Dopo aver parlato di Grotta Giusti, Bagni di Pisa e Monteverde continua il viaggio alla scoperta delle terme più rinomate della Toscana. Conosciuta sia per la bellezza del piccolo borgo situato nel cuore della selvaggia Maremma grossetana sia (soprattutto) per le sue magnifiche terme immerse nella natura, Saturnia è indubbiamente una delle "mete del benessere" più note d'Italia.

Saturnia, frazione di Manciano, è un piccolo borgo risalente all’età del bronzo, distante circa 60 km da Grosseto, i cui luoghi d’interesse sono la chiesa di Santa Maria Maddalena, la Rocca costruita dai Conti Aldobrandeschi, da cui prende anche il nome e le antiche mura di Saturnia, edificate dagli antichi romani e ampliate nel corso dei secoli. In paese è presente anche il museo archeologico che ospita diversi reperti di origine etrusca e romana.

Terme di Saturnia: angolo di paradiso nato da una folgore dI Saturno
Le Cascatelle del Mulino: relax e benessere tutti i giorni
Dove dormire a Saturnia: aree attrezzate per camper, relais, agriturismi
Come arrivare a Saturnia da Roma e Firenze

Cascatelle Terme di Saturnia

Terme di Saturnia, angolo di paradiso nato da una folgore di Saturno

Una leggenda narra che il Dio Saturno, adirato con gli umani a causa delle continue guerre sulla terra, decise di scagliare una folgore contro di loro la quale, al contatto con il suolo maremmano, fece zampillare acqua calda e sulfurea che inondò il mondo riportando così la pace. La leggenda narra inoltre che, da quelle acque calde a 37°C (la temperatura del liquido amniotico materno), nacquero poi uomini più saggi e felici. Il Resort Terme di Saturnia Spa è un conosciuto stabilimento termale e oltre ad essere un elegante hotel, ospita il laghetto naturale, ovvero la sorgente, dove nasce la benefica acqua che rende Saturnia così famosa; l'acqua piovana inizia il suo percorso dalle viscere del vicino Monte Amiata, persegue infiltrandosi attraverso micro fessure calcaree e isolata dall’esterno grazie ad una spessa copertura argillosa, rivede qui la luce, arricchita da una concentrazione di gas e sali minerali, ad una temperatura costante di 37,5°C, in un flusso di 500 litri al secondo che rende la piscina del resort davvero unica nel suo genere. Nel laghetto dal colore verde smeraldo, data la pesantezza dell’acqua, è consigliata la balneazione in cicli di circa 15 minuti alternati a momenti di relax su comode poltrone e sdraio, suggerimento che vale anche per le cascate, le vasche idromassaggio e i percorsi Kneipp presenti nel bellissimo giardino.

Panorama terme di Saturnia
in foto: Cascatelle di Saturnia / panorama [@Fanpage.it/Ilaria Vangi]

L’Acqua Sorgiva di Saturnia è efficace nella cura delle malattie della pelle infatti, grazie alle sue proprietà di peeling naturale, la rende liscia e vellutata come petali di rosa, agisce inoltre come vasodilatatore sull’apparato cardio-circolatorio, svolge un’azione protettiva depurativa sul fegato e migliora le funzionalità respiratorie aumentando la ventilazione polmonare. Il resort offre percorsi benessere accessibili non solo ai propri ospiti: massagi, naturopatia, beauty service, trattamenti viso e corpo, piscine all’aperto, cascatelle, percorsi benessere fruibili da tutti. Disponibile anche un trattamento dedicato ai golfisti che qui si recano per giocare nel meraviglioso campo adiacente alla struttura termale.

Le Cascate del Mulino: relax e benessere tutti i giorni

Dal resort prende vita il piccolo fiume che, lento, scorre fino alle famose Cascate conosciute anche come Cascatelle del Mulino. Al contrario delle piscine del resort, i cui accessi sono regolamentati da orari ben precisi, queste sono terme in cui è sempre possibile godere gratuitamente di un bagno rilassante, 24 ore su 24, 365 giorni all’anno. Attenzione però, in questa area non è disponibile nessun servizio, tranne un piccolo bar che offre la possibilità di fare una doccia in orari limitati all’apertura dell’esercizio, quindi, se decidete di fruire di questa opportunità, ricordate che dovrete attrezzarvi con accappatoio, più asciugamani, ciabatte (possibilmente chiuse), abiti di ricambio ma soprattutto costumi vecchi e non molto pregiati poiché, l’acqua sulfurea, come molti sanno, lascia sugli indumenti un’odore non molto gradevole! Le cascatelle, nonostante siano spesso affollate, sono una meta assolutamente da visitare. A detta dei locali, i momenti migliori per godere di questo spettacolo della natura sono la mattina presto oppure il pomeriggio tardi mentre, contrariamente a quanto si possa pensare (soprattutto in autunno e primavera) le cascatelle sono prese d’assalto durante le ore notturne da gruppi di amici e da innamorati.

Cascatelle tramonto terme Saturnia
in foto: Cascatelle di Saturnia al tramonto [@Fanpage.it/Ilaria Vangi]

Dove dormire a Saturnia: aree attrezzate per camper, relais, agriturismi

Nelle vicinanze del resort e delle cascatelle è presente un’area attrezzata per sosta camper e roulotte che offre servizi igienici e un comodo transfer. Sono molti i bellissimi relais immersi nel verde, agriturismi e piccoli alberghi capaci di ospitare i tanti turisti che scappano dallo stress della città per regalarsi un week end di coccole, all'insegna del relax. La mappa seguente (non esaustiva) ne indica alcuni.

Come arrivare a Saturnia da Roma e Firenze

Mappa da Roma:

Mappa da Firenze: