cefalonia

La Grecia è da sempre una delle mete più gettonate del panorama balneare europeo. Le Isole Cicladi, con Mykonos e Santorini rappresentano solo una piccola parte del vasto numero di isole che circonda la penisola greca. Nonostante la recente crisi, l'attività turistica è ancora forte in Grecia, grazie alle meravigliose acque mediterranee, che acquistano vari colori su ogni isola. Oltre al mare c'è anche la cultura, le rovine greche sono le basi culturali di questi luoghi, dominati da varie popolazioni che ne hanno modificato l'assetto culturale.

Mykonos – L'isola più movimentata della Grecia, la vita notturna a Mykonos è molto attiva, grazie alla forte affluenza di giovani turisti che affollano l'isola durante la stagione calda. Tra le bellezze del posto troviamo le splendide spiagge, dove i numerosi locali all'aperto intrattengono i visitatori durante l'intera giornata, con feste che si prolungano fino all'alba. Non solo divertimento, Mykonos è ricca di storia, il quartiere Kastro racchiude un ricco bacino culturale, costituito dal Monastero della Panaghia Tourliani e dal castello di Darga.

Santorini – Restando nell'arcipelago delle Cicladi, si può visitare Santorini. L'isola è nota per il mito di Atlantide, secondo i racconti di Platone. L'isola era un tempo sede della potente popolazione di Micene, in seguito distrutta da un forte terremoto. La spiaggia di Perivolos è uno dei luoghi più affollati, qui si possono praticare molti sport acquatici e la massiccia presenza di strutture turistiche la rende perfetta per i turisti.

creta

Eubea – Negroponte, un tempo colonia veneziana, è un paradiso naturale prevalentemente di natura rocciosa. Qui si possono visitare le numerose grotte, tra cui le grotte di Silla. Il caratteristico centro urbano di Limni è formato dalle tipiche case bianche greche, che creano un suggestivo panorama. Le spiagge, perlopiù formate da insenature cosparse di sabbia e ciottoli, sono di natura selvaggia e durante la notte si rivelano ideali per ammirare il cielo, ricco di stelle, grazie ai bassi livelli di inquinamento luminoso.

Lesbo – Il bacino culturale dell'intera Grecia, qui l'arte della poesia ha raggiunto i massimi livelli con la poetessa Saffo ed il suo omonimo circolo culturale. I 55 chilometri di costiera di Petra ospitano numerosi turisti, affascinati dalle acque limpide del Golfo. Oltre ai reperti di origine greca, a Lesbo sono presenti forti tracce dell'impero bizantino, come il monastero di Limonos e la chiesa della Vergine Maria del Dolce Bacio.

Cefalonia – Il lembo di terra più ampio del Mar Ionio, Cefalonia si distingue per la forte attività turistica che ha sollevato l'economia del posto durante gli ultimi anni. La spiaggia di Myrtos è caratteristica per le varie sfumature di colore che assume l'acqua durante le diverse stagioni. Il castello veneziano domina l'isola e da qui è possibile ammirare uno spettacolare panorama, sull'isola è presente una tomba, la quale si crede appartenga ad Ulisse.

Nasso

Corfù – Il litorale Nord di Corfù è famoso per le sue spiagge meravigliose. Barbati e Nissaki combinano il relax di una giornata a mare o in ristorante ad attività sportive come il trekking ad alta quota. Il centro storico dell'isola è dichiarato patrimonio dell'umanità UNESCO ed è costituito da strutture bizantine e veneziane, come il Palazzo dei Santi Michele e Giorgio. Anche l'impronta francese ha lasciato un forte impatto sull'isola, grazie alla presenza dei bar nella piazza principale.

Lemno – Al confine con la Turchia, si trova Lemno. La natura dell'isola è prevalentemente rocciosa, con ammassi di tipo vulcanico. Le spiagge sabbiose non mancano, Aghios Ioannis è un paradiso naturale, dalle fini sabbie. Sebbene l'isola sia stata per lungo tempo una colonia greca, non restano molte tracce della civiltà ellenica, se non qualche tempio in rovina, le costruzioni bizantine sono rimaste intatte ed è possibile visitare la Chiesa della Fonte della Vita.

Samo – Isola dalle varie sfaccettature, Samo è nota per la forte presenza di aree dal forte impatto culturale, unite alla bellezza tipica delle isole greche. Il centro storico di epoca greca mette in mostra le chiese storiche di Agia Irini ed Agia Spyridonia, di epoca veneziana invece è il monastero di Panagia Spiliani. La spiagge sono costituite per la maggior parte da insenature rocciose che cadono a picco sulla spiaggia, ne è un esempio Klima.

Thassos – Poco nota nel panorama balneare greco, Thassos è un'isola adatta per il puro relax, chi la visita conosce bene la natura rigogliosa del posto e la apprezza visitandola più volte. Le sue spiagge sono circondate dal verde, le pinete arrivano a ridosso delle spiagge, bagnate dalle acque azzurre dell'Egeo. Le varie dominazioni hanno lasciato molte tracce sull'isola, ma la prevalenza dei reperti archeologici sono i resti dell'antica acropoli greca.

Nasso – Lo stesso discorso fatto per Thassos vale per Nasso. La natura selvaggia dell'isola di Nasso rende difficile raggiungere le sue coste, gli accessi al mare sono per la maggior parte costituiti da cale o grotte, raggiungibili solo via mare. Il vantaggio di un posto così selvaggio è il basso impatto con l'uomo, la natura si è conservata perfettamente senza subire modifiche e preservando il suo fascino incontaminato.

Samo

Leucade – Meno nota rispetto alle altre isole ioniche, Leucade gode di una natura meravigliosa e non ha nulla da invidiare alle sue più famose sorelle greche. Il punto forte dell'isola è appunto la sua semplicità, sono poche le strutture turistiche presenti sul posto ed il posto non risulta molto affollato durante l'alta stagione. Il giro turistico dell'isola prevedere l'esplorazione delle grotte scavate nelle bianche rocce dell'isola.

Karpathos – Qui sembra essersi fermato il tempo, essendo un posto non molto visitato, Karpathos mantiene intatta oltre alla sua natura, anche le forti radici culturali su cui è stata fondata. In tutta tranquillità e lontani dal caos urbano, si possono visitare gli antichi centri storici delle piccole città. Le località balneari sono ben attrezzate con strutture adeguate e le acque turchesi delle baie si rivelano perfette per gli amanti di windsurf e kitesurf.

Creta – Una delle isole più grandi del Mediterraneo, Creta racchiude grande parte della mitologia greca. Qui trova sede il palazzo di Cnosso ed il ben noto labirinto, costruito da Dedalo, dove si narra fosse stato nascosto il Minotauro. Le acque del Mediterraneo che bagnano Creta ospitano numerosi turisti in località come Preveli, Matala e Loutro. L'ammasso roccioso del monte Lefka Ori è perfetto per il trekking, gratificato dal panorama che si può godere dopo aver raggiunto la cima, a più di 2000 metri di altezza.

[Le foto, dall'alto verso il basso, sono di: MattSims, Clara S., Elias Filis e Pascal Mages]