Con il suo romantico paesaggio, la cittadina di Thun è un vero e proprio gioiello svizzero. Affacciata sull'omonimo lago, presenta numerose attrattive naturalistiche e culturali. Porta d'accesso all'Oberland Bernese, è dominata da un castello da fiaba che si erge maestoso su una collina. Dotato di un possente mastio e quattro torrette ad angolo, l'edificio venne eretto nel XII secolo dai Duchi di Zähringen; in particolare la torre difensiva venne costruita tra il 1180 e il 1190. L'interno del castello racchiude un interessante museo con reperti risalenti alla preistoria, ma anche numerosi oggetti medievali, armi e uniformi del XVIII e del XIX secolo. Tra gli ambienti colpisce per il suo sfarzo la Rittersaal o sala dei cavalieri, realizzata nel XII secolo, che si distacca dallo stile sobrio del complesso.

Thun – Foto Pixabay
in foto: Thun – Foto Pixabay

Il pittoresco centro storico di Thun è una vera festa per gli occhi. Il nucleo urbano emana un fascino fiabesco al quale è impossibile sottrarsi. Tra le meraviglie che catturano lo sguardo c'è la chiesa cittadina con la sua torre realizzata intorno al 1330. Di particolare interesse anche il Palazzo del Municipio, risalente al XVI secolo. Non dimenticate di fare una passeggiata nella Obere Hauptgasse, la principale via dello shopping, ricca di negozi ed edifici storici, in cui i marciapiedi hanno la caratteristica di essere sopraelevati.

Tra le bellezze paesaggistiche della zona spicca il Lago di Thun, una meraviglia naturale dalle acque color turchese. Lo specchio d'acqua, formato dal fiume Aar, attira velisti e surfisti nella bella stagione, oltre a numerosi bagnanti. La cornice alpina, con le cime dell’Eiger, del Mönch e della Jungfraubar, costituisce un ulteriore motivo di attrazione per i visitatori.

Se visitate Thun in estate non perdete l'occasione di una gita sul lago in battello a vapore per esplorare numerose località circostanti, come Interlaken. Nei pressi di Merlingen vi imbatterete in un luogo dalla vegetazione lussureggiante e dal clima mite, definito "La Riviera del Lago di Thun". Un'altra meraviglia naturale è la Baia di Spiez, dove sorge un castello medievale circondato da vigneti.

Tra Interlaken e il Lago di Thun si trovano le Grotte di San Beato, uno spettacolo della natura immerso in uno scenario paradisiaco, tra stalattiti e stalagmiti dalle forme bizzarre, suggestivi torrenti sotterranei e meravigliose cascate. Si dice che le grotte servissero da rifugio per il monaco irlandese San Beato, che nel VI secolo scacciò un temibile drago da questi anfratti naturali. Sulla riva settentrionale del lago possiamo imbatterci nello Jakobsweg, un sentiero collegato al Cammino di Santiago, che conduce alla celebre meta di pellegrinaggio spagnola.