Luna di miele a marzo

Viaggio di nozze a marzo: quale mese migliore per sposarsi nell'anno? Chi ha detto quelli estivi? D'accordo, è vero, ma se pensiamo al trinomio marzo-primavera-stagione dell'amore bisogna ammettere che il mese più romantico dell'anno è questo. E senza dubbio anche quello più imprevedibile dal punto di vista delle condizioni atmosferiche. Ma d'altronde, che ci vogliamo fare, l'amore non conosci ostacoli, e poi sposa bagnata sposa fortunata… Ok, terminiamola con la fiera dei luoghi comuni e passiamo al concreto. Ci sono una vastità di posti bellissimi dove si può andare a marzo senza rischiare di essere colti da qualche improvviso acquazzone. Ma se vogliamo mantenerci su un certo budget non possiamo andare lontano. E chi dice che dobbiamo farlo? Per questo mese abbiamo deciso per una serie di mete davvero esotiche, ma che non sono poi così lontane da noi: i paesi della penisola araba. Vediamo come possiamo farci cullare dalle notti d'oriente e a che prezzo.

Il nostro viaggio in Medio Oriente però necessita prima di tutto una premessa: tutte le destinazioni che adesso vedremo richiedono un volo con uno scalo. E questo nonostante quasi tutti gli aeroporti operino collegamenti diretti con il nostro paese. Ma con il volo diretto spenderemmo di più. Invece possiamo cogliere l'occasione della tappa intermedia per soggiornare una o più notti nella città di mezzo. Questo naturalmente dipende dal tipo di viaggio che avete in mente. I paesi mediorientali sono belli come sconfinati, e la loro visita non può limitarsi alla sola città che vi ospita. Bisogna obbligatoriamente visitare anche i siti archeologici delle aree che un tempo ospitarono le prime grandi civiltà dell'antichità. Per fare questo, però, noi vi consigliamo di rivolgervi a un tour operator specializzato. Dal canto nostro vi daremo un'idea dei prezzi che troverete quando si parla di aerei e alberghi (indicati sempre per la camera), in modo da poterli poi confrontare con quelli delle agenzie e decidere meglio dove trascorrere la vacanza.

Preventivi per coppia
1200-1800 euro
2000-3000 euro

3500-5000 euro

Luna di miele low cost

Spiaggia di Tel Aviv

Foto di Dainis Matisons

Ora come ora il momento è molto delicato, ma un viaggio in Israele sarebbe davvero una soluzione perfetta ed economica. Per cui, se leggete queste righe e non ci sono ancora nozze in vista potete considerarle per un futuro in cui si calmeranno le acque. Le offerte più basse per il volo si aggirano tutte attorno ai 300 euro. Partendo da Roma fareste scalo a Instanbul per poi ripartire alla volta dell'aeroporto Ben Gurion di Tel Aviv-Yafo. Da qui, Gerusalemme è solo a un'ora di auto. Il fatto che il suo aeroporto sia in disuso non è un grave problema, perché ci dà la possibilità di visitare due grandi città. Una, Tel Aviv, è molto più moderna e aperta all'occidente di quanto si possa credere: è qui infatti che in estate si celebra uno dei più celebri gay pride del mondo. La città è anche riconosciuta per le sue spiagge, la sua vasta offerta alberghiera e l'intramontabile vita notturna. I prezzi per sistemazioni di buona categoria vanno dai 160 ai 260 euro a notte.

Gerusalemme è invece il crocevia di culture religiose, e città santa per tre delle principali fedi: cristianesimo, islam ed ebraismo. Merita quindi una visita approfondita anche se non siete pellegrini devoti solo per l'importanza della Città Vecchia: questo richiede almeno due giorni. Se volete seguire le orme di Gesù, Betlemme si trova ad appena un quarto d'ora a sud della città, mentre luoghi come Nazareth, Cana e il lago di Tiberiade sono all'incirca due ore a nord. Meno lontano è invece il Mar Morto, che si raggiunge in un'ora e al quale potete dedicare una giornata di sole. In pratica, a meno che non stabiliate un itinerario sempre in movimento, non c'è bisogno di soggiornare al di fuori di Gerusalemme. A parità di categoria le tariffe alberghiere medie sono leggermente inferiori rispetto a Tel Aviv.

Istanbul è la vostra città di sosta. Il volo che vi abbiamo descritto prevede un'attesa di poche ore. Ma dal momento che ci dobbiamo fermare forse vale la pena visitare la metropoli turca. D'altronde è qui che attraversiamo ufficialmente il confine tra Europa e Asia, nell'unica città del mondo a trovarsi tra due continenti. E in un giorno a Istanbul si possono fare tante cose. I prezzi degli alberghi, inoltre, sono molto più bassi rispetto a quelli in Israele: si trovano ottime strutture anche a 120 euro a notte. Calcolando i prezzi medi degli alberghi in Turchia e in Israele, e considerando le cifre che ci siamo prefissati in apertura, ci rimane un margine abbastanza ampio in cui muoverci per le nostre spese di trasporti interni, cibo e visite varie.

La Giordania è un'altra meta interessante per la stessa cifra. Raggiungeremo l'aeroporto Queen Alia di Amman passando sempre per Istanbul. Il volo però ci costerà di più: sui 415 euro. A fronte però di alberghi più economici, che si aggirano sui 120 euro anche per camere di ottima qualità. La Giordania è il paese di due tra i più importanti siti mediorientali. Uno è Petra, l'antica città nabatea scolpita nella pietra ritenuta una delle sette meraviglie del mondo moderno. L'altro è il Wadi Rum, la sconfinata vallata nel deserto dove troviamo delle importanti incisioni rupestri. Entrambi i siti sono lontani circa quattro ore dalla capitale, e si trovano nei pressi di Aqaba: vi conviene però spostarvi in bus poiché dovrete comunque soggiornare nella città, e cercare di raggiungerla direttamente dall'Italia costa oltre 700 euro per un volo di andata e ritorno.

Viaggio di nozze con budget medio

Oasi nel deserto dell'Oman

Foto di naturalbornstupid

Se avete voglia di mare e deserto, un viaggio in Oman è quello che fa per voi. Milano-Malpensa è collegata con Muscat, ma a noi conviene sempre passare per Istanbul per evitare di dissanguarci: il volo in questo modo costa poco più di 410 euro. Dal momento che è un paese che si è aperto solo negli ultimi decenni al turismo, i prezzi continuano a essere accessibili anche per sistemazioni di buon livello: troviamo anche strutture a 100 euro a notte. Saranno però le escursioni a far lievitare il prezzo della vostra vacanza: la capitale omanita si trova in una posizione poco strategica, e per visitare i siti Unesco o goderci le spiagge migliori, dobbiamo avventurarci nel deserto e lungo la costa. E questo è sempre meglio farlo con escursioni organizzate. Altrimenti dovrete comunque calcolare una bella cifra per le spese di noleggio auto e benzina. Ma riuscirete a restate nel budget da noi considerato.

La capitale dello Yemen, San'a', si trova in una posizione altrettanto scomoda: è lontana dalle coste (3 ore a est, e 5 a sud), nonché dal Wadi Hadhramawt, il più grande della penisola arabica (7 ore). Ma lo Yemen merita davvero una visita, anche se un po' sacrificata. Un volo costa sotto i 500 euro e prevede uno scalo al Cairo. È quindi anche l'occasione per visitare la capitale egiziana. Un buon tour tra piramidi, moschea, museo egizio e pranzo sul Nilo può essere organizzato anche in una giornata (ma concedetevene due se non volete correre troppo). Alloggiare al Cairo è davvero economico: si trovano ottimi hotel anche per 70-80 euro a notte. I prezzi degli hotel in Yemen sono leggermente più alti, specialmente nelle località turistiche come Aden. Tra alloggio, viaggio ed escursioni potete rientrare nella spesa, ma dovete calcolare bene il vostro itinerario. Se poi volete aggiungere anche una tappa sulla splendida, ma remota, isola di Socotra potreste sforare il budget.

Nozze… d'oro

Dubai skyline

Foto di Marcus

Per questo target di spesa c'è solo un posto che vi possiamo suggerire nella penisola arabica: Dubai. E non costa neanche tanto raggiungerla: 380 euro passando per Zurigo. In questo caso non vi consigliamo di fermarvi per due motivi: primo perché lo scalo è molto breve, secondo perché la città svizzera è notoriamente una delle più care al mondo. Cerchiamo di conservare i soldi per quell'enorme parco divertimenti che è la città degli Emirati Arabi Uniti. Qui troviamo meraviglie come il Burj Khalifa, il palazzo più alto del mondo, le isole artificiali di Palm Island, lo Ski Dubai per sciare indoor, per non parlare degli enormi centri commerciali dove possiamo acquistare di tutto. Senza dimenticarci però che Dubai non è solo la città avveniristica che siamo abituati a vedere nei video promozionali, ma ha anche una parte vecchia fatta di suq e mercati tradizionali.

Dubai è inoltre a un paio d'ore di auto anche dalle altre città dei vari emirati, come al-‘Ayn o la capitale Abu Dhabi. Meritano tutte una visita, soprattutto perché da lì si può partire alla volta di piccole escursioni nelle oasi del deserto. Però il nostro interesse rimane sempre rivolto agli intrattenimenti per i turisti, in una città che sa che sono una ricca fonte di sostentamento e che per questo non li vincola con i divieti musulmani (gli alcolici sono regolarmente serviti nei bar). E che non deve sembrare un sogno impossibile: troviamo tranquillamente camere con prezzi anche inferiori ai 100 euro. Naturalmente, visto il budget iniziale che ci siamo prefissati, potremmo cercare di regalarci anche qualcosa in più. Come luna di miele primaverile non è male, cosa ne dite?

[In apertura: foto di Anne Marie Angelo]