Le spiagge da sogno | Le tracce del passato | La natura incontaminata | La gastronomia squisita | Un paradiso per gli sportivi | Facile da raggiungere

Isola d’Elba, spiaggia di Cavoli – Foto di David van der Mark
in foto: Isola d’Elba, spiaggia di Cavoli – Foto di David van der Mark

L'isola d'Elba è un vero gioiello tutto da esplorare. Meta ideale da visitare nel periodo estivo, non disdegna neppure una visita fuori stagione, magari per ammirare la bellezza dei suoi borghi con centri storici densi di monumenti. L'isola più grande dell'arcipelago toscano, nonché terza isola d'Italia, è facile da raggiungere grazie ai traghetti e presenta innumerevoli bellezze. Ecco 6 motivi per fare il pieno di emozioni all'isola d'Elba.

Le spiagge da sogno

Enfola, isola d’Elba – Foto Wikipedia
in foto: Enfola, isola d’Elba – Foto Wikipedia

Il periodo da maggio a settembre è perfetto per visitare l'isola d'Elba. Tuffarsi nelle acque limpide del suo mare è un richiamo troppo allettante per resistervi. Ogni spiaggia è un gioiello a sé con i suoi punti di forza: il mare cristallino dalle incredibili sfumature di verde e blu, i fondali trasparenti, il senso di relax senza limiti.

Fetovaia – Foto Wikipedia
in foto: Fetovaia – Foto Wikipedia

Con 147 km di coste, l'isola d'Elba presenta spiagge per tutti i gusti: gli amanti dei fondali bassi e sabbiosi saranno accontentati, così come gli appassionati delle baie circondate da costoni di roccia. La Biodola e Cavoli sono spiagge ideali per gli amanti della sabbia, La Padulella e la spiaggia di Sansone sono le più indicate per chi preferisce ghiaia e ciottoli. Punta Nera a Marciana è un'altra bellissima spiaggia di sassolini raggiungibile solo via mare. Capo Sant’AndreaPatresi e Chiessi sono invece baie selvagge e isolate, perfette per chi ama la privacy e il silenzio. Una delle spiagge più suggestive in assoluto è Fetovaia: circondata dalla vegetazione, vanta un mare incredibilmente cristallino.

Le tracce del passato

Portoferraio – Foto Maxpixel
in foto: Portoferraio – Foto Maxpixel

Situata in posizione strategica, nel cuore del Mediterraneo, l'isola d'Elba ha avuto un ruolo di primo piano nel contesto internazionale: lo dimostrano le numerose torri e fortezze difensive sparse sul territorio; tra le testimonianze più emblematiche in questo senso vi sono i Bastioni di Portoferraio, il Forte Mediceo e il Forte Longone. Ovviamente l'isola ha avuto grande risonanza per essere stata la sede dell'esilio di Napoleone. Da non perdere il pittoresco borgo di Portoferraio, che ospita il Museo Nazionale delle Residenze Napoleoniche dell’Isola d’Elba: tra le dimore facenti parte del museo figurano Villa dei Mulini, l'antica Villa de Medici e Villa San Martino, acquistata da Napoleone come residenza estiva. Il turismo religioso e culturale ha i suoi assi nella manica, come dimostrano le chiese, i santuari, i siti archeologici e i musei ricchi di opere d'arte.

La natura incontaminata

Isola d’Elba – Foto di Roberto
in foto: Isola d’Elba – Foto di Roberto

L'isola d'Elba si presta a fotografie da sogno grazie ai suoi paesaggi unici, che restituiscono tutta la bellezza della natura. Situata all'interno del Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano, regala tutti i colori e i profumi della macchia mediterranea. Uno dei luoghi più selvaggi e suggestivi è Capo Sant'Andrea con le sue meravigliose scogliere. Da non perdere le Formiche della Zanca, un gruppo di isolotti affioranti dal mare che conquistano lo sguardo con i loro anfratti rocciosi e i fondali scenografici. Dalla cima del Monte Capanne si possono ammirare tutte le isole dell'arcipelago toscano: una veduta mozzafiato che lascia estasiati.

La gastronomia squisita

Schiaccia briaca – Foto Wikimedia Commons
in foto: Schiaccia briaca – Foto Wikimedia Commons

La cucina dell'isola d'Elba è semplice e genuina proprio come i suoi abitanti. Tra le specialità gastronomiche trionfano ovviamente i piatti a base di pesce come lo stoccafisso alla riese o il cacciucco elbano. Ma non mancano pietanze vegetariane come il gurguglione, per poi concludere in bellezza con la schiaccia briaca, tipico dolce elbano con aleatico, alchermes, uvetta e frutta secca. Il tutto accompagnato da un buon vino di produzione locale. A questo proposito, è quasi d'obbligo partire per un Wine Tour alla scoperta di cantine e vigneti tra una degustazione e l'altra.

Un paradiso per gli sportivi

Mare cristallino all’isola d’Elba – Foto Pixabay
in foto: Mare cristallino all’isola d’Elba – Foto Pixabay

Nell'isola d'Elba si possono praticare una quantità innumerevole di sport all'aria aperta. Trekking, birdwatching, immersioni, snorkeling, kayak, golf, surf sono solo alcune tra le attività in cui cimentarsi. Diversi i siti di scuba diving, così come i percorsi di cicloturismo; gli amanti dell'adrenalina potranno praticare free climbing.

Facile da raggiungere

Isola d’Elba, Portoferraio – Foto di freshcreator
in foto: Isola d’Elba, Portoferraio – Foto di freshcreator

Arrivare sull'isola d'Elba è molto semplice e veloce. Da Piombino Marittima partono traghetti che in appena un'ora consentono di approdare sull'isola. In alternativa si può optare per un viaggio in aliscafo della durata di 40 minuti. Se preferite arrivare in aereo, l'aeroporto di La Pila è collegato con città italiane e straniere offrendo diversi voli nel periodo estivo. Inoltre, sempre in estate, l'isola d'Elba è raggiungibile in traghetto dalla Corsica. Attraverso una gita in barca è possibile esplorare calette, golfi e le isole vicine, tra cui la splendida Pianosa.