Dalla festa del tartufo a quella del maiale, da quella del vino a quella del cioccolato, la seconda metà di Novembre non si smentisce e la penisola si anima di tantissimi eventi e feste che esaltano i prodotti tipici della nostra terra. Gli eventi e le manifestazioni in Italia nascono da antiche tradizioni che ancora oggi vengono ricordate e tramandate nel tempo. Sono momenti in cui i cittadini si riuniscono intorno alla piazza principale ed ai luoghi più importanti delle città. In queste occasioni si celebrano i prodotti della terra o si riproducono dei rituali popolari che affondano le proprie radici nella memoria storica dei luoghi. Oltre le sagre di Novembre, in questo periodo iniziano ad essere allestiti anche i primi mercatini di Natale che coloreranno le città fino alla Vigilia, visitare questi luoghi, dove si trova proprio di tutto, è una buona idea per un week end in Italia.

Eventi eno gastronomici
Mercatini di Natale
Feste popolari

Eventi eno gastronomici

[Foto di Alex Scarcella]

Per tutto il mese di Novembre in Umbria è prevista la manifestazione Frantoi Aperti. Durante questo evento tutte le città che aderiranno proporranno delle degustazioni guidate e gratuite di olio, ma anche raccolta di olive, trekking tra gli ulivi e nei frantoi con degustazioni e tanto altro. Quella di quest'anno sarà la XVI edizione e come tutte sarà caratterizzate da grande successo, prodotti di prima scelta e tanti visitatori. Tra le città nelle quali si può vivere questa esperienza ricordiamo Trevi, Assisi e Giano dell'Umbria, Castel Ritaldi, Valtopina, Alviano, Gualdo Cattaneo, Spello, Castiglione del Lago. In queste città le piazze, i frantoi e le trattorie saranno le attrattive di questo evento che ha come indiscusso protagonista l'Olio extravergine di Oliva Dop Umbria delle 5 prestigiose zone dell'Umbria, vale a dire i Colli del Trasimeno, Colli Orvietani, Colli Amerini, Colli di Assisi e di Spoleto e dei DOP Colli Martani, insieme ai prodotti agroalimentari di qualità. Durante questa manifestazione, inoltre sarà molto interessante visitare l'Umbria, poichè per questa occasione saranno aperti dei luoghi speciali, come percorsi i legati alla gastronomia, agli ulivi secolari, ai Teatri, ai castelli medievali, alle chiesette romaniche, ai palazzi.

A San Miniato per tre fine settimana si celebra il tartufo, con la 44 esima Mostra Mercato del Tartufo Bianco. Ma non è l'unica città dove questo prodotto viene festeggiato, spostandoci ad Aqui Terme, infatti, troviamo un'altra festa dedicata al tartufo, Aqui e Sapori. Una mostra Regionale del Tartufo con l'esposizione di tutto il meglio della produzione locale. Ancora la Fiera del Tartufo di Campoli, conosciuta in tutto il mondo per l'eccellenza di questo prodotto. Lo scenario della festa sarà pregevole, infatti questo comune si trova immerso nel Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise. Durate la fiera oltre alle tante e variegate degustazioni si potrà girare tra mercatini d'artigianato, assistere a gare dei cani da tartufo con partecipanti provenienti da ogni parte d'Italia, intrattenimenti musicale, gruppi folcloristici, percorsi tra arte, gastronomia e natura.

A Cremona andrà in scena la festa del torrone, con degustazioni, spettacoli  e tanti eventi. Quest'anno la festa è dedicata alla Cremona Liutaria, e non poteva essere altrimenti nella città dei grandi liutai. La festa del torrone di Cremona di quest'anno sarà più lunga del solito, infatti durerà ben 9 giorni, dal 16 al 24 Novembre, con tanti eventi da non perdere. Il più atteso è il corteo storico che vedrà sfilare circa 150 figuranti in abiti storici che rappresenteranno il matrimonio tra Francesco Sforza e Bianca Maria Visconti, in onore dei quali venne servita la prima versione del torrone cremonese. Altri appuntamenti da non perdere saranno la grande scultura a tema musicale che regalerà Sperlari e lo spettacolo aereo visibile da piazza del Duomo. Per l’occasione torna anche quest’anno il Treno del Torrone, un convoglio storico a vapore che partirà da Milano e porterà fino a Cremona.

[Foto di jespahjoy]

Sempre nello stesso week end di Novembre, nello splendido centro di Riccagioia a Torrazza Coste in provincia di Pavia, ci sarà una sfila all'ultimo fornello tra i migliori chef under 30 provenienti dalle regioni del Nord. Il titolo in palio è quello di miglior chef del Nord Italia, premio creato dal famoso cuoco Cremona. Quest'anno ci sarà anche un'area dedicato ad un piatto che in realtà è una bandiera del Sud, la pizza. I giovani pizzaioli emergenti del Nord Italia si sfideranno sulla preparazione di questa specialità e nella giornata di lunedì 25 ci sarà anche una gara tra tre giovani camerieri con una simulazione di un servizio in un ristorante. Accanto allo Show cooking degli chef Emergenti saranno ospiti anche altri chef famosi che prepareranno le loro ricette nell'adiacente Area Gourmet. Per i visitatori saranno presenti anche le migliori cantine dell’Oltrepò Pavese insieme ai produttori pavesi di eccellenze.

Ma questo mese è anche quello del cioccolato per eccellenza. Festeggiare il cibo degli dei per questo week end tocca a Torino con il suo Cioccolatò. Dal 22 Novembre al primo Dicembre Torino, infatti, diventerà la patria del cioccolato e richiamerà tutti i golosi della penisola pronti a deliziare il propri palati con il cioccolato più buono d'Italia. Il cuore della festa sarà Piazza Piazza Vittorio Veneto, che durante la festa viene ricoperta di stand con ogni ben di dio. Ci saranno anche degustazioni, laboratori, incontri con gli esperti del cioccolato, giochi e didattica per i più piccoli. Per l'occasione tutti i locali e ristoranti della città proporranno dei menù al vino, così la città sarà invasa da un intenso aroma di cioccolato. Il Cioccolatò di Torino si conferma un appuntamento di respiro internazionale, ospitando e facendo conoscere tanti prodotti a base di cioccolato provenienti da tutto il mondo.

Orte in Cantina quest'anno si festeggerà domenica 24 Novembre e domenica 1 dicembre. Si tratta di una manifestazione interamente dedicata al vino, in un'itinerario che attraversa l'intero Centro storico e consente di visitare le suggestive cantine del borgo, con la possibilità di degustare cibi e vini di alta qualità. Il percorso parte dal Chiostro di S. Agostino, dove dopo aver acquistato il biglietto, ad ogni partecipante verrà consegnata una sacca portabicchiere, un bicchiere riserva degustazione ed un badge con l’itinerario del percorso. Le tappe poi si susseguono dall'aperitivo al dolce, in un viaggio attraverso i vini della zona.

Aspettando Babbo Natale: mercatini e non solo

[Foto di David Monniauc]

Come ogni anno a Novembre le città italiane cominciano a riempirsi di luci e dell'atmosfera natalizia che solo i mercatini sanno regalare. Tutte le città allestiscono i propri mercatini ognuno caratterizzato per i prodotti particolari e dove appassionati e curiosi si ritrovano per passeggiare tra gli stand addobbati a festa, tutti ricoperti di luci sfavillanti. La regione che regala le migliori atmosfere natalizie è il Trentino, dove si possono vivere momenti magici, magari sotto una lieve nevicata tra caldarroste e vin brulè. Uno dei mercatino più attesi è quello di Trento che è anche uno dei più antichi e visitati di tutta Italia. La piazza centrale, Piazza fiera, si riempie di piccole casette di legno dove vengono proposti migliaia di articoli dall'artigianato, agli addobbi natalizi, tutto condito da dell'ottimo vin brulè che riscalda il cuore ed il corpo. E' un'ottima occasione per fare shopping natalizio e trovare tanti doni particolari da portare ad amici e parenti, tutto nella splendida cornice della città di Trento che racchiude tanti gioielli di arte e storia.

Altro mercatino molto atteso nel trentino è quello di Brunico. Oltre ai prodotti che sono messi in mostra, questo luogo è considerato uno dei più belli da visitare a Natale per l'atmosfera che si respira, infatti nel periodo natalizio si ricopre di neve e lo scenario delle montagne che lo circondano regala un colpo d'occhio incredibile. Caratteristici sono anche i chioschi dove riscaldarsi con del buon vino e con la possibilità di acquistare la tazza dove si è bevuto con il logo del mercatino. Tutto il borgo è animato dalla musica delle orchestrine di strumenti a fiato, tromboni e corni, che contribuiscono a creare un'incantata atmosfera natalizia.

[Foto di Samuli Lintula]

Ogni borgo Toscano ogni anno organizza la sua festa natalizia: da Firenze alla Versilia la gioia del Natale si rinnova anche quest'anno con mostre mercato, feste religiose e degustazioni di prodotti tipici. Dal 22 al 24 novembre a Montecatini Terme apre la Casa di Babbo Natale, una manifestazione che si rinnova ogni anno ed in occasione della quale viene ricostruita la casa di Babbo Natale con tanti laboratori artistici per bambini, il parco giochi con animazioni, giocolieri e burattini. Anche le altre province metteranno in scena i loro mercatini, nella terza settimana di Novembre apriranno quelli di Oberdrauburg, il mercatino di Natale a Signa (Firenze) e quello di Pescaglia (Lucca) con una mostra mercato, rappresentazioni fiabesche e animazione per bambini

Anche Roma si colora di rosso e di luci, i mercatini più famosi sono quelli di Piazza Navona, che viene allestito proprio il 24 Novembre. Oltre alle casette di legno ospita una grande pista di pattinaggio e l'immancabile casetta di Babbo Natale che attende tanti bambini pronti a fare al loro beniamino le richieste più assurde. In Campania invece si può assistere ad un meraviglioso evento all'interno di uno sfarzoso castello. Dalle 10 alle 23 di sera dal 24 Novembre al Castello di Limatola in provincia di Benevento si alterneranno artisti ed artigiani che metteranno in mostra i loro prodotti, insieme agli addobbi natalizi ed ai prodotti eno gastronomici che non mancano mai. Inoltre ci saranno spettacoli di trampolieri, cortei in abiti d'Epoca, la Casa di Babbo Natale e la storica giostra francese Carosello.

Feste popolari

 Tra le feste popolari che andranno in scena nel quarto week end di Novembre una delle più importanti è la Fiera di Santa Caterina a Rivoli. La festa si tiene il quarto lunedì del mese di novembre, in concomitanza con la ricorrenza liturgica e celebra la fine della stagione agricola fin dal medioevo, oltre ad essere un'ottima occasione per assaporare i prodotti tipici. La manifestazione interesserà tutto il centro storico, con circa 1000 banchi collocati tra Corso Susa e Corso Francia, da via Colli fino a via Nuova Tetti. Quest'ultima è dedicata agli agricoltori, vivaisti, i concessionari di macchine agricole e gli allevatori per i quali è prevista un’ampia area presso cui potrà stare il bestiame di vario tipo. Sempre a Santa Caterina è dedicata la fiera che si tiene a Gorgonzola. Questa festa è nata come manifestazione paesana per lo scambio di merci agricole ben 229 anni fa, oggi si è trasformata in un appuntamento fisso arricchito da novità e di appuntamenti. Saranno presenti inoltre numerose bancarelle con prodotti tipici regionali e alcuni espositori di manufatti artigianali di qualità.

[Foto principale di X posid]