Napoli dal Castel Sant’Elmo. Foto di Simonetta Di Zanutto
in foto: Napoli dal Castel Sant’Elmo. Foto di Simonetta Di Zanutto

Per la festa degli innamorati vi suggeriamo emozioni speciali, gite fuori porta, un city break all'estero… Insomma, vogliamo sempre fare in modo che il vostro week end di San Valentino sia in qualche modo indimenticabile. Peccato che non sempre ci sia la possibilità di andare fuori. Vuoi per tempo, vuoi per denaro, vuoi per impegni vari ma il romantico viaggio va rimandato. E allora, cosa fare a San Valentino? L'occasione è propizia per godersi la propria città, proprio come si faceva un tempo da ragazzini, quando passeggiare mano nella mano per le strade la sera era tutto quello che occorreva. Sensazioni dimenticate? Ogni città, piccola o grande che sia, ha quel suo scenario che può farvele rimembrare. Un panorama notturno, un belvedere, una vista dall'alto…

Ecco, questo è il consiglio che vi vogliamo dare per il vostro San Valentino in città. Portate il vostro lui o la vostra lei su un punto panoramico. Se in fase di corteggiamento si faceva proprio per sciogliere il cuore della propria amata e fare in modo che cadesse tra le nostre braccia, oggi la vostra donna avrà solo da godere di un momento romantico con voi. E questo senza nulla levare al fatto che in realtà potrebbe essere  proprio lei a decidere di regalarvi quest'emozione per la vostra festa. Magari per molte sarà un modo molto dolce di ricordare il punto in cui vi siete scambiati il primo bacio, dando inizio al tutto.

Verona da Castel San Pietro. Foto di Ilares Riolfi
in foto: Verona da Castel San Pietro. Foto di Ilares Riolfi

Come dicevamo, ogni città di Italia ha il suo paesaggio romantico. Possiamo mica elencarli tutti? No, ma qualcuno sì. In questo modo potremmo darvi qualche dritta su dove portare il vostro partner per un momento tutto speciale. E i nostri suggerimenti vi torneranno utili sia se siete di quella tale città, e magari ignoravate l'esistenza di un punto d'osservazione panoramico; sia invece che siate di passaggio, magari proprio per quel week end fuori porta che molti invece non riescono a fare.

Partiamo dal nord. Una delle città in assoluto più romantiche d'Italia è Verona. Fama conquistatasi grazie alla tragica storia di Giulietta e Romeo, i due innamorati per eccellenza. Shakespeare però non ha mai avuto la possibilità di osservare la città dall'alto come lo potreste fare voi: salite sulla collina del Castel San Pietro, e abbracciatevi di fronte allo splendido paesaggio della Verona notturna che riflette le sue luci sull'Adige. Spostiamoci invece verso la città del nord per eccellenza: Milano. Qui sarà subito chiaro dove poter ammirare il panorama della città meneghina: sulla cima del Duomo. Dalle sue ampie terrazze potrete avere una splendida vista a 360 gradi che si incastra tra guglie e gargoyle. Tale spettacolo richiede però anche un piccolo sacrificio d'amore: la salita a piedi di oltre 200 gradini.

Torino dal Monte dei Cappuccini. Foto di Francesca Special K
in foto: Torino dal Monte dei Cappuccini. Foto di Francesca Special K

Sempre a nord, ritroviamo un'altra città il cui panorama suscita ben più di un sospiro: è Torino, la cui fama di città industriale e grigia non rende per niente giustizia al suo complesso di edifici storici. La famosa Mole Antonelliana si erge su tutti, e anche qui la vista è più bella di notte, grazie al Po illuminato. Dove poter vedere Torino dall'alto? Dal Monte dei Cappuccini si ha il panorama più bello di tutti, e anche questo bisogna conquistarselo con una piccola scalata. Ma ne vale la pena. Spostiamoci a Firenze, dove possiamo ammirare tutta la città dominata dalla cupola del Duomo dal sagrato di un'altra chiesa: la Basilica di San Miniato al Monte, uno dei punti più alti della città. Luogo perfetto per ammirare il capolavoro del Brunelleschi e allo stesso tempo stringersi in un abbraccio romantico.

Roma può vantare ben più di un punto privilegiato da dove osservare la città: non per niente la capitale d'Italia è stata fondata su sette colli. Non c'è bisogno di salire molto in alto però: noi vi suggeriamo il più classico dei panorami sulla cima della scalinata di Trinità dei Monti, dove svetta l'omonima chiesa. Da lì, abbracciati sul muretto, potrete contemporaneamente osservare i tetti della città e la vibrante movida di piazza di Spagna. Scendiamo giù a Napoli adesso: lo splendore del golfo ha fatto sognare generazioni di poeti, cantanti e naturalmente amanti. La vista sul porto di sera è immensa, e si può ammirare il perfetto panorama dalla collina di Posillipo. Anche Napoli però si sviluppa in altezza, e quindi c'è l'imbarazzo della scelta per i punti panoramici: dalla Certosa di San Martino al parco Virgiliano, tanto per citarne alcuni.

Firenze da San Miniato al Monte. Foto di Hideyuki Kamon
in foto: Firenze da San Miniato al Monte. Foto di Hideyuki Kamon

Anche per chi abita sulle isole abbiamo un paio di opzioni. Chi vive a Trapani ha la possibilità di allontanarsi dal centro per raggiungere la contrada Belvedere, proprio per abbracciare la città col suo sguardo, che si estende fino alla bellissima isola di Favignana. A Cagliari invece dovete recarvi a Monte Urpinu, il quartiere che prende il nome dall'omonimo colle su cui si estende il bellissimo parco urbano. Da qui potete osservare l'imponente fortezza del Castello, altro punto panoramico della città, e perdervi nell'orizzonte del mare. O negli occhi del vostro partner. Basta avere l'atmosfera giusta. Ma adesso tocca a voi: su quale belvedere romantico porterete il vostro lui o la vostra lei per San Valentino?