Croazia all inclusive per l'estate 2010

Scegliere la destinazione per le vacanze estate è già di per sé impegnativo, ma lo è ancora di più scegliere il tipo di vacanza che si vuole fare e quanto si è disposti a spendere. Certo, possiamo avere chiare le idee sul tipo di struttura dove vogliamo alloggiare, la zona, i servizi offerti, ma magari dobbiamo fare i conti col portafogli e non è detto che riusciamo a trovare un posto adatto alle nostre esigenze.

Ecco perché molti scelgono la formula all-inclusive: chi non vuole farsi mancare niente decide sì di pagare qualcosa di più, ma il sovrapprezzo è ampiamente ripagato dai vantaggi che ne trae, e leva l’imbarazzo di dover esaminare e analizzare decine di pacchetti di viaggio che vengano incontro alle sue aspettative, proposte che all’apparenza sembrano uguali e che magari cambiano solo per la presenza o meno di un determinato servizio. Grazie alla formula all inclusive evitiamo di sezionare la guida del tour operator calcolatrice alla mano: sappiamo già che la struttura offre abbondantemente pensione completa, bevande e snack al bar a volontà. E sappiamo già che abbiamo fatto un affare: quello che risparmieremo lo spenderemo in divertimenti, escursioni o più prosaici souvenir.

L’idea di all inclusive e i vantaggi che ne derivano è spesso associata a località esotiche e costose come Messico, Sharm el-Sheikh o Sardegna. Ma in realtà è una formula che possiamo trovare ovunque. Questa volta prendiamo a esempio la Croazia, suggerendo qualche struttura tra le tante che potete trovare.

L’Hotel Donat si trova nella zona di Zadar (Zara), nel mezzo di una bellissima pineta. È attrezzato di strutture polisportive e divertimenti acquatici, 240 camere accessoriate, piscina e centro benessere. L’offerta va dai 206 € a persona a settimana. L’all inclusive comprende anche gelati per i bambini al pomeriggio. L’Hotel Punta è situato su una penisola, a 500 m da Veli Losinj (Lussingrande) e offre sport e animazione in luglio e agosto, oltre che mezza pensione e pensione completa a buffet. Da 258 € a persona per settimana.

Della catena Blue Sun fanno parte i tre stelle di Tucepi Hotel Neptune e Dependance Neptun. I servizi all inclusive sono gli stessi (oltre ai soft drink anche birre e alcolici nazionali inclusi nel prezzo, in più colazione fino alle 11.30 e snack di mezzanotte), ma l’Hotel è un po’ più caro rispetto al Dependance (287 € contro 222). Sempre della Blue Sun, l’hotel Bonaca nell’isola di Brac-Bol, che con i suoi 221 € è il più economico a parità di servizi: l’unica è rispettare il dress code per la cena, gli short non sono permessi agli uomini in ristorante. Anche in queste strutture vi è animazione per adulti e bambini.

Dalla Dalmazia passiamo all’Istria nella zona di Porec (Parenzo). L’Albergo Laguna Albatros è un 4 stelle a 5 chilometri dal centro e 100 metri dalla spiaggia. All inclusive 5 pasti al giorno, e bevande analcoliche e alcoliche locali al bar. Il Laguna Zorna è invece un tre stelle più vicino alla spiaggia, che offre vino e birra alla spina gratis ai pasti. I prezzi delle due strutture vengono calcolati a camera a seconda del periodo (una doppia a ferragosto sugli 87 € per il Laguna Albatros).

Giuseppe A. D’Angelo