Conciliare una vacanza al mare in Puglia con un soggiorno culturale alla scoperta di un meraviglioso borgo antico e splendidi siti archeologici: tutto questo è possibile a Bisceglie. Questa città sull'Adriatico, situata in provincia di Barletta-Andria-Trani, offre un territorio ricco di attrattive turistiche. Le sue testimonianze risalenti all'epoca preistorica vi affascineranno, i suoi monumenti di età medievale vi incanteranno, mentre il suo clima mite e il suo mare limpido renderanno la vostra vacanza in Puglia ancora più piacevole.

Storia di Bisceglie
Spiagge a Bisceglie
Cosa vedere e cosa fare a Bisceglie
Come arrivare a Bisceglie
Hotel a Bisceglie: i prezzi

Storia di Bisceglie

Dettaglio della Cattedrale (Foto di Wikimedia Commons)
in foto: Dettaglio della Cattedrale (Foto di Wikimedia Commons)

Bisceglie ha una storia remota, testimoniata dai numerosi monumenti preistorici tra cui i Dolmen, imponenti costruzioni funerarie di roccia. Il nucleo abitativo di Bisceglie assunse una certa importanza in epoca romana, quando la città, situata sulla via Traiana, veniva chiamata "Vescegghie" per via di un particolare tipo di quercia che cresceva da quelle parti, il Viscile. Nell'XI secolo, infatti, la città adotterà il simbolo della quercia proprio sullo stemma comunale. Nel 1073 iniziò la costruzione della Cattedrale e nei secoli successivi la città fiorì come porto commerciale, entrando in relazione con le repubbliche marinare, specialmente con Amalfi. Nel 1222 Federico II diede inizio alla costruzione del Castello. La città passò poi sotto il dominio degli Angioini e degli Aragonesi.

Nel 1498, Bisceglie divenne Ducato grazie al matrimonio tra Lucrezia Borgia e il giovanissimo Alfonso D'Aragona per via delle mire espansionistiche del papa sul Regno di Napoli. Gli Spagnoli tuttavia arrivarono a occupare la città, seguiti dai Borboni, che portarono una pressione fiscale insostenibile. Fermenti rivoluzionari giunsero durante i moti del 1820-21, con la cosiddetta "Dieta delle Puglie" organizzata nel Palazzo Tupputi per diffondere le nuove idee di indipendenza nazionale e riscatto sociale.

Spiagge di Bisceglie

Foto di Geppi Simone
in foto: Foto di Geppi Simone

Le spiagge a Bisceglie si segnalano per il mare pulito e per i servizi offerti ai turisti. Il litorale presenta spiagge di sabbia fine alternate a distese di ciottoli e rocce: uno scenario emozionante e adatto a tutta la famiglia. Il litorale biscegliese, soprattutto nel recente passato, si è reso noto per la limpidezza delle sue acque: non per niente, nel 2001 la città ha ottenuto la prestigiosa Bandiera Blu. Oltre alle spiagge di Salsello e Scalette, vincitrici della Bandiera Blu, tra i lidi più suggestivi di Bisceglie c'è sicuramente la Spiaggia Trullo Verde, ricca di stabilimenti balneari: qui si trova il Teatro Mediterraneo, dove si svolgono numerosi spettacoli estivi.

Tra le altre spiagge di Bisceglie, il Lido Marè è l'ideale per i giovani, con discoteca e animazione, mentre il Lido Nicotel offre servizi confortevoli in una struttura rilassante. La Spiaggia La Testa è perfetta per chi cerca relax e tranquillità, mentre la Spiaggia Batteria è raggiungibile a piedi dal centro cittadino e vanta un mare trasparente. Inoltrandosi nella macchia mediterranea attraverso la Spiaggia Macello, è possibile imbattersi nelle meravigliose Grotte di Ripalta, una serie di anfratti marini naturali che faranno sicuramente gola ai sub. La zona di Cala Pantano è invece perfetta per chi ama le escursioni. La costa di Bisceglie è caratterizzata da cale e anfratti suggestivi. Alcuni sono accessibili solo via mare, altri attraversando la scogliera. In ogni caso, a Bisceglie c'è l'imbarazzo della scelta per trascorrere una fantastica estate al mare in Puglia.

Cosa vedere e cosa fare a Bisceglie

Particolare del Castello (Foto di Antonio Ciccolella)
in foto: Particolare del Castello (Foto di Antonio Ciccolella)

Visitare Bisceglie significa passeggiare in un centro storico ricco di testimonianze artistiche: chiese, palazzi nobiliari e monumenti fanno bella mostra in un dedalo di case medievali. Qui spicca la Cattedrale romanica di San Pietro, edificata nel 1295, con una cripta che custodisce le reliquie dei tre santi patroni di Bisceglie: i martiri Mauro vescovo, Sergio e Pantaleone. Da vedere anche la Chiesa di Sant'Adoeno, risalente all'XI secolo, e il Castello Svevo con quattro torri. Merita una visita la Torre Normanna, o Torre Maestra, costruita nell'XI secolo e alta circa 24 metri. Bisceglie ospita anche alcuni interessanti musei, come il Museo Diocesano, con dipinti appartenenti alle chiese e i "tesori" della Cattedrale, ma anche il Museo Archeologico "Francesco Saverio Majellaro" con testimonianze del Neolitico e del Paleolitico.

Per una serata romantica a Bisceglie vale la pena di assaporare piatti di pesce in uno dei tanti ristoranti sul mare, mentre i più giovani e scatenati potranno invece divertirsi al Divinae Follie, la più grande discoteca del Sud Italia. Soprattutto in estate, Bisceglie si anima con numerosi eventi che testimoniano il carattere aperto e vivace della città: sagre, reading poetici, serate dedicate alla multiculturalità e soprattutto il Cine Dolmen Fest, il festival del cinema che ha aperto i battenti quest'anno con la partecipazione di numerose celebrità.

Dolmen della Chianca (Foto di Geppi Simone)
in foto: Dolmen della Chianca (Foto di Geppi Simone)

Cosa vedere a Bisceglie e dintorni? Prima di tutto è d'obbligo un tuffo nella Preistoria. A poca distanza dalla città troviamo infatti innumerevoli cavità rocciose tutte da esplorare come le Grotte di Santa Croce, occupate nel Neolitico. Ma i veri protagonisti sono loro, i Dolmen, antiche costruzioni funerarie. Tra questi ricordiamo il Dolmen della Chianca, il monumento preistorico forse più famoso d'Italia e tra i più importanti d'Europa, che serviva probabilmente da altare sacrificale. Anche il Dolmen Frisari, il Dolmen di Albarosa e il Dolmen Paladini (il meglio conservato) meritano una visita. Se tutto ciò non vi è bastato, il territorio di Bisceglie è disseminato di Casali, ossia insediamenti storici con cortili e fortificazioni, edificati durante l'Impero Romano e nei secoli successivi, fino all'XI secolo, e trasformati di volta in volta in chiese paleocristiane o masserie fortificate. Tra i più famosi vi sono il Casale di Giano, il Casale di San Nicola, il Casale di Pacciano e il Casale di Zappino.

Per sapere cosa vedere vicino Bisceglie, basti pensare che la città si trova a sud della splendida Trani, da cui dista appena 8 km. Spingendosi a nord per altri 15 km troviamo l'interessante Barletta, mentre Andria è distante circa 18 km con il suo misterioso capolavoro architettonico: stiamo parlando di Castel del Monte. Bisceglie è vicina ad altre città dell'entroterra famose per la gastronomia e i monumenti storici, come Ruvo, Corato e Terlizzi. Se si preferisce una vacanza al mare, proseguendo verso sud sulla linea costiera si trovano Molfetta, Giovinazzo e infine il capoluogo di regione, Bari. Non dimenticate di visitare Canne della Battaglia, la celebre località passata alla storia come teatro della pesante sconfitta subita dall'esercito romano contro Annibale. Il luogo conserva numerose testimonianze archeologiche, grotte neolitiche e perfino una bellissima oasi naturale.

Come arrivare a Bisceglie

Raggiungere Bisceglie in auto è molto semplice dato che la città è ben collegata. Per chi viene da Nord basta percorrere la A14 Bologna-Taranto imboccando l'uscita Trani e proseguendo per la S.S. 16. Da sud invece si opta per l'uscita Molfetta e si prosegue sulla S.S. 16. Arrivare a Bisceglie è facilissimo anche in treno, visto che le linee Intercity Roma-Lecce e Milano-Lecce di Trenitalia prevedono fermate proprio in questa città. Per quanto riguarda il collegamento aereo, è necessario atterrare all'aeroporto di Bari "Karol Wojtyla".

Hotel a Bisceglie: i prezzi

Cattedrale di San Pietro (Foto di Tango7174)
in foto: Cattedrale di San Pietro (Foto di Tango7174)

Bisceglie offre numerosi hotel che soddisfano tutti i requisiti di una vacanza perfetta. Ci sono strutture per tutti i gusti, dagli hotel sul mare, ai b&b a gestione familiare, fino alle masserie, per godersi un soggiorno a tutta natura. Il prezzo per una matrimoniale in hotel va dagli 80 ai 100 euro a notte in alta stagione, mentre le tariffe in b&b variano dai 20 ai 45 euro a persona. In agriturismo i prezzi sono sui 40 euro in soluzione bed and breakfast, mentre vanno dai 50 ai 60 euro se si opta per la mezza pensione. Se andate al risparmio scegliete il campeggio, dove i prezzi non superano gli 11 euro a testa.

Hotel a Bisceglie

Bed and breakfast a Bisceglie

(La foto in apertura è di Geppi Simone)