Roma, una città così ricca di attrazioni che visitarla in pochi giorni sembra un'impresa impossibile. In effetti lo è. Per scoprire tutto della città eterna probabilmente non basterebbe una vita; architetture e siti storici che abbracciano tutte le epoche, musei, scorci, ma anche gastronomia e scene di vita quotidiana sono solo alcune delle meraviglie della capitale. Se si vuole trascorrere un week end in Italia, Roma di sicuro una scelta che non vi deluderà. Nella ricerca del tipo di itinerario da seguire, ci sarà l'imbarazzo della scelta in quanto tutti gli aspetti della città sono molto affascinanti. Se si è appassionati di storia Roma non vi stancherà mai, dal Colosseo alle Terme di Caracalla, dal Foro Romano fini ad arrivare al Pantheon, un monumento cristiano dedicato alle divinità pagane. Un week end a Roma può essere anche l'ideale per una coppia innamorata, in un viaggio romantico potrete scoprire le zone meno note e più autentiche della città. Ma non solo, Roma offre anche tante specialità gastronomiche e allora perché non dedicare un itinerario alla scoperta delle bontà che l'hanno resa la meta preferita per le vacanze in Italia.

Week end a spasso per Roma.

[Foto di Montaplex]

Visitare Roma con tutte le sue attrazioni architettoniche e le sue rilevanze storiche è un esperienza quasi surreale. Si gira tra maestosi palazzi barocchi, chiese medievali, parchi, piazze, musei ed incredibili vedute panoramiche, uniche al mondo e che rendono Roma il più grande museo a cielo aperto. In un week end non si può vedere tutto ma ci sono dei monumenti caratteristici che proprio non ci si può perdere. Per iniziare con tutti i buoni auspici il week end a Roma si potrebbe partire dalla Fontana di Trevi per cimentarsi nel lancio della monetina. Dopo aver seguito questo rituale potrete dirigervi verso il Pantheon, la più celebre e meglio conservata costruzione risalente all'antica Roma. Questa costruzione fu realizzata per volere dell'imperatore Adriano per destinarla al culto degli dei, ma successivamente è stata consacrata come basilica cristiana. Dal Pantheon salendo per via dei Crescenzi si arriva a Piazza Navona, molto particolare perché riporta la forma allungata degli antichi circhi romani. Da ammirare qui la fontana dei quattro fiumi del Bernini. Abbandonando piazza Navona vi potrete dirigere verso il Tevere ed ammirare Castel Sant'Angelo dall'omonimo ponte. Dopo questo splendore per la vista, continuando vi troverete davanti San Pietro. Infatti un week end a Roma senza aver visto questa chiesa non avrebbe senso. Se trovate fila all'ingresso non disperate perché aspettare un po' ne varrà di sicuro la pena.

Dopo una pausa per mangiare nel quartiere Flaminio vi potreste spostare a piazza del Popolo. Qui potrete ammirare la Basilica di Santa Maria del Popolo, progettata e modificata negli anni da artisti come Bramante, Raffaello ed il Bernini. Al centro della piazza si trova l’Obelisco Flaminio, voluto dall'imperatore Ottaviano Augusto e fatto arrivare direttamente dall’Egitto nel 10 a.C. Dopo tutta questa storia c'è proprio bisogno di un po' di relax, ed ecco che vi viene in aiuto uno dei più belli parchi di Roma, Villa Borghese. Qui potrete passeggiare tra la natura e vedere dei panorami stupendi sulla città. Dopo esservi ritemprati potrete arrivare alla famosa Piazza di Spagna, percorrendo Trinità dei Monti. Ammirate la famosa scala ed improvvisate una sfilata come quelle che avete di sicuro visto in tv.

[Foto di alainlm]

Il secondo giorno del vostro week end a Roma può iniziare con la visita di Piazza Venezia nel quartiere di San Giovanni, un gioiello rinascimentale, in cui spiccano Palazzo Venezia con il suo Museo contenente pitture che vanno dal ‘200 al ‘500 e l'Altare della Patria, monumento dedicato a Vittorio Emanuele II. Proseguendo incontriamo l' anfiteatro Flavio o Colosseo, di sicuro una delle 10 cose da non perdere per nessun motivo a Roma. E' un monumento eterno che ha reso Roma celebre in tutto il mondo. Accanto si può ammirare l'arco di Costantino e la Domus Area, costruzione realizzata da Nerone. Proseguendo si arriva a Piazza San Giovanni in Laterano.

Se si ha ancora tempo altro quartiere da visitare è Trastevere, qui si può fare una bella passeggiata passando tra il largo Argentina, un antico Santuario e l'isola Tiberina. Questa zona non ha solo tanti monumenti ma è anche la via dello shopping, delle botteghe e dei locali, questo rende un giro a Trastevere ancor più interessante. Da qui si giunge fino al quartiere ebraico, il Ghetto, situato sulla riva sinistra del Tevere. Vicino troviamo anche il portico di Ottavia, ed alcune delle vie e piazze più caratteristiche di Roma, come Piazzetta Mattei, con la fontana delle tartarughe, e Piazza Margana. In questa zona ci si può perdere tra le botteghe di artigiani e negozi storici.

[Foto principale di Gino Perra]