E' uno dei centri nevralgici del turismo internazionale, sia per l'importanza che la città riveste per il mondo degli affari, sia per quella che invece riguarda il turismo. Ed ecco che dunque che i vettori conducono alla metropoli britannica sono praticamente infiniti: i voli per Londra vengono da Oltreoceano e dall'Oriente, oltre ovviamente che dall'Europa continentale. Del resto, va detto che proprio sui mari del Nord sono nati i vettori principali nel settore low cost: la Easyjet in Inghilterra e la Ryanair in Irlanda.

Non è dunque un caso se a Londra vi sono ben cinque aeroporti. Partiamo dal London Stansted, che è probabilmente il più noto a chi vuole intraprendere viaggi low cost dall'Italia all'Inghilterra. Questa località si trova a nordest di Londra e, non essendo vicinissima, richiede l'uso del treno o di una bus navetta per dirigere il flusso di turisti alla metropoli. Per quanto riguarda il treno, sappiate che parte ogni 15 minuti, mentre ne impiega ben 45 per arrivare a destinazione (Liverpool Street o Tottenham Hale). Il prezzo si aggira tra i 26 ed i 48 euro (solo andata). Per quanto riguarda i bus, il tempo di percorrenza può arrivare ad un massimo di un'ora e 40 minuti. I prezzi, invece, variano sensibilmente in base alla compagnia e alla tratta. Arrivare al centro di Londra, tuttavia, dovrebbe costare intorno agli 16 euro.

Il secondo aeroporto è Heathrow, il principale della capitale inglese. E' da qui, infatti, che arrivano e partono la maggior parte di aerei e passeggeri. Il grande vantaggio di questo scalo è il collegamento con la metropolitana, precisamente la linea che porta a Piccadily Circus, con un costo di soli 5 euro. Un vantaggio di non poco conto, dunque, e che di certo alleggerisce le spese per il viaggio. Anche in questo caso, tuttavia, ci sono le alternative del treno e degli autobus. I bus vi porteranno, con la linea A1, a Victoria e, con la linea A2, aRussel Square/Euston per un costo di 10 euro.

Il terzo aeroporto è quello che ospita i voli Alitalia: Gatwick. Qui non ci sono tutti i vantaggi che ritroviamo ad Heathrow, ma di certo non siamo isolati come a Stansted. Possiamo scegliere come al solito il treno o l'autobus: il Gatwick Express costa circa 23 euro mentre il tempo per arrivare a destinazione è di circa 30 minuti. Dura il doppio, invece, il trasporto effettuato dall'autobus per un costo che, però, è della metà: circa 11,5 euro.

Arriviamo a Luton, aeroporto che pure dista un bel po' dal centro di Londra. Per arrivare nella capitale inglese si può utilizzare il tremo che porta alla King's Cross in 30 minuti circa o uno dei tanti autobus che impiegano circa un'ora per arrivare a Londra. Il City Airport serve una parte importante, anche se non maggioritaria, dei voli per Londra. Anche qui possiamo fare riferimento a navette, treni e diversi autobus.

Voli per Londra da Milano e Torino.

Da Milano e Torino partono non solo voli diretti a Londra per vacanze nel Regno Unito, ma, spesso e volentieri, anche per motivi di lavoro. Per quanto le aziende si rivolgano spesso alle compagni di bandiere, può essere conveniente talora rivolgersi a chi offre voli low cost. Si comprende bene, dunque, come mai spesso sia preferito l'aeroporto bergamasco di Orio al Serio, piuttosto che quello milanese di Malpensa. Per avere dettagli sull'argomento, vi invitiamo a leggere quali sono i Voli per Londra da Milano e Torino.

Voli per Londra da Venezia e Pescara.

La città lagunare è ben collegata con Londra soprattutto per la natura turistica del flusso che la caratterizza. Per quanto riguarda Pescara, la città abruzzese ha assunto un rilievo particolare grazie alla compagnia low cost più diffusa del momento: la Ryanair. Il collegamento garantito dal vettore irlandese costituisce una importante novità per il versante Adriatico e, in generale, per il centro Italia. Vediamo nel dettaglio quali sono i voli per Londra da Venezia e Pescara.

Voli per Londra da Bergamo e Verona.

Proprio da Bergamo e Verona partono alcuni dei voli più economici per l'isola britannica. Da Orio al Serio e Verona, infatti, si muovono gli aerei della Ryanair. Le partenze, previste una o due volte alla settimana, tengono costantemente collegate il nord Italia all'Inghilterra, aprendo la possibilità di voli di affari o di piacere a chiunque sia abbastanza lesto da prenotare il proprio viaggio con un po' di tempo di anticipo. Tutti i dettagli li leggiamo in "Voli per Londra da Bergamo e Verona".

Voli per Londra da Roma, Forlì e Parma.

A parte Pescara, l'alternativa più comune per raggiungere Londra dal centro Italia guarda ovviamente a Roma. Da qui partono praticamente tutte le compagnie di bandiere e, da Ciampino, le low cost. Da Folrì, invece, parte la Wind Jet, mentre da Parma partono i soliti aerei della Ryanair. Si tratta di soluzioni utili non solo a chi vive nei pressi delle due città dell'Emilia-Romagna, ma anche nel caso in cui i "soliti" aeroporti sono al pieno di prenotazioni. Per i dettagli rimandiamo i nostri lettori a "Voli per Londra da Roma, Forlì e Parma".

Una volta arrivati nella capitale inglese, non dovrete far altro che sistemare i vostri bagagli, darvi una rinfrescata, riposare e prepararvi alla prima giornata di divertimento. Tra le diverse offerte della city, il primo vero interrogativo che dovrete porvi e risolvere è cosa vedere a Londra. Ovviamente tutto dipende da quanto tempo trascorrerete nella metropoli, ma in generale, per chi vuole vedere e vivere più esperienze possibile, l'unico imperativo è riposare il meno possibile!

Legittima, poi, la domanda di chi a Londra non ci deve solo arrivare, ma deve anche viverci e vuole sapere, dunque, quanto costa la vita a Londra.