Rovigno
in foto: Rovigno. Foto di Momonator

La Crozia è una delle mete più amate d'Europa, scelta soprattutto per le vacanze estive grazie alle sue meravigliose spiagge. Ma in realtà la Croazia oltre al suo mare offre molto di più. L'arte e la natura dell'entroterra croato lasciano a bocca aperta; città come Zagabria, Rovigno, Zara o Spalato, sono un vero spettacolo da non perdere durante un viaggio in Croazia.

La nazione, grazie alla sua posizione, è stata un'importante crocevia di popoli che hanno lasciato molte testimonianze. Vediamo cosa vedere, oltre al mare in Croazia.

Zagabria: l'elegante capitale
Pola, la piccola Roma in Istria
Rovigno, la città a forma di conchiglia
Zara: porta d'ingresso della Croazia
Spalato: un museo all'aria aperta
Plitvice National Park: uno spettacolo naturale
Dubrovnik, la città gioiello

Zagabria: l'elegante capitale

Zagabria
in foto: Zagabria. Foto di Roberto Taddeo

A Zagabria, capitale della Croazia, si respira un'aria moderna, anche se non mancano le testimonianze storiche. Zagreb (nome croato) è divisa in due parti, la città Bassa, di recente costruzione e la città Vecchia, cuore storico del paese. La zona moderna è ricca di verde, parchi ed architetture asburgiche. Il centro di Zagabria è rappresentato dalla piazza Jelacic, che soprattutto a Natale regala atmosfere magiche con il suo mercatino. Altra piazza importante è quella di Preradovića, sempre animata da artisti di strada e dal profumato mercato dei fiori. Tra le chiese più importanti ricordiamo la Cattedrale dell’Assunzione della Beata Vergine Maria, un simbolo inconfondibile della città con le sue guglie gemelle, e la Chiesa di San Marco, una struttura duecentesca con il tetto interamente coperto da mattonelle.

Pola: la piccola Roma in Istria

Anfiteatro di Pola
in foto: Pola, anfiteatro. Foto di Willem van Valkenburg

Pola o Pula è situata nel sud della costa istriana della Croazia, la città è una delle destinazioni di vacanza più amate dell’estate, ma oltre al mare è anche ricca di paesaggi naturali, bellezze storiche e culturali, come l’Arena, uno degli anfiteatri meglio conservati al mondo. Questa struttura domina il centro ed è la location molto suggestiva di spettacoli e concerti. Nel centro storico di Pola si possono ammirare testimonianze dell'Impero Romano, dell'epoca bizantina, della Serenissima, ma anche il passaggio di Napoleone, dell'Impero Austriaco e dell'Italia. La porta più bella di Pola è quella di Aurea, una struttura molto piccola, che però viene considerata un vero gioiello per la bellezza delle decorazioni. Continuando il tour della città si scoprono bellezze ad ogni angolo, come la Basilica di Santa Maria Formosa. Sempre in centro si trova il tempio di Augusto, in piazza Foro, dedicato alla dea Roma e all'imperatore Augusto. Nelle vicinanze di Pola si può visitare un posto incantevole: il Parco Nazionale delle Brijuni, un arcipelago costituito da due isole e 12 isolotti.

Rovigno: la città a forma di conchiglia

Rovigno
in foto: Rovigno. Foto di Andrey

Rovigno è uno dei luoghi più romantici del mondo, una città che emerge dal mare. E' situata sulla costa occidentale dell'Istria e evoca molto romanticismo grazie all'atmosfera di città senza tempo che si respira. Durante il vostro viaggio a Rovigno vi sembrerà di vivere in un'altra dimensione, la città è staccata dalla terraferma e collegata solo tramite una strada. Tra le viuzze intrecciate del centro storico si trovano la Chiesa di Sant’Eufemia, che domina tutta la città vecchia, il convento francescano, la Ulica Grisia, la strada degli artisti, la Torre dell’Orologio e la Casa della Batana, un museo dedicato alle imbarcazioni tipiche di questi luoghi.

Zara: porta d'ingresso della Croazia

Zadar
in foto: Zadar. Foto di Lóránt Dankaházi

Zara (o Zadar) è una delle città più belle della Dalmazia e anche un buona base strategica per visitare molte delle attrazioni del Paese. Il mare meraviglioso, la natura incontaminata, borghi incantati, strutture all'avanguardia e molti divertimenti, sono alcuni degli aspetti che rendono speciale questa città. Zara ha un centro storico molto piccolo e grazioso da visitare. Questo minuscolo scrigno è off limit per le auto, infatti l'intera zona è pedonale. Il centro è racchiuso tra antiche mura e la strada principale è la Calla Larga che unisce l'antica piazza cittadina, il cosiddetto Foro Romano, alla piazza del Popolo. Tra le cose da vedere a Zara ricordiamo la chiesa bizantina di San Donato che si trova sul selciato del Foro Romano e rappresenta il simbolo della città. Sempre nel borgo si trova la cattedrale di Santa Anastasia, una delle più belle della Dalmazia ed a poca distanza la chiesa di San Crisogono. Sulla piazza del Popolo si affaccia la Loggia della città in stile rinascimentale, il municipio e il Palazzo della Gran Guardia con la torre dell'Orologio. Infine piazza delle Erbe con la Chiesa di Santa Maria.

Ma una delle cose più particolari di Zara è una costruzione realizzata dall'architetto Nikola Bašic, Un enorme cerchio di 2 metri di diametro composto da 300 pannelli di vetro posato sulla riva. Questi pannelli assorbono l'energia del sole durante il giorno e di sera la trasformano in elettricità. L'altra opera realizzata dallo stesso architetto è l'Organo Marino. Si tratta di una serie di scalini che scendono verso il mare, sotto di essi coperti dalla marea ci sono una serie di tubi di diversa lunghezza, diametro e pendenza. I tubi finiscono nel canale dove si trovano i fischietti, è come sentire il rumore del mare.

Spalato: un museo all'aria aperta

Spalato
in foto: Spalato. Foto di xwing.201

Uno scrigno di tesori che ricordano i fasti di un passato che ha lasciato testimonianze indelebili. Le cose da vedere a Spalato sono tantissime, è un susseguirsi di rovine romane, resti medievali e rinascimentali, palazzi che hanno segnato la storia, ma tutt'intorno non mancano anche le bellezze naturali, che la rendono perfetta anche per una vacanza al mare. L'importanza della città è testimoniata anche dal fatto che fa parte della lista mondiale dei Patrimoni dell'Unesco, grazie al suo monumento più famoso: il Palazzo di Diocleziano. Questa struttura è situata su una penisola ad Ovest del porto cittadino ed è una delle rovine romane più grandi del mondo. Le mura che circondano il palazzo sono alte ben 26 metri e racchiudono al loro interno il Tempio di Giove e i resti del Mausoleo trasformato poi in Cattedrale di San Doimo. All'interno del Palazzo si trovano anche il mercato cittadino, il Pazar, dove si trovano molti negozi e locali. All'ingresso della porta d'Oro del palazzo si trova la statua del Grgur Ninski. La leggenda narra che afferrare il suo pollice porti fortuna e faccia esaudire i desideri.

Plitvice National Park: uno spettacolo naturale

Plitvice National Park
in foto: Plitvice National Park. Foto di Robert Schöller

Il Parco Nazionale dei Laghi di Plitvice è il parco naturale più grande della Croazia, dichiarato anche Patrimonio Unesco. La riserva è situata nell'area montuosa carsica della Croazia centrale, al confine con Bosnia ed Erzegovina e comprende 16 laghi e tantissime cascate. Passerelle di legno conducono in emozionanti sentieri in un susseguirsi di meraviglie naturali, di flora e fauna, e di paesaggi mozzafiato.

Dubrovnik, la città gioiello

Dubrovnik
in foto: Dubrovnik. Foto di vifra

Dubrovnik o Ragusa in italiano, è una delle città simbolo della Croazia, segnata dalla sanguinosa guerra con la Jugoslavia. E' una delle mete più amate per il mare, ma anche per i meravigliosi monumeti, alcuni dei quali hanno fatto da sfondo a Game of Thrones. Da non perdere durante una visita a Dubrovnik sono le mura antiche che cingono la città e il centro storico, dichiarato Patrimonio dell'Umanità. La strada principale è la Placa o Stradun, che attraversa la zona più antica. Percorrendo questa strada si giunge alla grande ed elegante fontana di Onofrio. Nel centro storico da vedere ancora il Palazzo del Rettore e Cattedrale dell’Assunzione della Vergine, oggi di aspetto barocco.