Hoshizuna no Hama, Isola di Iriomote – Foto Wikimedia Commons
in foto: Hoshizuna no Hama, Isola di Iriomote – Foto Wikimedia Commons

Se ricercate un'oasi di natura incontaminata, Iriomote vi conquisterà con la sua bellezza selvaggia. Questa splendida isola giapponese fa parte dell'arcipelago delle Yaeyama, nella prefettura di Okinawa. I colori predominanti in questo paradiso sono il verde acceso della vegetazione e l'azzurro intenso del mare. Più del 90% dell'isola è ricoperto da giungla fittissima e foreste di mangrovia, mentre le sue spiagge lambite da acque limpide regalano paesaggi meravigliosi.

Cascate di Mariyudo – Foto Wikipedia
in foto: Cascate di Mariyudo – Foto Wikipedia

Iriomote si raggiunge in traghetto dall'isola di Ishigaki. I suoi principali centri abitati sono le cittadine portuali di Uehara, a nord, e Ohara a sud. L’isola possiede un'unica strada principale, la National Highway 215, che collega le più importanti località. Se volete scoprire l'autentica anima di Iriomote, davanti a voi si aprono infinite possibilità. Potete fare trekking a piedi lungo i numerosi sentieri escursionistici, per esplorare la giungla misteriosa e raggiungere luoghi edenici come le cascate Pinaisaira; con un salto di 55 metri, sono le cascate più alte di tutta la prefettura di Okinawa. Pittoresche e spettacolari anche le cascate di Mariyudo e di Mayagusuku. Molto emozionanti anche le crociere in battello, in barca o kayak lungo il fiume Nakama, regno incontrastato delle mangrovie, e il fiume Urauchi, il corso d'acqua più grande della Prefettura di Okinawa. Se preferite nuotare in acque turchesi dal fondale trasparente, Iriomote presenta diverse spiagge in cui praticare snorkeling e immersioni. La più famosa è Hoshizuna no Hama, il cui nome significa "spiaggia dalla sabbia a stella" proprio per i suoi granelli di sabbia dalla caratteristica forma di stelline.

Hoshizuna No Hama – Foto Wikimedia Commons
in foto: Hoshizuna No Hama – Foto Wikimedia Commons

L'isola è nota anche per ospitare una gran quantità di animali. Tra questi c'è il gatto selvatico di Iriomote, specie protetta e a rischio estinzione; attualmente se ne contano appena un centinaio di esemplari. Per avere maggiori informazioni si può visitare l'Iriomote Wildlife Conservation Center, un centro di ricerca e tutela con una ricca sezione museale dedicata a questa specie felina e ad altri animali che vivono a Iriomote.

Mangrovie sull’isola di Iriomote – Foto Wikipedia
in foto: Mangrovie sull’isola di Iriomote – Foto Wikipedia

Tra le varie attività è possibile fare un'escursione alla piccola isola di Yubu, che misura appena 2 chilometri di circonferenza. L'isoletta si trova a poche centinaia di metri al largo di Iriomote, alla quale è collegata da una lingua di sabbia. Per spostarsi da un'isola all'altra si prende un mezzo di trasporto un po' inusuale, ossia un carro trainato da bufali. Per dare un tocco di folklore locale, il conducente vi intratterrà intonando canzoni tradizionali sulle note del sanshin, strumento a corda tipico di Okinawa. Arrivati sull'isola vi accoglierà un paesaggio da sogno e potrete immergervi nella tranquilla vita culturale del luogo, tra buona cucina e botteghe locali.