la regata della befana venezia

[Foto di D'arcy Vallange]

Da Milano a Napoli saranno tante le località che per il ponte dell'Epifania 2015 proporranno feste, sagre e giornate speciali, che avranno come protagonista la Befana, che animerà le piazze italiane dispensando dolci, carbone e caramelle. Con il giorno della Befana si chiudono le feste natalizie, e quindi è l'ultima occasione per festeggiare prima di ritornare a lavoro, o a scuola e abbandonare i nostri luoghi di vacanza. Per questo l'arrivo della signora Befana si celebra organizzando viaggi, vacanze in Italia per tutta la famiglia, con grandi e bambini. Gli eventi per l’Epifania sono numerosi, e non avremo che l’imbarazzo della scelta per decidere cosa fare e dove andare per il ponte della Befana. Ogni piazza si animerà con appuntamenti da non perdere, con eventi adatti sia ai bambini che ai loro genitori per festeggiare con musica, dolci la mitica Befana,ma non solo, durante tutto il ponte lungo in Italia vengono presentati tanti presepi viventi con l'arrivo dei re Magi, anch'essi portatori di doni.

La festa dell’Epifania ha delle origini molto antiche che derivano da tradizioni pagane di epoca romana e il nome dato a questa festività deriva dal fantoccio esposto la notte appunto dell'Epifania. Questa pratica è connessa sopratutto a tradizioni e credenze agrarie, infatti la simbologia di questo evento è legata alla fertilità del campi ed alla bontà del raccolto per l'anno nuovo. Nel Medioevo però il significato della Befana cambia, nel periodo dell'Inquisizione, la Chiesa condanna duramente queste credenze pagane e l’epifania si trasforma quindi in un rito contro le streghe. Veniva acceso un falò e un fantoccio che rappresentava una strega veniva bruciato. Anche l’aspetto da vecchia, un po’ bruttina, che tutti ora conosciamo deriva proprio da qui.  Quest'ano il 6 gennaio cade di lunedì, concedendoci così un ponte lungo di relax prima di ritornare ai normali ritmi della vita quotidiana e concludere le vacanze natalizie. Quindi chi ancora non è partito non può farsi sfuggire questo ponte lungo per concedersi gli ultimi giorni di riposo e scoprire alcuni dei borghi più belli d'Italia. Tra le feste più belle ricordiamo la Befana in Piazza Navona, le Befane e Befani di Urbania, la Cavalcata dei Re magi di Firenze, ecco dove trascorrere il ponte dell'epifania, in compagnia della simpatica vecchina in giro per lo stivale.

Ponte dell'Epifania al Nord
Come festeggiare la Befana al Centro
Eventi dell'Epifania nel Sud Italia

Ponte dell'Epifania al Nord

festa epifania pan vin

[Foto di Mauro.puppet]

Nell'Italia Settentrionale sono tante le le località che organizzano eventi legati alla vecchietta più famosa del mondo e salutano così le ferie natalizie. In provincia di Torino, nel comune di Carmagnola la giornata del 5 Gennaio sarà interamente dedicata alla Befana, dalle 15 e 30 si festeggia con il Gran Galà della Befana all'interno del Palazzetto dello Sport della cittadina; mentre la sera ci sarà la Befana delle Associazioni, con  la discesa della Befana e la distribuzione di cioccolata calda e vin brulè a cura di varie associazioni di volontariato.

A Bologna in piazza Maggiore torna come ogni anno la Befana Europea; una festa dedicata ai più piccoli con la vecchietta che racconta filastrocche e fiabe che ha visto e raccolto durante i suoi voli nel cielo di tutta l'Europa. E non mancano tanti dolci, regali e prodotti della terra emiliana. Sempre in Emilia Romagna c'è uno degli appuntamenti più famosi della notte dell'Epifania in Italia, vale a dire la Notte de Bisò, che si tiene a Faenza. La sera del 5 gennaio, in conclusione del Palio del Niballo, quest'ultimo che è un grande fantoccio che simboleggia Annibale, viene trasportato in Piazza del Popolo a bordo di un carro trainato da buoi per essere poi bruciato insieme alle catastrofi e alle sventure dell’anno appena passato. Ed è in questo momento che entra in scena l’altro protagonista dell’evento, il bisò, il famoso vin brulè della zona.

not de bisò fanza

[Foto di Fullo]

Sempre nella notte tra il 5 e il 6 Gennaio in provincia di Treviso si potrà assistere alla festa del Panevin, dove 200 fuochi verranno accesi in tutto il territorio poco prima della mezzanotte. Anticamente era un rito propiziatorio per avere raccolti fruttuosi durante l’anno nuovo e a seconda della direzione delle scintille del falò i trevignani indovineranno l’andamento dell’anno appena cominciato. Tutto questo accompagnato da canti, balli e tanto buon vin brulè della tradizione trevigiana. Sicuramente un'occasione ancor più suggestiva per visitare Treviso, una terra ricca di luoghi misteriosi popolati da fate e fantasmi.

A Venezia la Befana arriva via mare, e non poteva essere altrimenti nella città galleggiante più celebrata nel mondo. Il giorno dell'Epifania si svolge la tradizionale regata della  Befana, con una sfida di canottaggio tra personaggi insoliti. Befane e Babbi Natale si contenderanno il premio a suon di remi lungo il Canal Grande. La gara partirà dalla fermata di San Tomà nei pressi di Palazzo Balbi per terminare al Ponte di Rialto. Per l'occasione alcuni dei vecchi soci dell società di canottaggio, scelti dopo aver superato una selezione, travestiti da Befane, si sfidano lungo il tratto il Canal Grande, in una gara che dura circa una quindicina di minuti. E' una buona occasione per visitare Venezia insolita e bere una buona cioccolata calda. Sempre in Veneto, precisamente a Verona, il 6 Gennaio c'è l'appuntamento con Brucialavecia. La festa inizia al mattino con la Befana del Vigile, questa pratica deriva da una vecchia tradizione nata nel dopoguerra, una cinquantina di auto e moto d’epoca sfileranno nei luoghi più belli di Verona, fino a giungere a piazza Bra dove le attenderà un vigile in pedana. Qui i partecipanti alla sfilata consegneranno al vigile dei doni che poi verranno devoluti in beneficenza. Successivamente la festa si conclude con lo spettacolare rogo di un grande fantoccio al centro di piazza Brà ed un magnifico spettacolo pirotecnico.

week end epifania

[Foto di Fried Jad]

A Milano ci sarà il bellissimo corteo dei re magi, che sfileranno nella città. La carovona partirà dal Duomo, fino alla Basilica di Sant'Eustorgio dove verrà celebrata la tradizione offerta davanti al presepe vivente ed il saluto delle autorità civili e religiose alla cittadinanza. A Milano la Befana arriverà anche dall'acqua, infatti per una volta abbandonerà la sua fidata scopa ed arriverà a bordo di un battello. Per accoglierla bisogna attendere il 6 gennaio sui Navigli ed accaparrarsi i dolciumi offerti dall'allegra vecchietta. Ma il battello non sarà l'unico mezzo di trasporto utilizzato dalla Befana nella città di Milano. Infatti nella città lombarda le Befane arrivano in moto. In corso Sempione ci sarà un incontro motociclistico organizzato dal Motoclub Ticinese. Le moto rombanti invaderanno il corso per consegnare doni e contributi al Piccolo Cottolengo di Don Orione e alla Sacra Famiglia di Cesano Boscone.

Sempre in Lombardia e precisamente a Bellano, il 5 gennaio si celebra la festa della Pesa Vegia. Si tratta di una festa che porta con se 400 anni di storia e mette in scena il corteo dei Re Magi, la corsa delle Pese per le vie del paese e il falò sul molo. A Goito, invece, in provincia di Mantova, viene celebrata la festa dei Boriel, un grande falò dove viene bruciato il fantoccio della Vecchia Epifania. In tutta la Lombardia l'Epifania viene festeggiata come una sorta di carnevale in versione natalizia, con le città invase dal calze colorate appese ai davanzali ed alle finestre che attendono che una Befana motorizzata passi per lasciare i suoi dolci doni.

A Cavalese, nella provincia di Trento, il 3 gennaio viene riproposta una suggestiva rievocazione dei processi per stregoneria che si sono compiti molti secoli fa nella zona. Alla manifestazione partecipano più di 100 personaggi e comparse tutte trasvestite di tutto punto con abiti d'epoca. Il palcoscenico del processo sarà il Banco de la Reson nel Parco della Pieve. Le streghe seguendo un rituale che risale al 1500 saranno processate prima e poi condotte al rogo.

Come festeggiare la Befana al Centro

befana piazza navona

[Foto di Angelo]

Nel Centro Italia nel Week end del 5 e 6 Gennaio si inizia con la festa dedicata alla cioccolata, Cioccolando, una tra le feste del cioccolato più famose in Italia, che si tiene ogni anno nel centro storico di Frosinone. Per l’occasione saranno allestiti più di 12 postazioni e laboratori con animazione e degustazione a cura di Cioccolatieri dell’Accademia dell’Alimentazione di Confartigianato Imprese di Frosinone e non mancheranno poi punti dove poter assaporare i prodotti tipici della regione come  fettuccine, ravioli e pasta fresca, pizza e pane al cioccolato e gelato artigianale.

A Roma è tradizione festeggiare l'Epifania in Piazza Navona, dove nella notte tra il 5 ed il 6 Gennaio viene acceso un falò con un fantoccio a simboleggiare la fine delle feste di Natale e l'anno vecchio che se ne va. Durante la giornata del 6, poi, tante Befane arriveranno in piazza a donare tanti dolci a tutti i bambini presenti, con tante bancarelle ed eventi che animeranno la famosa piazza di Roma. Inoltre in città ci saranno una serie di cortei storici, tra cui il più importante è Viva la Befana, che ogni anno, la mattina del 6 gennaio dalle 10.45, parte da Castel Sant'Angelo per arrivare in piazza San Pietro. I tre Re Magi, insieme agli altri figuranti, dopo aver assistito all'Angelus del Papa, iniziano il loro cammino per portare i tradizionali doni. Altro evento molto atteso nella capitale è il Buskers in Town, il festival degli artisti di strada. Musica, teatro, giocolieri e acrobati invaderanno le vie del Centro Storico fino ai Fori Imperiali, tutto questo dal primo al 6 gennaio, con tante manifestazioni diverse. A Roma ci sarà anche spazio per la dance, infatti lunedì 5 gennaio, alla vigilia dell'Epifania si celebra l'Any Given Monday alla discoteca Qube. Infine quale modo migliore di festeggiare la Befana, se non con tanto shopping. Il 6 gennaio aprirà il mercatino della Befana all'interno del Circolo degli artisti di Roma. Troverete Befane volanti, dolci e caramelle insieme a tanti stand vintage, un'occasione per divertirsi e fare shopping risparmiando.

A Guardea, in Umbria, l'Epifania diventa un vero e proprio rito durante il quale si ripongono nelle scatole i pastori, le statuine, si disfa l'albero e tutte le decorazioni natalizie, per salutare le feste e ritornare ai ritmi della vita quotidiana. Per consacrare la fine delle feste natalizie, tutti questi addobbi che sono stati tolti dalle abitazioni, per la notte della Befana non vanno ancora riposti negli scatoloni, ma tutto il materiale utilizzato per la creazione di oltre quaranta presepi nelle vie, nelle piazze, nelle cantine e nei giardini pubblici del piccolo Comune umbro.

befana 2013

Un'evento da guinness dei primati viene celebrato in Toscana, a Santa Maria a Monte, con la calza più lunga del mondo. La manifestazione inizierà il 5 Gennaio, quando saranno gonfiati una miriade di palloncini che serviranno a riempire la calza lunga 260 metri. Il momento centrale della festa sarà poi il 6 Gennaio, che prevede il susseguirsi di vari eventi, fino all'apertura della calza con lo scoppio dei palloncini. Non mancheranno per le strade i mercatini dell'artigianato e tanti stand gastronomici. Un altro luogo dove trascorrere una breve vacanza è Firenze, dove in occasione dei festeggiamenti della Befana tiene il tradizionale corteo storico della Cavalcata dei Re Magi, che viene celebrato dal lontano 1479. Il 6 Gennaio tra Piazza Pitti e Piazza del Duomo, i Re Magi a cavallo con addosso abiti rinascimentali, attraversano le strade della città, preceduti dal Corteo Storico della Repubblica Fiorentina e dai Bandierai degli Uffizi. Un gruppo di bambini, infine, accompagna i magi al cospetto del Bambin Gesù all'interno del presepe vivente per la consegna dei doni. Sempre a Firenze il 6 gennaio partirà il tradizionale treno storico a vapore che dalla stazione di Santa Maria Novella arriverà fino a Sn Piero a Sieve per poi far ritorno a Firenze. Sempre in Toscana, a Pistoia, ogni anno si mette in scena un simpatico siparietto, con la Befana che scende con la scopa dalla Torre Catilina, ma ogni anno sventuratamente va a sbattere contro il campanile richiamando l'intervento dei vigili del fuoco  che la salveranno e così potranno essere distribuiti dolci e caramelle.

Ad Urbania, nella provincia di Pesaro-Urbino, si tiene la festa della Befana Nazionale, che propone un calendario ricco di eventi dedicati a grandi e piccini. Nei giorni che precedono l'Epifania, dal 2 al 6 Gennaio, la città si veste a festa, soprattutto per i bambini, trasformando il centro in un parco divertimenti, con la Piazza del cioccolato, il giardino degli hobby, il viale dei balocchi e sfilate e spettacoli itineranti, la famosa discesa dalla torre delle Befane che dispenseranno doni ai più piccoli. Ogni anno il 2 gennaio alla Befana Ufficiale saranno consegnate le chiavi della Casa della Befana, dove fino al 6 gennaio accoglierà i più piccoli regalando dolcetti e sorprese. Inoltre durante i festeggiamenti ci sarà l'appuntamento con la Calza da Record, una lunghissima calza che le Befane di Urbania hanno intessuto e cucito per tutto l'anno e che sarà sdrotolotata nella piazza principale principale della città. Ma l'evento più atteso dell'intera manifestazione è la discesa della befana dalla torre,  un volo di 36 metri dall'alto della Torre Campanaria, tra fuochi d’artificio e giochi di luce.

A Perugia ci si può imbattere nella Super Befana Volante, che accoglierà gli ospiti all'interno dello storico palazzo Penna. Alle 20:00 si potrà assistere a spettacoli di musica, con tante cose buone da assaporare e la befana itinerante sui trampoli.

epifania 2013

 

Nell'Italia centrale vengono organizzati anche dei presepi viventi più belli e suggestivi della Penisola. Tra questi ricordiamo quello di Soriano nel Cimmino, cittadina in provincia di Viterbo. La particolarità di questo presepe è che ogni anno viene associata all'evento una classe storica, quest'anno tocca al quelli del 1973. Il presepe è molto realistico, riproducendo anche le musiche, i rumori ed i profumi che si potevano sentire a quel tempo. Durante la visita del presepe è possibile anche degustare prodotti locali come formaggi e ricotta, frittelle accompagnate da vin brulè e cioccolata calda.

Eventi dell'Epifania nel Sud Italia

[Foto di Bast_Ernest]

Anche nel Sud Italia si festeggia l'arrivo della Befana come buon auspicio per l'anno che verrà. A Bari, come del resto in molte città italiane, va di scena la solidarietà con un grande pranzo organizzato nel Palazzo della Provincia  destinato ai senza tetto ed alle famiglie bisognose della città. Ad Altamura, nella piazza centrale, 8 Befane, a coppie di due per volta, scenderanno dalla Cattedrale federiciana calandosi dal campanile e distribuendo caramelle e dolciumi a tutti i bambini. A lanciarsi giù dal campanile sotto le vesti di Befane, in realtà sono delle speleologhe speleologhe del Cars, un'associazione speleologica rinomata per la scoperta della grotta di Lamalunga dove nel 1993 è stato rinvenuto il fossile dell’Uomo arcaico di Altamura.

A Napoli ci saranno tanti eventi dedicati alla simpatica Befana. Il cuore dei festeggiamenti sarà la centrale Piazza del Plebiscito, dove durante la mattinata ci saranno tante attività e giochi dedicati ai più piccoli, come Pompieropoli, evento organizzato dal Comando Provinciale di Napoli dei Vigili del Fuoco. A seguito ci sarà la Fanfara dei Pompieri e l’arrivo della Befana che porterà leccornie a tutti. Sempre il 6 gennaio sul lungo mare Caracciolo si esibirà il la Banda Veneziana con uno spettacolo itinerante, dove immancabili saranno i suonatori di zampogne. Inoltre per tutta la giornata si potrà assistere all' "Art in stri", con artisti di strada che animeranno tutto il lungomare. Nel cuore del centro storico andrà in scena "O Pazzariello e ‘a Musica Giappunesa" e la "Passeggiata Teatrale: La Scrittrice Matilde e la Regina Giovanna" e dalle 18:00 si continua con "Pazz’ Fest". Alle 20 e 30 si potrà assistere ad un suggestivo concerto nella Basilica di San Giovanni da parte della Orchestra Multietnica Mediterranea. Infine i festeggiamenti si concluderanno in strada con il concerto di Sandro Joyeux nell'ambito di “Pazz’ yes I am”, un piccolo festival di arte di strada.

Sempre a Napoli, spostandosi nella città della scienza, si potrà partecipare ad un evento in cui la cioccolata sarà protagonista. Il dolce cibo arriverà dalle scuole del cioccolato Perugina e dalla Città del gusto di Napoli, che hanno preparato dolci sorprese. Ma a Napoli i festeggiamenti dell'Epifania non si fermano il 6 gennaio, infatti il sette ci sarà l'atteso appuntamento con la tombola vajassa, organizzata dall'associazione Insolitaguida. Un evento un pò anticonvenzionale, durante il quale Miss Priscilla, il femminiello più famoso ed irriverente di Napoli, vestirà i panni della Befana ed avrà il compito di tirare i numeri della tombola. Questo evento si svolgerà nel locale “La cage aux folles”, ed i premi saranno tutto un programma, infatti saranno offerti da un noto sexy shop della zona.

A Montescaglioso, in provincia di Matera si svolge la Notte dei cucibocca, una delle manifestazioni più folcloristiche della Basilicata. Si tratta di una tradizione molto antica, quando i cucibocca si aggiravano per le strade della città e facevano rumore trascinando una catena legata al piede e bussavano alle porte delle case per chiedere cibo. I bambini per evitare questi brutti incontri andavano presto a letto e permettevano così alla Befana di riempire le calze con dolci e regali. Questa rappresentazione viene proposta ancora oggi, con strani personaggi che di sera gironzolano in questo piccolo comune di montagna.

brucia la vecchia

[Foto di Gabriele della Porta]

A Salerno la Befana arriverà dal mare, infatti il 3 gennaio una grande folla si raccoglierà in attesa dell'arrivo della vecchietta carica di doni. La "Befana che viene dal mare” è un evento organizzato dall'Anffas, un onlus dedicata alle famiglie con disabili. A partire dalle 17:oo del 3 gennaio, presso il Centro Anffas di via Leucosia a Mercatello, arriverà la Befana che distribuirà doni, dolciumi e sorprese a tutti i piccini che interverranno all'iniziativa. In Campania, grazie alla presenza di luoghi belli e suggestivi vengono organizzati tanti presepi viventi, che avranno la loro serata finale proprio il 6 gennaio con l'arrivo dei re Magi. Uno di questi è il presepe vivente folkloristico di Torre Annunziata. Questo presepe è molto particolare perchè mette in scena uno spaccato di vita napoletana ottocentesca vissuta nel periodo natalizio. Questo spettacolo viene allestito all'interno del Santuario di Spirito Santo di Torre Annunziata, su tre piani che riproducono la grotta, le botteghe e l'osterie. Tra le scene si muovono i personaggi cantando e recitando antichi balli. Protagonista assoluto però sarà il Pazzariello, il banditore napoletano, che narrerà al pubblico il mistero della storia dell'Incarnazione illustrando le varie scene del presepe. 

A Benevento, invece, nei primi giorni di gennaio viene allestito il presepe dei presepi, chiamato così perchè si tratta di uno dei più grandi e magici d'Italia. Questo presepe vivente si tiene nella cittadina di Morcone, uno splendido borgo che non ha bisogno di tante scenografie poichè già da solo rassomiglia ad un presepe. Durante i primi giorni di gennaio comincia ad essere popolato da personaggi in costume che girano per la città riproponendo gli antichi mestieri e riaprendo le vecchie botteghe, per poi riunirsi, con la sola luce delle fiaccole, attorno alla grotta dove è nato il Bambino Gesù, rappresentato dall'ultimo bambino nato nel paese.

Infine in Sicilia, il 6 Gennaio a Bornonaro , in provincia di Messina va in scena U Pagghiaru, una festa popolare con diversi giovani che si sfidano per arrivare in cima ad un palo alto circa 9 metri. Questo è addobbato con arance, limoni e decorazioni varie e sulla sommità vi è posta una croce, a cui vengono appesi panini e salsicce. Ancora all'insegna del cibo è la festa di Montelepre , a Palermo, con la  Sagra della Sfincia, un tipico dolce della zona preparato con acqua, farina, miele, zucchero e cannella.

[Articolo aggiornato al 2.1.2015]