19 Febbraio 2011
19:19

Dove andare a Pasquetta? Idee per il Lunedì in Albis

Le vacanze di Pasqua 2012 si avvicinano e noi vi suggeriamo le mete migliori dove poter trascorre un giorno o anche un intero weekend in Italia e all’estero.

La data di Pasqua di quest'anno è l'8 aprile: sarà il giorno in cui ci siederemo a tavola pronti a deliziarci con un pranzo della domenica più luculliano del solito, che culminerà poi con il rito dell'apertura delle uova di cioccolato. E il Lunedì in Albis tutti a festeggiare la Pasquetta fuori in gita. Anche se per molti la tendenza è quella di passare l'intero weekend in vacanza, chi approfittando di una seconda casa in montagna, chi per cogliere l'occasione di city break in qualche città di Italia o d'Europa, o chi addirittura per godere del sole in arrivo per rilassarsi su una spiaggia e fare il bagno. Ma quali mete sono più indicate per questi tre giorni? Non potendo dare una risposta univoca, dato che si tratta di gusti personali, possiamo soffermarci su quelle che sono le tendenze degli ultimi anni per poi dare un occhio a quelle più attuali.

Positano sulla costiera amalfitana, foto di <a href="https://static.fanpage.it/travelfanpage/wp–content/uploads/2012/03/Pasqua–in–costiera–amalfitana.jpg" target="_blank" rel="nofollow noopener noreferrer">MorBCN</a>.
Positano sulla costiera amalfitana, foto di MorBCN.

Pasqua a mare, più che una tendenza, è una speranza. La speranza che le condizioni climatiche siano favorevoli ai bagni. Non basta solo che ci sia il sole, ma deve anche far caldo. In visione di questa possibilità le mete privilegiate sono sempre quelle del sud Italia. La Pasqua a Sorrento, ad esempio, è tra le scelte più azzeccate, sia per lo splendore del panorama sul golfo che per l'atmosfera vibrante che regna sempre nella cittadina campana. E poi a pochi passi c'è la costiera amalfitana. Ma un weekend può permetterci di spingerci ben oltre e proseguire al sud per festeggiare le vacanze di Pasqua nel Cilento. Qui troviamo tra le spiagge più belle di tutta la costa della Campania. Altrimenti possiamo dirigerci verso il lato Adriatico in Puglia, per fare i nostri bagni nella costa salentina. Ovviamente non disdegniamo la Calabria e anche la ingiustamente sottovalutata Basilicata.

Isola d'Elba, foto di Magnetismus

La gita di Pasqua diventa ancora più bella se andiamo su qualche isoletta dei nostri piccoli arcipelaghi. Oltre a tuffarci a mare, possiamo scoprire le realtà peculiari che le terre lontano dalle coste conservano. E possiamo farlo prima ancora che queste vengano invase da migliaia di villeggianti in estate. Ad esempio passare la Pasqua a Ischia comporta numerosi vantaggi: spiagge accoglienti e ben curate ma soprattutto il piacere delle fonti termali che possono essere sfruttate sia in un centro benessere a pagamento, che gratuitamente  in alcune fonti libere. Inoltre solo mezz'ora di traghetto ci separa dalla più eslusiva (e costosa) Capri, dalla deliziosa Procida e dalle bellezze di Napoli. Un'altra meta che va forte è l'isola d'Elba, per il mare ma soprattutto per il pezzo di storia che porta con sé con l'ombra di Napoleone.

Monte Cimone, foto di Fabio Tinelli Roncalli

Pasquetta in montagna è una valida alternativa per chi invece del mare proprio non ne vuole sapere, e spera che sulle maggiori vette della penisola ci sia ancora neve per scendere rapidi su sci e tavole da snowboard. Niente paura, perché gli impianti più attrezzati sono capaci tramite l'innevamento artificiale di prolungare la stagione sciistica e di questo ne beneficiano quelli che si recano nei migliori snowpark italiani per effettuare le proprie evoluzioni. Altri invece preferiscono dedicarsi a mete più rilassanti: la scelta tradizionale è quella di affittare una camera in un agriturismo in Toscana, per poi girare per la campagna e scoprire borghi medievali, seguire itinerari storici e naturalistici, oppure ancora meglio percorsi eno-gastonomici alla caccia dei sapori locali. La scelta migliore per le famiglie, invece, è sicuramente quella di passare Pasqua in un parco divertimenti: tra i più famosi citiamo Gardaland e Mirabilandia, ma in realtà la scelta è vasta in tutta la penisola, e contempla anche gli zoosafari, dove si possono ammirare animali da tutto il mondo muoversi liberamente in grandi aree aperte e controllate.

Roma e il Vaticano, foto di Pet_r

Dove si va a Pasquetta se vogliamo visitare una città? Dovunque vogliamo, ma se non abbiamo idee particolari possiamo farci aiutare da un'analisi condotta dal sito di prenotazione viaggi Expedia. In base ai booking online sono state estrapolate le mete preferite dagli italiani per passare le vacanze di Pasqua in Italia o all'estero. Nel nostro paese su tutte domina Roma, anche perché nella capitale e nella vicina Città del Vaticano in questo periodo si può respirare più che mai l'atmosfera di cristianità… anche più che a Natale. La Sicilia quest'anno è tra le favorite con località come Palermo, Catania e Taormina. Anche la più classica vacanza a Venezia riscuote successo. All'estero invece piacciono molto Parigi e New York, Berlino e la penisola iberica, Praga e Amsterdam. Ma su tutte vince Londra: la capitale del Regno Unito quest'anno vive il suo momento di gloria, grazie anche alle prossime future Olimpiadi 2012. Per cui noi vi consigliamo vivamente un viaggio in questa fantastica città e, per non partire impreparati, potete dare un occhio alla nostra guida di Londra.

Pasqua e Pasquetta: 10 idee per una giornata alternativa
Pasqua e Pasquetta: 10 idee per una giornata alternativa
Pasquetta 2011: un giorno di vacanza da trascorrere con gli amici
Pasquetta 2011: un giorno di vacanza da trascorrere con gli amici
10 cose da fare in Italia quando non si può andare in vacanza
10 cose da fare in Italia quando non si può andare in vacanza
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni