Scorcio di Modica. Foto da Flickr
in foto: Scorcio di Modica. Foto da Flickr

Cosa vedere a Modica | Il cioccolato di Modica e la sua festa

Ci sono luoghi che vengono scelti per la bellezza, altri per la storia e altri per il relax che sanno trasmettere. Ma ci possono essere anche delle mete che vengono prescelte non solo per tutte queste cose messe insieme, ma sopratutto per godere delle bontà del palato. Una di queste è Modica, che scioglie i cuori dei visitatori con il suo cioccolato, rendendola una delle città più dolci d'Europa. Il borgo siciliano, patrimonio dell'umanità Unesco è un vero gioiello fatto di arte barocca e di una costa meravigliosa. I palazzi e le chiese barocche rapiscono al primo sguardo, insieme alle piazze ricche di palme ed ai vicoli stretti e tortuosi. Diventata celebre anche per le riprese per la seguitissima serie il Commissario Montalbano, che non poteva scegliere un luogo più suggestivo per ambientale le storie dell'intrigante commissario. Ma il vero segreto che rende speciale questa città è l'aroma di cioccolato che invade il borgo rendendo più dolci un pò tutti.

Cosa vedere a Modica

Abitazioni di Modica. Foto di Davide D’Amico
in foto: Abitazioni di Modica. Foto di Davide D’Amico

Modica non è una sola, ne esistono due, una Bassa e una Alta. Le due parti della città sono collegate con delle stupende scale che permettevano agli abitanti del passato di raggiungere con facilità il fiume, un tempo utile e irrinunciabile fonte per l'acqua. Modica, infatti, sorge su di un esteso altopiano a 15 chilometri da Ragusa ed un tempo era attraversata da ben due fiumi. Nel 1700 le testimonianze contano ben 17 ponti che permettevano l’attraversamento dei torrenti, per cui si diceva che ricordasse un po' Venezia. Il nucleo più antico di Modica ruota tutto intorno ai ruderi dell’antico castello, dove un groviglio di viuzze conduce fino al punto più alto della città. Visitare il centro storico è molto piacevole, infatti, tra una passeggiata e l'altra ci si può fermare per uno spuntino in uno dei tanti locali e bar sistemati lungo il corso principale. Modica è nota anche come "città delle cento chiese" in riferimento all'altissimo numero di edifici religiosi barocchi che vi sono ubicati. Una delle chiese barocche più belle di Modica è la Chiesa di San Giorgio, impreziosita da un’imponente scalinata di ben 250 scalini che conducono fino alla magnifica facciata.

Partendo dall'imponente Chiesa di San Pietro, proseguite verso piazza Monumento, sulla strada troverete alla vostra sinistra Palazzo Grimaldi, XVIII-XIX secolo, con l'annesso portale della Chiesetta di S. Cristoforo, cappella privata della famiglia Grimaldi. Sul lato opposto della strada, invece, Palazzo della Cultura, sede del Museo Civico Archeologico. La fine del sentiero vi porta dritti in Piazza Monumento e andando verso sinistra, in fondo, arriverete nel sagrato della Chiesa di Santa Maria di Betlem. Da lì tornate indietro e seguendo la strada sul lato opposto, sempre dritto, arriverete in Piazza Matteotti, centro principale della città. Lì potrete visitare la Chiesa del Carmine, con annesso convento. Alla fine troverete la Chiesa della Madonna delle Grazie e il Palazzo dei Mercedari, adiacente al santuario. Per godere di un panorama mozzafiato dovrete salire verso la parte alta della città. Qui ammirerete uno straordinario panorama insieme all'importante Castello con il suo orologio. Molto suggestiva, infine, una visita alla casa natale di Salvatore Quasimodo, premio Nobel per la Letteratura. All'interno la casa presenta ancora il mobilio originale e la stessa disposizione delle cose lasciata dallo scrittore.

Ma Modica vanta anche una bellissima costa. La Marina di Modica è un luogo di villeggiatura estiva molto amato dagli stessi siciliani che nn vogliono spostarsi troppo. Durante la stagione calda questo litorale si anima con locali, negozi e bar che durante l'inverno restano chiusi. Questo luogo di mare è molto ambito dagli appassionati di surf e windsurf, in quanto gode di una speciale posizione che la espone al vento. Altra località dove trovare il mare è Maganuco, una porzione di costa libera dove spesso vengono organizzati concerti live e serate estive.

Il cioccolato di Modica e la sua festa

Modica è famosa per il cioccolato unico al mondo. Foto da pixabay
in foto: Modica è famosa per il cioccolato unico al mondo. Foto da pixabay

Come tutta la Sicilia il cibo è un'eccellenza soprattutto fatta di prodotti genuini e ricette tradizionali. La cucina modicana è il risultato dell'intreccio tra culture di popoli che hanno colonizzato in passato questa zona dell’isola. Da questo proviene anche il segreto del cioccolato di Modica. Questo dolce prodotto qui è davvero unico anche per la tecnica di preparazione. Viene lavorato con un processo, detto a freddo che una maggiore friabilità e lo rende unico al mondo. Uno dei luoghi dove assaggiarlo è la più antica dolceria di Modica e la più antica fabbrica di cioccolato di tutta la Sicilia. Presso la Antica Dolceria Bonajuto si può gustare cioccolato di tutti i tipi: alla cannella, carrubba, vaniglia, agrumi, peperoncino, liquore al cioccolato e da un’ampia scelta di prodotti naturali e della tradizione lavorati, rigorosamente, in modo artigianale.

Ma per un prodotto così buono non poteva non esserci un festeggiamento speciale, ed ecco che ogni anno a Modica si tiene una delle feste del cioccolato più importanti d'Italia: Choccobarocco. Lo sfondo di bellissime architetture rende la festa del cioccolato di Modica ancor più affascinante. La manifestazione enogastronomica siciliana dedicata al dolce prodotto, ha come location il centro storico della Città, di norma in autunno. In occasione dell'evento in giro per la città si potranno anche visitare le antiche botteghe dove il cioccolato veniva lavorato e gli strumenti conservati, ripercorrendo anche la storia di questo prodotto al tempo degli antichi Aztechi e spagnoli che furono gli artefici dell'importazione del cioccolato a Modica. Anche se non si a la fortuna di visitare Modica durante la festa, non bisogna scoraggiarsi, infatti, sempre aperto è il Museo del Cioccolato, dove si possono ammirare vere e proprie sculture e opere d’arte realizzate interamente in cioccolato; tra le più note l’Italia in Miniatura, un bassorilievo di circa 9 metri con i più importanti monumenti delle città italiane.