Parigi addobbata a festa è uno spettacolo difficilmente paragonabile a qualsiasi altra cosa. La bellezza architettonica della già maestosa città acquisisce nuovo fascino sotto le festività natalizie. Immaginate l'intera Tour Eiffel attraversata da un intreccio di luminarie che fa da pendant con quelle che decorano gli Champs Elysees. Proprio sotto Natale la Ville Lumiere, la Città delle Luci, rende giustizia al suo soprannome.

Oltre a essere una delle più grandi metropoli del mondo occidentale, Parigi è anche capitale della cultura. La città è ricca di musei, tra i quali i più famosi Louvre, Orsay, e il Museo di Arte Contemporanea al Centro Pompidou. Le strade e i palazzi stessi sono un capolavoro di architettura e urbanistica. E la cartina stradale si dipana attraverso quartieri dai nomi conosciuti in tutto il mondo: Montmartre, Pigalle, Marais… Il tutto affacciato sulle rive della Senna che attraversa la città con eleganza tutta francese. Grazie ai suoi caffè, locali alla moda e cabaret avrete solo l'imbarazzo della scelta su cosa fare a Parigi.

Ma cosa si fa a Parigi a Natale? Eventi, feste, spettacoli teatrali e musicali animano le boulevards della capitale francese, quindi non resta che munirsi di cappotto e sciarpa per attraversare i caratteristici mercatini di Saint Germain e Place Saint-Sulpice, sorseggiando l'ottimo vino francese  e gustando una miriade di piatti e dolciumi locali.
Il romanticismo francese di sicuro vi rapirà.

I mercatini di Natale
Pattinare sul ghiaccio
Disneyland a Natale
Cosa e dove mangiare
Il Capodanno parigino

Natale parigino, foto di Federica Zanella.
in foto: Natale parigino, foto di Federica Zanella.

Mercatini di Natale a Parigi

Novembre e Dicembre sono i periodi migliori per una vacanza in Francia, le luci di Natale a Parigi si accendono in anticipo, dalla fine di Novembre, infatti, dalla Champs Elise al moderno quartiere la Defence si respira un'atmosfera incantata, quasi fiabesca.

Tra le vie principali della città vengono allestiti dei caratteristici mercatini di Natale, famosi per essere i più eleganti del mondo. Prodotti tipici, decorazioni natalizie e tante pietanze locali sono i protagonisti delle bancarelle in legno che attirano i visitatori di tutte le età.
Un giro tra una bancarella e l'altra, tra i tavoli di caratteristici bistrot e ristoranti e avrete modo di scoprire la tipica gastronomia natalizia di Parigi. Impossibile non lasciarsi tentare da peccati di gola, in particolare dagli squisiti panini in cui viene sciolto un buonissimo formaggio parigino.
I mercati più popolari sono situati presso la chiesa di Saint Sulpice, sulla Place di Saint Germain, sotto il grande arco in cristallo e ferro nel moderno quartiere di La Defense e sugli Champs-Elysées.
Il mercatino di Champs-Elisées si estende fino a Place de la Concorde, in un percorso di luci e oltre 400 alberi di Natale che addobbano la famosa via parigina che conduce fino al museo del Louvre. Per l'occasione nella Ville Lumière accorrono scultori particolari, che realizzano rappresentazioni di personaggi e mitici monumenti con l'utilizzo di un materiale speciale: il ghiaccio. Questo è uno spettacolo unico al mondo.
L'esposizione più antica è quella de la Defence, con chalet sempre in legno, circondati da grattacieli futuristici che ricordano l'operosità della vita quotidiana. Questo mercatino è particolarmente amato dai più piccoli perchè tra le bancarelle si aggira Pere Noel (Babbo Natale), che dispensa cioccolato e leccornie.

Le piste di pattinaggio

Una città come Parigi non poteva non offrire un intrattenimento natalizio migliore. Le piste di pattinaggio sul ghiaccio aprono nel mese di Dicembre e se il clima lo permette rimangono aperte fino al mese di marzo. L'ingresso in molti casi è gratuito e il noleggio di un paio di pattini ha un costo di soli 5 €, quindi quale occasione migliore per divertirsi in compagnia. Se si è un pò impacciati in questo sport, nelle nostre città poco praticato, non dovrete certo restare a guardare, ma potrete seguire dei mini corsi di pattinaggio sul ghiaccio.
I luoghi dove vengono collocate queste istallazione temporanee sono la Piazza dell'Hotel de Ville, sulla Torre Eiffel, con una pista di pattinaggio al primo piano, sospesa a 60 metri di altezza, qui si pattina difronte al meraviglioso spettacolo della Villa Lumiere addobbata a festa. L'ultima istallazione più importante è quello dello stadio Charlety, dove spesso si può assistere a sfide di hockey e esibizioni sul ghiaccio.

disneyland

Disneyland, foto di Sean MacEntee

Il Natale a Disneyland

Un sogno per grandi e piccini, un viaggio che resterà nel cuore di tutti come un ricordo indelebile. Disneyland Paris non è solo un parco divertimenti, è un luogo magico dove i sogni si realizzano e dove ogni bambino e perchè no anche quelli un po' cresciuti sogna di andare.
In occasione del Natale il parco diventa ancora più magico con tutti i suoi personaggi che si aggirano per il parco per incontrare i visitatori. Le casette di legno del parco con i loro tetti spioventi si riempiono di neve, Babbo Natale insieme ai suoi elfi, fedeli servitori, si aggira per le strade del parco, seguito dai bambini che ricercano i suoi doni.
Quest'anno il parco sarà addobbato a festa dal 9 Novembre 2012 al 6 Gennaio 2013, in una cornice ancor più speciale per la coincidenza con il festeggiamento del 20° anno di vita del Parco.

Cosa e dove mangiare

Ed eccoci alla vera e sola protagonista delle festività: la tavola. Alla fine si finisce sempre a parlare di lei, e a Parigi è giustificato dall'alta tradizione culinaria molto apprezzata e famosa al mondo. Non solo baguette, come lo stereotipo internazionale troppo semplicisticamente rappresenta il cibo francese, ma formaggi, salumi, pesce, dolci e l'immancabile vino prodotto nelle migliori cantine francesi.
Vediamo in particolare cosa mangiare a Parigi nelle feste natalizie.
Ogni parigino che si rispetti per le feste non fa mancare sulla sua tavola il patè di foie gras (fegato di anatra o oca), salmone, frutti di mare e dolciumi, gustati insieme a dell'ottimo champagne.
Il dolce rappresentativo in tutta la nazione è la Bûche de Noël, il tipico tronchetto al cioccolato di Natale, un fagotto di pan di spagna, ripieno di panna, ricoperto da zucchero fuso. La Gallette de Rois è conosciuta come la torta del re, ripieno di deliziosa crema di mandorle.
Una bizarra tradizione francese vuole che le torte contengano una piccola statuina, e chi è il fortunato a trovarla diventa il re/regina della giornata; quindi meglio stare attenti!
Ma dove mangiare e quanto costa il Natale nella città delle luci?
Per la vigilia di Natale è consigliabile cenare in una brasserie, eleganti locali, dove i prezzi sono abbastanza economici, e il cibo è curato da ottimi chef; le più famose si trovano su Montparnasse.
Se non di bada a spese, pur di regalarsi una cena romantica, si può optare per i Bateaux Mouches, battelli che navigano la Senna sui quali si cena son un sottofondo di musica classica. Questa cena romantica però può davvero costare caro, dai 200 euro in su!

parigi capodanno

Vista notturna dal secondo piano della Tour, foto di Stefano Tranchini

e a Capodanno?

Chi non sogna di dare il benvenuto al nuovo anno nella bellissima piazza parigina sugli Champs Elisés? Dalle 21 nella piazza dei Campi Elisi iniziano magnifici spettacoli che continuano fino alla mezzanotte, quando si accendono le luci della Torre Eiffel, che sembrano danzare a ritmo a musica. Questo è il ritrovo principale per i festeggiamenti del capodanno di milioni di parigini e turisti muniti di bottiglie di Champagne per brindare all'anno che verrà.
Un Capodanno più tranquillo lo si può trascorrere nella piazza del Sacre Coeur di Montmartre. Meno affollata e più tranquilla, è il luogo ideale per un capodanno romantico e data la vicinanza con i locali della zona, si può continuare a fare festa spostandosi nei club e cabaret.