1 Novembre 2012
16:04

Milano Whisky Festival 2013: il gusto del vero Scotch

Il Single Malt scozzese approda per la settima volta sui banchi del’Hotel Marriott di Milano: una esposizione tutta dedicata al vero whisky delle Highland, che il 10 e l’11 novembre 2013 ci delizierà con degustazioni e assaggi di cibo. Per veri intenditori.

Ah, il whisky… Il sapore adulto del malto d'orzo invecchiato anni, che ci bagna le labbra e infiamma la gola quel tanto che basta per rinvigorire lo spirito. Un bicchiere bevuto in piacevole compagnia, al bar o in casa di amici; o in solitudine, in un sano momento di riposo dalle fatiche quotidiane per  godersi un privilegiato momento con se stessi. Sembra quasi una pubblicità, e in effetti da anni gli spot televisivi ci hanno abituato proprio a questo genere di immagini. Ma al di là di tutto, è il sapore che conta. Quel gusto torbido, a volte salmastro, al quale non tutti sono abituati. Ma si può imparare ad apprezzare. Ed è proprio con questo intento che nasce il Milano Whisky Festival, la manifestazione italiana giunta alla sua ottava edizione, che per il 2013 si terrà il 9 e 10 novembre al Marriott Hotel in via Giorgio Washington 66, a Milano. L'evento è uno dei più attesi in Italia tra gli appuntamenti del mese di novembre.

Foto di fronx

Il Festival del Whisky di Milano nasce dall'idea di due amici, Giuseppe Gervasio Dolci e Andrea Giannone. La loro storia è narrata sul sito della manifestazione: un viaggio in Scozia, un assaggio di whisky scozzese e il palato viene conquistato. I due decidono che la cultura del single malt deve essere diffusa in Italia. Nasce così il festival, che in pochi anni è diventato un punto di riferimento del genere nel nostro paese. La caratteristica è che si occupa esclusivamente di quel tipo di miscela scozzese: ovvero di quei whisky prodotti in Scozia in un'unica distilleria e con un solo malto. Per chiarirci, in generale il whisky viene prodotto a partire dalla fermentazione di vari cereali: oltre all'orzo abbiamo anche la segale, il granoturco e il mais. Alcune varietà mischiano il malto d'orzo a orzo non maltato e altri cereali, distillando così tipologie diverse. È il caso dei whiskey americani che utilizzano per lo più frumento: e non a caso l'ortografia della parola è diversa, poiché serve per distinguerla dai whisky scozzesi e irlandesi.

Il programma del Milano Whisky Festival 2013 si articola in due giorni: sabato 9 novembre dalle 13 alle 20.30; domenica 10 novembre dalla 11 alle 19.30. La formula è molto semplice: vi saranno degli stand, 40 in tutto, che rappresenteranno più di 70 distillerie delle Highland scozzesi, per un totale di oltre 2.000 etichette. Vi saranno degustazioni libere, proposte anche con i classici accostamenti di cioccolato e formaggio duro per ripulire il palato. E se volete portare un pezzo di Highland a casa, vi sarà anche un angolo del cibo dove si potranno acquistare specialità gastronomiche scozzesi, in più prodotti locali come capi d'abbigliamento, nonché le birre. Ritorna l'appuntamento con l'elezione del Best Whisky, introdotto nell'edizione 2012. Una giuria selezionerà i migliori Single Malt Scotch Whisky presenti sul mercato italiano tra quelli in esposizione alla mostra. E naturalmente, anche per quello è previsto l'assaggio gratuito.

Foto di Milano Whisky Festival

Il costo del biglietto per il Milano Whisky Festival è di 10 €. Con esso è incluso il bicchiere del festival, il porta bicchiere e la Guida al Whisky 2014 e due gettoni per la degustazione. Ma come scegliere tra oltre 2.000 whisky differenti? Quest'anno è stata introdotta una novità: le bottigliette da 6 cl per portarsi a casa piccoli assaggi di ogni tipo da condividere con gli amici. A tal proposito vi diamo i consigli degli intenditori sul come apprezzare al meglio la bevanda alcolica. Innanzitutto, bandite il classico whiskey on the rocks della tradizione americana: il ghiaccio altera il sapore. Ci sono due modi per bere whisky: uno puro, l'altro diluito con acqua di sorgente (non più di 1/3 della bevanda). La stessa bottiglia è da provare in due modi diversi, per sentirne i sapori totalmente differenti. Inoltre, per poter godere appieno del gusto senza venirne assuefatti, prima di ogni sorso odorate brevemente e intensamente per stimolare i recettori olfattivi. Infine occhio al bicchiere: il Single Malt Whisky va bevuto in un bicchiere a tulipano a gambo corto, a differenza del bourbon americano consumato nel classico tumbler, la cui immagine è però più diffusa.

[Articolo aggiornato all'8 novembre 2013]

Tour delle distillerie in Scozia: un viaggio nella storia del whisky
Tour delle distillerie in Scozia: un viaggio nella storia del whisky
Festival ceco della birra a Praga: il grande evento di primavera della Repubblica Ceca
Festival ceco della birra a Praga: il grande evento di primavera della Repubblica Ceca
Via ai lavori per la banchina di Rimini: da Milano la tav di Italo per Ancona
Via ai lavori per la banchina di Rimini: da Milano la tav di Italo per Ancona
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni