Il quartiere di Westminster all'interno del borough omonimo è il simbolo stesso di Londra e cuore del Regno Unito. È infatti qui che si trovano i tre maggiori centri del potere politico e religioso: il Parlamento inglese, l'abbazia di Westminster e Buckingham Palace. Anzi, il nome stesso di Westminster viene utilizzato per antonomasia per indicare la comunità politica britannica. Ed è per questo motivo che si tratta della parte più trafficata e visitata della capitale inglese, all'interno di quella che è la più ampia City of Westminster, la zona con la maggioranza delle attrazioni. Questo quartiere di per sé prenderebbe da solo un'intera giornata della vostra visita a Londra: e noi siamo qui per fare in modo che possiate sfruttarla al meglio.

Area di Westminster, Londra

Foto di Maurice

Il Parlamento inglese è il nome con cui si indica comunemente il primo dei tre edifici all'interno del quartiere che fanno parte della lista dei Patrimoni dell'Umanità Unesco (gli altri due sono l'abbazia e la chiesa di Santa Margherita). Il suo nome reale è Palazzo di Westminster, conosciuto anche come Houses of Parliament. Questo è perché il corpo legislativo è diviso in due camere, o houses: House of Lords (Camera alta) e House of Commons (Camera bassa). Il palazzo del Parlamento ha una storia che risale agli inizi dell'XI secolo, anno della sua fondazione. Ma nel corso dei secoli, in seguito a varie distruzioni, è stato più volte riedificato sulle sue fondamenta. Lo stile neo-gotico che lo contraddistingue oggi è il risultato di una ricostruzione avvenuta dopo un grosso incendio del 1834, mentre gli ultimi lavori effettuati risalgono al 1950, dopo i danni causati dai bombardamenti tedeschi nella Seconda Guerra Mondiale. È ancora possibile visitare l'unica struttura del vecchio edificio medievale ancora in piedi, la Jewel Tower, dall'altro lato del Parlamento nuovo.

Visitare il Palazzo del Parlamento è possibile e gratuito, ma richiede molta pazienza. Per la maggior parte dell'anno le camere sono in seduta, e i visitatori possono sedere nelle aree apposite dedicate a loro, chiamate Stranger's Gallery. Bisogna fare una fila all'ingresso St. Stephen's, sul lato opposto all'abbazia: generalmente può impiegare una mezz'ora. Quando si viene chiamati si passa attraverso una perquisizione scrupolosa, si deve consegnare qualsiasi cosa (borse, macchine fotografiche, e persino materiale per scrivere) e compilare un modulo con i propri dati. Quando si siede nelle gallery ad osservare il dibattito bisogna restare nel silenzio più assoluto: qualsiasi cosa al di sopra di un sussurro potrebbe portare a essere mandati fuori. La fila più corta è per la Camera dei Lord, per la quale si può chiedere di procedere diritto senza fare la fila per la Camera dei Commons. È anche la più bella: presenta tra l'altro il trono da dove la regina elenca i piani di governo nel suo discorso di inizio anno.

Tour all'interno del Parlamento si effettuano ogni sabato e tra agosto e inizio ottobre, quando le camere sono in chiusura. Durano circa 75 minuti e costano 15£ per adulto, e vanno prenotati in anticipo data la loro popolarità. Potendo accedere con la macchina fotografica potete effettuare foto nell'unica sala in cui è consentito, la Westminster Hall, che tra l'altro è la più vecchia dell'edificio (IX secolo). Per quanto riguarda la Torre dell'Orologio, dal 2012 conosciuta come Elizabeth Tower, purtroppo non c'è possibilità di visitarla. Soltanto i cittadini britannici possono salirvi, effettuando una richiesta speciale al loro membro del Parlamento per un biglietto. Dovrete così accontentarvi di sentir suonare la campana del Big Ben da lontano mentre sfogliate la vostra guida di Londra.

Buckingham Palace

Foto di OwenXu

Buckingham Palace è la residenza principale della regina Elisabetta II e della famiglia reale. Solo durante l'estate è possibile visitare l'interno delle State Rooms, le sale utilizzate per le cerimonie e gli incontri con altri capi di stato. Esattamente dal 31 luglio al 29 settembre, dalle 9.45 alle 15.45. È quasi impossibile presentarsi e chiedere un biglietto, è consigliabile prenotarlo prima: i costi vanno da 8.75£ a 15.50£. Il periodo è quello in cui la regina Elisabetta è assente per le vacanze estive in Scozia, al Balmoral Castle di Braemar. L'evento clou che si svolge al di fuori del palazzo è il celebre cambio della guardia. Tra maggio e giugno si svolge regolarmente ogni giorno alle 11.30. Il resto dell'anno il cambio si svolge a giorni alterni, tempo atmosferico permettendo: un cartello avvertirà sempre se si effettuerà o meno. Questa è una delle "performance di strada" che attira più visitatori, e conviene presentarsi molto prima per assistervi come si deve senza sgomitare tra la folla. Un consiglio? Andate a Windsor, nei dintorni di Londra: lì c'è un'altra residenza reale estiva dove il cambio si effettua con regolarità.

L'abbazia di Westminster è la prima delle importanti chiese della zona, fulcro religioso del Regno Unito e del culto anglicano. Qui è dove avviene la cerimonia di incoronazione dei sovrani di Inghilterra da quasi mille anni ormai. E qui sono sepolti re e regine del passato. A meno che non si entri per le funzioni religiose, bisogna pagare per l'ingresso. Ecco tutte le informazioni sull'abbazia di Westminster, compresi gli orari di apertura e i prezzi del biglietto. Altro importante luogo di culto nei pressi dell'abbazia è la chiesa di Santa Margherita: si tratta della parrocchia del Parlamento. In entrambi gli edifici religiosi potete sentire cantare i ragazzi del Choir of Westminster Abbey. C'è da dire però che l'edificio religioso più importante di Londra è la Cattedrale di San Paolo, situata nella City of London.

Abbazia di Westminster

Foto di gadgetdude

Whitehall è un'area che prende il nome dall'antico Palazzo di York, che fu residenza della famiglia reale dal 1538 al 1698, e fu anche uno degli edifici più grandi del mondo. Questo fino a quando un incendio non lo distrusse completamente. Rimase in piedi solo la Banqueting House, tutt'oggi visibile nel suo splendore classicista. La zona è anche celebre per Downing Street, la strada dove si trovano le residenze dei più importanti ministri del Regno Unito: per tradizione il numero 10 è la casa del premier. A pochi passi vi è il St. James Park, il più antico tra i nove parchi reali di Londra, risalente al regno di Enrico VIII. Da vedere inoltre è anche l'ago di Cleopatra, uno dei due obelischi di Assuan eretti nel XV secolo a.C. e chiamati così perché prelevati dalla regina egiziana per un tempio dedicato al suo amato Marco Antonio. Vennero donati dai sultani di Egitto uno alla città di New York (visibile a Central Park) e l'altro a Londra, oggi situato sul Victoria Embankment. Infine da non perdere sono i Cabinet War Rooms e il Churchill Museum: si tratta di una delle cinque sedi inglesi dell'Imperial War Museum. Il primo sono le stanze sotterranee da dove il gabinetto di guerra e il comandante Churchill dirigevano le operazioni contro i nazisti. Il secondo è il primo museo permanente dedicato alla vita e ai successi di Winston Churchill (prezzo 10£).