662 in direzione Savigliano e si prosegue fino a Saluzzo percorrendo circa 20 chilometri. Un'alternativa è l'autostrada A 21 Torino – Alessandria – Piacenza, con uscita Asti est. Proseguendo ci si immette sulla S.S. 662 per Alba – Bra, si prosegue sempre per Marene, per poi giungere a Saluzzo. Altra strada per arrivare a Saluzzo è l'autostrada A 55 Torino – Pinerolo, all’uscita si seguono le indicazioni per Cavour – Saluzzo.

[Foto principale di Eric Borda]