18 Gennaio 2014
08:56

La bellezza di una vacanza a maggio in Italia

Mare o città? La scelta non è tanto ardua nel mese di maggio: l’Italia si presta a bellissimi week end sulle spiagge come a gite fuori porta nei centri più belli della penisola. Un viaggio con il sole che ci bacia la fronte.

Con i colori di una primavera ormai inoltrata, e il calore di un'estate alle porte, qual è la destinazione più bella che vogliamo raggiungere per le nostre vacanze in Italia di questo mese? Ma è chiaro, il mare! A maggio le migliori località estive cominciano a prepararsi per l'incombente stagione estiva, e molte funzionano già a pieno regime. Ma non tutti hanno ancora la possibilità di muoversi verso le spiagge, se non per un week end fuori porta. E non troveremo comunque mai le stesse folle del mese di agosto. Non dappertutto almeno: ci sono mete popolari già a partire da questo periodo. Ma l'offerta è talmente variegata che ce n'è per tutti i gusti, anche per chi fugge dal caos. E in ogni caso la nostra penisola offre molte altre splendide alternative, anche per chi di stendersi al sole non ne vuole sapere proprio niente. Provare per credere.

Città ritrovate
Eventi culturali e non
E finalmente il mare!

Città ritrovate

Maggio è forse il momento migliore della stagione per riscoprire la città. Le giornate si allungano e il sole ci accarezza delicatamente riscaldandoci con amore. Questa visione poetica però non ci deve trarre in inganno: i grandi capoluoghi del turismo in Italia sono già assediati da orde di turisti stranieri. Evitate come la peste la triade Roma-Firenze-Venezia e dirigetevi verso centri grandi, sì, ma meno conosciuti. Per darvi un'idea della scelta vi suggeriamo tre nomi, uno ciascuno per il sud, il centro e il nord.

Lecce è uno dei centri più attivi della Puglia, e un ottimo punto di partenza per un viaggio in Salento. La città viene considerata la capitale dell'intera area geografica per la sua vivacità culturale e la movida notturna. Ma si resta sbalorditi soprattutto di fronte all'immensa mole di edifici barocchi che fanno del suo centro storico da solo il principale motivo per una visita. Ma Lecce è anche collocata strategicamente a venti minuti d'auto dal mare, verso la marina di San Cataldo. Da lì potete seguire un itinerario che vi porti a scoprire tutta la meravigliosa costa pugliese.

Foto di <a href="http://www.flickr.com/photos/vanz/5642467029/" target="_blank" rel="nofollow">Luca Vanzella</a>

Perugia è il capoluogo dell'Umbria, e ciò nonostante una città dalle dimensioni molto contenute. Tuttavia il suo magnifico centro storico ci si piazza davanti con tutta la sua potenza, proiettandoci nell'epoca dei comuni con i suoi palazzi signorili. Piazza IV Novembre ci dà ben l'idea di cosa ci aspetta in una visita a Perugia: un ricco complesso di edifici monumentali e chiese difficilmente eguagliabile. La parte più bella è che non vedrete l'ombra di un'automobile, perché sono tutte bandite dalla zona. L'ideale quindi se cercate un po' di tranquillità. Ma non lasciatevi ingannare: anche Perugia ha il suo grande fermento notturno, grazie agli studenti delle varie università che la sera affollano le vie pedonali del centro.

Torino è indubbiamente molto più grande delle altre due città sopra citate, ma l'abbiamo scelta perché di per sé può rappresentare una piacevole scoperta. Molti la identificano infatti con una città industriale, grigia e cupa. In realtà il suo complesso di edifici storici non ha niente da invidiare a città più blasonate. I monumenti di Torino non si fermano solo alla Mole Antonellania. I numerosi edifici, lascito del Regno Sabaudo, sono una viva testimonianza dell'importante ruolo che la città ha ricoperto nella storia della nostra Italia, prima e dopo l'Unità. Inoltre, per gli appassionati di leggende e curiosità, non mancano storie legate al suo passato esoterico che ancora oggi legano l'identità della città a un doppio triangolo di magia. Volete saperne di più? Consultate la nostra guida di Torino.

Eventi culturali e non

Il mese di maggio si apre con uno degli appuntamenti più importanti nel panorama delle festività italiane: il Concerto del Primo Maggio a Roma. La manifestazione che si tiene annualmente ogni anno nella capitale attira centinaia di migliaia di persone, e potrebbe essere un'occasione per un lungo ponte (autorizzato o meno). Lo sappiamo, vi abbiamo consigliato di stare lontano dalle grandi città turistiche, e suggerirvi Roma proprio nel periodo dove riceve più gente sembra alquanto contraddittorio. Ma anche se vi interessa il concertone, non è detto che dobbiate alloggiare proprio a Roma centro. Potete benissimo cercare un letto nella sua zona più periferica: Ostia. L'antica città è il cosiddetto Lido di Roma: qui infatti vi si trovano numerosi stabilimenti balneari nonché varie discoteche sulla spiaggia che vi consentiranno di anticipare il divertimento delle vacanze estive. Ma se poco vi interessa, allora sarete più attratti dal suo aspetto storico: gli scavi di Ostia Antica infatti sono una magnifica testimonianza perfettamente conservata dell'epoca romana, e sono altrettanto belli quanto i Fori Imperiali.

Foto di <a href="http://www.flickr.com/photos/artistica2004/3719919386/" target="_blank" rel="nofollow">Francesco Sgroi</a>

Il Maggio dei Monumenti di Napoli è un altro degli appuntamenti culturali che si ripetono ogni anno. Il Comune organizza una serie di iniziative e aperture straordinarie volte ad attirare l'attenzione sull'eccezionale patrimonio della città partenopea, il cui centro storico è nella lista dei Patrimoni dell'Umanità Unesco. Il capoluogo campano non è una punta di diamante del turismo italiano, poiché fa molto poco per valorizzare le sue bellezze artistiche e archeologiche. Ecco perché non si corre il rischio di rimanere intrappolati in una folla eccessiva di turisti. Per quanto le vie dei decumani sono sempre assiepate dagli abitanti della città, ed è questo il suo fascino maggiore. Oltre naturalmente alla possibilità di scoprire attrazioni poco conosciute come la Napoli Sotterranea e il Tunnel Borbonico, la sbalorditiva Cappella San Severo o il reticolato di catacombe. Solo alcuni esempi di un'incredibile offerta, che naturalmente si estende all'intera provincia con i siti archeologici di Pompei, Ercolano, Stabia, Oplonti e Paestum. Un consiglio? Procuratevi la Campania Artecard, per risparmiare su ingressi e trasporti.

Appuntamento eno-gastronomico di questo mese è Cantine Aperte. L'evento, organizzato dall'associazione Movimento Turismo del Vino, si svolge l'ultima domenica di maggio. Le aziende agricole appartenenti all'associazione aprono le porte ai turisti per permettere loro di osservare tutti i processi della produzione viti-vinicola. E naturalmente di testare con mano, o meglio con palato, il frutto del loro lavoro. La degustazione dei vini è affiancata naturalmente da quella dei prodotti alimentari locali. Ed è un piacere scoprire la diversità gastronomica della nostra penisola, che da nord a sud offre una straordinaria varietà di piatti e combinazioni differenti. Che dite, proviamo ad organizzare un itinerario sulle strade del vino in Italia?

E finalmente il mare!

Lo abbiamo menzionato all'inizio e non potevamo dimenticarcene. Sì, a maggio vogliamo indossare il costume da bagno. Le vacanze al mare possono cominciare già adesso. Quasi tutta la nostra penisola è circondata dal mare, quindi c'è solo l'imbarazzo della scelta. Che naturalmente dipende anche dalla nostra collocazione geografica sullo stivale. Fortunatamente le opzioni non mancano. Nel nostro archivio abbiamo a disposizione un lungo elenco di suggerimenti su dove andare al mare in Italia.

Se non sapete quale destinazione marittima scegliere vi consigliamo di scremare la vasta offerta selezionando le spiagge che sono state insignite delle Bandiere Blu. Contrariamente a quanto molti possano pensare, il riconoscimento della FEE non indica solo la qualità delle acque, ma viene assegnato se le spiagge rispondono a determinati requisiti: quali i servizi e la sicurezza, la gestione ambientale e l'informazione. In pratica non basta che il colore dell'acqua sia turchese e si veda il fondo per garantire che una spiaggia sia ben gestita. Ne è controprova il fatto che la Sardegna, nonostante venga sempre indicata come meta prediletta per le vacanze al mare in Italia, nel 2013 ne abbia ricevute solo 7.

Qual è la regione con più Bandiere Blu? La Liguria ne ha ottenute ben 20: d'altronde la Riviera ligure è costellata di località tra le più apprezzate all'estero. A partire da Portofino, rinomata tra i VIP, allo splendore delle Cinque Terre. Seguono le Marche e la Toscana. A ruota la costa dell'Abruzzo ci ricorda che la regione è splendidamente bagnata anche dal mare Adriatico, e che non è solo una destinazione per le vacanze in montagna. Chiude la top 5 la costa della Campania: a sorpresa, non è la pregiatissima Costiera Amalfitana a sventolare il vessillo blu, ma un tour in auto ce lo facciamo lo stesso. Come dicevamo agli inizi, le principali località marittime cominciano già a vedere gruppi di turisti avventurarsi da ogni parte di Italia e d'Europa, ma non siamo ancora costretti a lottare contro la calca. Se però volete individuare qualche lido meno frequentato, o con qualche caratteristica che lo rende davvero peculiare, vi consigliamo una lista di 10 spiagge speciali in Italia, da scoprire proprio a maggio. Buon bagno.

L'Italia nascosta: alla scoperta delle bellezze dimenticate
L'Italia nascosta: alla scoperta delle bellezze dimenticate
Giugno in Italia: una vacanza da mare
Giugno in Italia: una vacanza da mare
In Italia le vacanze in montagna sono belle ovunque
In Italia le vacanze in montagna sono belle ovunque
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni