Un massaggio rigenerante con oli essenziali, uno scrub esfoliante, un bagno in acqua sulfurea… Basta immergersi nel relax più totale per sentirsi rinati. Un trattamento spa in un centro benessere è quello che ci vuole in qualsiasi periodo dell'anno, per riprendere le forze dopo un periodo di duro lavoro o semplicemente per coccolarsi un po'. Ogni centro spa propone un rituale personalizzato, ma alcuni si azzardano ad offrire trattamenti anticonvenzionali, che si distinguono dalla massa e brillano per originalità. In Europa si parte dai centri benessere alla birra per arrivare alle spa di vinoterapia, ma se pensate che questi ultimi siano particolari, non avete ancora visto niente! Quella che vi proponiamo è una selezione dei più originali trattamenti spa del mondo. Viaggiate con la fantasia e lasciatevi trasportare dal relax più creativo che ci sia…

Un bagno di…vino – Yunessun Spa Resort, Giappone

Vasca del vino rosso [Foto di Toshifumi Kitamura]

Mai pensato di tuffarvi in una vasca di vino rosso? O in un tazzone di tè verde? Le vostre fantasie più bizzarre possono avverarsi  allo Yunessun Spa Resort di Hakone, in Giappone, che combina il fascino delle tradizionali terme giapponesi (onsen) con il divertimento di un parco acquatico e trattamenti benessere sui generis.  In questo luogo pieno di attrazioni è possibile fare il bagno nel vino rosso, caffè, tè verde e perfino nel sakè, sfruttando le proprietà benefiche delle preziose bevande.

Un bagno nella zuppa di noodles [Foto di Junko Kimura]

Il trattamento è scenografico al massimo, con installazioni che sembrano uscite da un cartoon. Alcuni esempi? Ci si può inebriare in una piscina gigante di vero vino rosso, versato da una mega-bottiglia di 3.6 metri e con tanto di sommelier pronto a riempirti il calice. Nella piscina di sakè, invece, un'enorme botte assicura il continuo rifornimento di questa bevanda. Infine, una tazza alta due metri troneggia nella vasca del tè verde. Di recente, in occasione dei 10 milioni di clienti, è stata inaugurata una nuova vasca, per un bagno nella tradizionale zuppa di noodles giapponesi.

Serpenti massaggiatori – Ada Barak's Carnivorous Plant Farm, Israele

[Foto di Uriel Sinai]

Emicrania? Reumatismi? Niente paura, a farvi un bel massaggio ci penseranno dei terapisti d'eccezione… a patto che non siate deboli di cuore. I vostri massaggiatori saranno infatti dei serpenti non velenosi di medie e piccole dimensioni, che con movimenti sinuosi strisceranno sulla vostra schiena regalandovi un inaspettato senso di benessere. Succede nella spa dell'israeliana Ada Barak, che vicino al villaggio di Talmey El'Azar ha aperto una serra dedicata alle piante carnivore abbinata a un centro benessere dai metodi poco ortodossi. Ada afferma che i serpenti siano la nuova frontiera del wellness. I più grossi sono indicati per i massaggi profondi, mentre i serpentelli del latte hanno un effetto alleviante e distensivo. Questi terapisti non convenzionali hanno la capacità di guarire i reumatismi e sciogliere le tensioni muscolari. In effetti chi ha provato il trattamento è rimasto soddisfatto: lo strisciare della pelle del serpente per un'oretta sulla spina dorsale cura lo stress, apre i pori e favorisce la circolazione sanguigna.

Una sauna di neve – Caesar's Palace, Las Vegas

Siete in viaggio a Las Vegas e desiderate un break dal caldo torrido? L'unico rimedio è rifugiarsi in un luogo dove nevica tutto l'anno: l'Arctic Ice Room del Caesar's Palace. L'area wellness è situata nel Qua Baths & Spa, un centro benessere che ricrea l'ambiente termale dell'Antica Roma. Nell'Arctic Ice Room si può godere di un trattamento che sfrutta i benefici del gelo per rigenerare corpo e mente. L'ambiente oscilla nella sottile linea di confine tra kitsch e poesia: dal soffitto a cupola cadono fiocchi di neve (in realtà cristalli di acqua e sapone) e la temperatura media si aggira intorno ai 13°. Sentori di menta ed eucalipto inebriano i sensi per un'aromatica infusione di fresco, mentre il pavimento e le panchine riscaldate mitigano in parte la sensazione di gelo. Questa sorta di anti-sauna ha un effetto terapeutico per tutto l'organismo: si rivela un toccasana contro l'ipertensione, apre i pori della pelle e regala un trattamento esfoliante.

Una spa da film – Caldea, Andorra

È stata definita la spa più bella del mondo. E Caldea, nel Principato di Andorra, sembra uscita da uno sfarzoso set cinematografico. Oltre ad essere il più grande spazio termoludico del Sud Europa, questo centro arroccato sui Pirenei spicca per il suo scenario surreale. L'intento è stupire, a cominciare dalla sua struttura, una sorta di cattedrale di cristallo con una torre di ben 80 metri. Ciò che salta alla vista sono le piscine a forma di coppa di champagne, ciascuna con un getto differente. In più i percorsi benessere prevedono vasche indo-romane, bagni aztechi, jacuzzi al pompelmo e una laguna esterna con vista sui Pirenei. L'ultima geniale trovata è lo spettacolo multimediale Mondaigua, che descrive il viaggio dell'acqua dall'universo al centro della terra dove si trasforma in acqua calda, fonte di vita e piacere.

Il giro del mondo in 25 saune – Terme di Erding, Germania

 [Foto di Wikipedia]

In Baviera le terme di Erding, con i loro 145mila metri quadrati, sono le più grandi d'Europa… e certamente tra le più originali. Basti pensare che ci sono 25 saune a tema, ognuna dedicata a una tappa di un viaggio intorno al mondo. Così abbiamo la sauna ispirata a Stonehenge con tanto di trono celtico, la grotta islandese con un geyser alto 5 metri e la villa toscana, per sorseggiare infusi di erbe al sottofondo di musica classica. Inoltre si può fare un bagno nella Grotta di Sale. Questo ambiente ricrea il microclima marino, al punto che una seduta di 30 minuti equivale a 3 giorni di mare. La grotta ha una temperatura compresa tra i 25 e i 27°C, con un tasso di umidità e ventilazione costante, mentre pareti e pavimenti sono interamente ricoperti di sale dell'Himalaya.

[Foto in apertura di Junko Kimura]