Idee originali per Pasqua e Pasquetta

Pasqua con chi vuoi: il weekend più bello dell'anno è il momento migliore da passare con gli amici. E per scoprire la nostra bella Italia. In realtà le gite di Pasqua e Pasquetta sono spesso il tema di discussioni e dibattiti che spesso non si risolvono fino al giorno prima. Anche la semplice scelta della meta per un picnic sembra una decisione di quelle che richiedono mani alzate e mai si raggiunge l'unanimità. Forse il problema è proprio quello: si pensa troppo al weekend fuoriporta in Italia ma non si ha davvero in mente cosa fare. Sì, è vero, con la primavera inoltrata non c'è niente di meglio che stendersi sull'erba a prendere il sole con panino e salsiccia alla brace alla mano. Ma se piove? E se vogliamo qualche emozione in più? E se la carne arrosto non ci interessa e vogliamo qualcosa di nuovo? Premesso che non accettiamo l'idea che non si faccia la brace, nonostante tutto qualche idea per voi ce l'abbiamo. Sia nel caso in cui la situazione meteo in Italia a Pasqua sia favorevole che avversa. Di questi periodi il tempo è non è affidabile, ma non ci fermiamo per così poco, no? Ecco allora le nostre proposte:  per quali di queste potrete dimostrare davvero di essere propensi all'avventura?

Volare in Mongolfiera
Paintball tra boschi e montagne
A tutta velocità sull'autodromo
Itinerari eno-gastronomici
Rafting tra le rapide
Ma che bel castello
Visita ai Patrimoni dell'Umanità
Minicrociera negli arcipelaghi italiani
Gite sul lago
Labirintici percorsi

Volare in mongolfiera

Pasqua in mongolfiera

Foto di Jon Sullivan

Sperando che il vento soffi nella giusta direzione. Jules Verne ipotizzava un giro del mondo con l'aerostato, noi ci limitiamo a sorvolare Alpi e Appenini. O meglio, non ci spingiamo così lontano. In realtà i luoghi migliori per far volare un pallone sono quelli pianeggianti: ergo, dirigetevi in pianura padana, per librarvi all'altezza degli uccelli. La città simbolo del volo in mongolfiera è Ferrara, tanto è che ogni anno ospita la manifestazione Ferrara Balloon Festival dedicata ai palloni gonfiati. Ad aria calda, certo, anche se guardare il mondo dall'alto ci fa sentire più superbi. Le città più gettonate da sorvolare sono quelle della Toscana: Siena su tutte, ma anche Firenze e Lucca. Per non parlare del fantastico panorama sulle colline del Chianti.

Paintball tra boschi e montagne

Paintball per Pasqua

Foto di Bastian

Se avete la vostra attrezzatura buon per voi, potete praticarlo praticamente ovunque ci sia uno spazio aperto. Se invece non vi siete mai dichiarati guerra a colpi di vernice, è il giorno ideale per farlo. Una comitiva di 8-10 persone è sufficiente per una sfida a squadre, ma se siete di meno potete provare il tutti contro tutti. In ogni regione di Italia ci sono campi attrezzati, e spesso circondati da una natura rigogliosa. Per esperienza personale vi consigliamo il campo paintball di Pontelatone, provincia di Caserta in Campania. Situato poco distante dal piccolo paesino, ma abbastanza da farvi sentire tagliati fuori dal mondo. I monti Trebulani vi circondano e tutto intorno il silenzio regna assoluto. Si sentono solo gli spari dei vostri fucili ad aria compressa risuonare assieme alle vostre grida di battaglia. Dopo tanto correre e affannarsi, non c'è niente di meglio che riempirsi lo stomaco in uno dei deliziosi ristorantini locali, con piatti a base di funghi, affettati misti, formaggi di bufala, e carni di cinghiale.

A tutta velocità sull'autodromo

Pasqua in autodromo

Foto di Adithya Anand

Restiamo al sud, in provincia di Salerno. E precisamente a Battipaglia. Perché proprio qua? Due semplici motivi: primo, perché qui fanno tra le migliori mozzarelle della Campania, ingrediente essenziale per i panini al sacco. Secondo, se siete appassionati dell'alta velocità l'autodromo Circuito del Sele è il vostro punto di riferimento. Qui potete correre con il vostro mezzo privato, se ne avete uno: che sia un auto, una moto, un kart o uno scooter la pista è a vostra disposizione tutta la giornata. Non tutti però sono dei piloti nati, e alcuni vogliono solo divertirsi: la sfida sui go-kart è un'idea vincente per la Pasquetta in ogni parte d'Italia. Ma qui siete a venti minuti dalla bellissima città di Salerno, e poco più avanti c'è la meravigliosa Costiera Amalfitana: se il sole splende, non ci sono acque migliori per un bagno.

Itinerari eno-gastronomici

Pasqua in Toscana

Foto di Vignaccia76

Dobbiamo cominciare a prendere in considerazione l'idea che il nostro weekend di Pasqua sia piovoso. Dobbiamo arrenderci e chiuderci in casa? Sì, ma in quella di qualcun altro. Se non siete metereopatici, la pioggia non vi impedirà di saltare nella vostra auto e inforcare le strade delle campagne più produttive di Italia. Stiamo parlando ovviamente della Toscana e dell'Umbria: due regioni conosciute per i loro sapori legati alla produzione di vini e olii, accompagnati da carni e affettati di gran pregio. Pancia mia fatti capanna, che mi metti al riparo dagli acquazzoni primaverili. Cantine e agriturismi offrono spesso degustazioni ai turisti di passaggio, che di passaggio certo non lo sono per caso.

Rafting tra le rapide

Pasqua rafting

Foto di Abinoamjr

Se la pioggia e inclemente, e proprio dobbiamo bagnarci, tanto vale farlo con stile. Dovunque ci sia un corso d'acqua in discesa è possibile percorrerlo muniti di tuta in neoprene e su un gommone pilotato dalla forza di 8 pagaie, tante quanto le persone che lo governano. Pensate che occorra essere pratici dello sport per potersi divertire? In realtà l'unico requisito fondamentale è saper nuotare. Le associazioni di rafting sono infatti gestite da professionisti che mettono l'esperienza a disposizione di chiunque, e lo fanno in completa sicurezza (giubbotti di salvataggio e caschi sono le protezioni essenziali). Per il resto basta seguire le indicazioni dell'istruttore e divertirsi. I brividi che proverete non saranno solo quelli degli schizzi di acqua fredda che riceverete costantemente. Come detto, il rafting si può praticare ovunque ci sia in fiume in Italia, ma noi vi consigliamo la Valle del Sole in Trentino, dove si sono tenuti i campionati europei.

Ma che bel castello

Pasqua in castello

Foto di Guido Radig

Altra soluzione per le giornate di pioggia: una visita a un castello medievale. C'è solo l'imbarazzo della scelta: in Italia ce ne sono più di 800. Ovviamente non sono tutti visitabili, ma tra essi si nascondono vere e proprie perle, e molti identificano il panorama della città. Come il castello di Melfi, in Basilicata. Altri invece sono persino titolari dell'ambito riconoscimento di Patrimonio dell'Umanità: tra questi il più popolare è sicuramente l'imponente Castel del Monte nel comune di Andria, in Puglia. In tutto il paese comunque sono disseminate rocche medievali e castelli di varie epoche: la regione con il maggior numero è la Sicilia, mentre quella che ne ha di meno è la Liguria.

Visita ai Patrimoni dell'Umanità

Pasqua nei Patrimoni dell'Umanità

Foto di Bgabel

Visto che li abbiamo nominati, e siamo anche cifre alla mano: lo sapevate che l'Italia è il paese con il maggior numero di Patrimoni dell'Umanità nel mondo? Sicuramente la cosa non vi sarà sfuggita, anche perché noi stessi lo abbiamo orgogliosamente puntualizzato in più di un'occasione. D'altronde non ci si può aspettare di meno da un paese come il nostro, dove questo riconoscimento non è altro che la punta di diamante di quello che è l'immenso patrimonio storico e architettonico dell'intero paese. E forse proprio la Pasquetta è l'occasione per riscoprirlo. Non è cosa nuova che gli immensi giardini della Reggia di Caserta siano sempre meta di scampagnate, ma l'occasione  è anche ghiotta per vedere gli altri complessi vanvitelliani meno famosi. Molto più antica è la Villa Adriana di Tivoli, un interessante monumento archeologico. Da considerare poi che i centri storici di molte città sono di per sé classificati tra i Patrimoni. E tra questi spiccano piccoli centri, come San Gimignano in Toscana, o anche Alberobello con i suoi famosi trulli, in Puglia. Segnateveli sui vostri itinerari di Pasqua.

Minicrociera negli arcipelaghi italiani

Pasqua in minicrociera

Foto di Ghost-in-the-Shell

Mentre i turisti stranieri conoscono solo Capri, noi sappiamo che vi è ben più di un'isola da visitare in Italia. Molte di queste fanno parte di piccoli arcipelaghi, e numerose compagnie organizzano minicrociere che fanno la spola tra un'isola e l'altra, per non farvi perdere niente dell'infinita bellezza di questi luoghi. Certo, per visitarli come si deve vi si dovrebbe passare un po' più di tempo, ma se è solo il weekend di Pasqua che abbiamo a disposizione… Nel mar Tirreno troviamo a nord le isole dell'Arcipelago Toscano, che da sole costituiscono il parco marino più grande d'Europa. Tra queste vi è l'isola d'Elba, storicamente conosciuta per la presenza di Napoleone, ancora oggi visibile. A sud, e specialmente in Sicilia, troviamo numerosi arcipelaghi grandi e piccoli: i più conosciuti sono indubbiamente quelli delle isole Eolie e le isole Egadi. Ma anche sul versante adriatico troviamo destinazioni popolari: le isole Tremiti in Puglia ne sono l'esempio. Non dimentichiamo poi che la stessa laguna veneta è popolata da decine e decine di isole, con i tour che toccano generalmente le tre più famose di Burano, Murano e Torcello.

Gite sul lago

Pasqua sul lago

Foto di Mauro Moroni

Ok, questo non è poi così differente dalla classica scampagnata. Ma un'idea meno originale non significa meno valida. La differenza tra un picnic in un parco qualsiasi e quello sul lago è che intorno agli specchi d'acqua si concentrano maggiori attività turistiche. Non c'è bisogno di citare un colosso come il lago di Garda, che non a caso unisce tre regioni (Lombardia, Veneto, Trentino Alto-Adige), e dove si concentrano i maggiori parchi di divertimento italiani nella zona tra Castelnuovo del Garda e Lazise. Ma vale la pena ricordare che il lago di Como non era caro solo a Manzoni, e che tutt'oggi è un luogo perfetto per una gita in barca, di grande ispirazione soprattutto per le coppie. L'Umbria è lontana dal mare, eppure ha sviluppato il suo turismo balneare attorno alle sponde del lago Trasimeno: se il sole fa capolino, l'estate potrebbe essere arrivata prima da queste parti.

Labirintici percorsi

Pasqua in labirinto

Foto di Sailko

Se le ville storiche vi interessano, visitate quelle che offrono un'attrazione fuori dai canoni: i labirinti botanici. Non è che ci passerete tutto il giorno, ma sicuramente spenderete una buona oretta a cercarvi con i vostri amici. Dopodiché il picnic nel parco è l'ideale. In Italia potete divertirvi a Villa Pisani a Stra, in provincia di Venezia, ma anche presso Padova, Pistoia, Bolzano e Verona. Ma ricordatevi che dovunque andrete, l'ingrediente essenziale di una buona Pasquetta è la giusta comitiva di amici, con i quali passare una splendida giornata qualsiasi cosa vogliate fare. E qual è la vostra idea originale per il week end santo? Scrivetecela nei commenti e condividetela. Aspettiamo i vostri suggerimenti.

[In apertura: foto di Norman Lewis]