Il Burj al Arab a Dubai.
in foto: Il Burj al Arab a Dubai.

[Foto di Harald Lavooij]

Grandiose costruzioni che quasi imbarazzano lo sguardo, edifici che sembrano stare in bilico, palazzi dalle forme assurde nei quali spesso trovano posto hotel e resort, casinò o anche uffici e servizi pubblici. Queste sono alcune delle meraviglie che l'uomo è riuscito a costruire sfidando la forza di gravità. Nel mondo ci sono tante costruzioni nelle quali l'uomo ha superato se stesso creando architetture che per maestosità e stravaganza sono entrati nella storia e nel Guinnes dei primati degli edifici più alti del mondoUna città ricca di questi esempi spettacolari è Dubai, negli Emirati Arabi. Qui la ricchezza ed il lusso senza freni la fanno da padrone; dalla futuristica vela che ospita un albergo alla torre che squarcia il celo con i suoi 828 metri di altezza, Dubai rappresenta la città degli eccessi, dove ad ogni passo si rimarrà stupiti. La città futuristica degli Emirati non delude mai le aspettative: isole artificiali, altissimi grattacieli, ristoranti sottomarini, lunghissime spiagge bianche, infiniti deserti, negozi e locali all'ultima moda saranno pronti ad accogliervi e a farvi vivere una vacanza dinamica e frizzante.

Dubai non è una città qualsiasi, gli edifici nascono come funghi e fanno gara a superare ogni limite. L'ultima costruzione progettata che vedrà la luce presto è la Rotating Skyscraper,  una torre di trenta piani che ruota su se stessa, spinta dall'energia solare. La città del lusso è una sorta di cattedrale del deserto, per arrivarci i turisti devono utilizzare l'aereo atterrando nel magnifico aeroporto di Dubai. Non ci sono altri servizi di trasporto diretti per chi viaggia con altri mezzi, ma ci sono diverse navi da crociera che vi attraccano, tra le quali MSC, che con la sa nave Orchestra fa scalo nel porto di Dubai. Da qui i crocieristi  possono scoprire gli immensi grattacieli e le opere faraoniche che contraddistinguono questi luoghi. 

Ecco una lista degli edifici più incredibili della città dei record.

Burj Khalifa, il grattacelo dei record
Una vela a sette stelle: il Burj Al Arab
Almas Tower, una torre a prova di ladro
Una spirale a Dubai, la Cayan Tower
Emirates tower, le torri di acciaio e di vetro
Dormire sott'acqua, solo all'Hydropolis
JW Marriott Marquis, Dubai
Fahidi Fort, la fortezza di Dubai

Burj Khalifa, il grattacelo dei record

Burj Khalifa è un grattacelo inaugurato nel 2010. Vi starete chiedendo cosa ha di tanto speciale, dato che di grattaceli nel mondo ormai ce ne sono tanti. Ma questo di Dubai di sicuro fa la differenza con i suoi 828 metri di altezza ed i suoi 163 piani che si raggiungono con l'ascensore più veloce del mondo. Questo edificio ospita alberghi, ristoranti, osservatori, uffici e piscine. Gli interni sono stati arredati dal grande stilista Giorgio Armani che ha aperto un residence di lusso al suo interno. Alla sua base del grattacelo si può ammirare la Dubai Fountain, anche questa una delle più grandi del mondo: lunga 275 metri, è in grado di spruzzare in contemporanea 83 mila litri d’acqua fino ad un altezza di 150 metri. Ogni sera la fontana si illumina con le sue 6600 lampadine e 50 proiettori che creano dei bellissimi giochi di luce e d'acqua a ritmo di musica che creano uno spettacolo davvero suggestivo.

Questa torre è diventata la base jumping più alta del mondo. Infatti due famosi paracadutisti francesi, Fred Fugen e Vince Reffet, hanno realizzato il record mondiale lanciandosi nel vuoto dallo Burj Khalifa. Sicuramente una delle follie più coraggiose da fare in viaggio, almeno fino a quando a qualcuno venga in mente di lanciarsi dalla Kingdom Tower in Arabia Saudita, che raggiungerà i 1007 metri, una delle torri in costruzione più alte del mondo. Ma i record che riguardano questa torre non finiscono qui, ed uno dei più originali è proprio di un italiano, Vittorio Brumotti, il celebre inviato di Striscia la Notizia che ha scalato la torre in bicicletta, in soli 20 minuti. 

Una vela a sette stelle: il Burj Al Arab

[Foto di Franck Dechamps]

Una delle attrazioni più famose e fotografate di Dubai altro non è che un albergo. Una vela che si staglia in mezzo al mare, maestosa ed immobile come una scultura creata dall'acqua e plasmata dal vento. Questa incredibile costruzione è il primo albergo a 7 stelle del mondo e si trova a  Jumeirah Beach, su un'isola artificiale nel mare di Dubai.  L'hotel si sviluppa su 321 metri di altezza, dispone di 28 piani ed è collegato alla terra ferma con un ponte di 280 metri, che offre una vista magnifica sul mare. Durante il giorno l'edificio è tutto bianco con il mare ed il sole che si rispecchia sulle sue pareti, ma la notte si trasforma ed acquista le tonalità dell’intero arcobaleno con un gioco di luci che cambiano circa ogni dieci secondi. Dormire in questo albergo è cosa da ricchi, infatti è composto da sole suite che vanno dai 172 metri quadrati fino ai 780, ed i prezzi scendono raramente al di sotto dei 600 euro a notte per coppia ed arrivano ai 1400 nel periodo natalizio.

I servizi comprendono l'impensabile, tutto ciò che si desidera in questo albergo sarà pronto in un attimo. Oltre ad arredi e servizi eccellenti, questo hotel dispone di 3 spettacolari piscine di cui una per bambini, 3 campi da squash, palestra, centro benessere con sauna e bagno turco. Si possono praticare tantissimi sport nautici come lo sci d’acqua, windsurf, immersioni, snorkelling, paracadute ascensionale e pesca d’altura. Inoltre l'albergo da la possibilità di accedere liberamente al Parco acquatico Wadi Water Park. Il Burj Al Arab ospita il club tennis più alto del mondo, dove qualche anno fa si è disputata una partita di tennis sospesa nel vuoto tra Andre Agassi e Roger Federer a scopo pubblicitario. Se siete nei paraggi attenti alle palline che potrebbero cadere di sotto. Se dormire al Burj Al Arab è impossibile, più facile potrebbe essere cenare in uno degli otto ristoranti ospitati nella struttura. Tra i più economici c'è il Bab al Jam, dove per trovare posto bisogna prenotare almeno due mesi prima.

Almas Tower, una torre a prova di ladro

[Foto di momentaryawe]

Altro edificio spettacolare di Dubai è l'Almas Tower, il 27° edificio più alto al mondo ed il 3° più alto di Dubai. La torre sorge nel distretto di Jumeirah Lake Tower, su un'isola artificiale che ospita altri edifici dedicati ad attività finanziarie e commerciali. L'Almas Tower è alta 360 metri ed è stata completata nel 2009, dispone di 74 piani, di cui 70 per uso commerciale e 4 di loro per i servizi. All'interno del grattacielo vengono lavorati, tagliati e venduti diamanti e per questo sono installati i più moderni ed efficienti sistemi di sicurezza.

Una spirale a Dubai, la Cayan Tower

[Foto di Shwetasarvesh]

Dopo la vela a Dubai sorge anche la spirale. Nel 2013 è stato inaugurato un edificio alto 306 metri con una forma a spirale che ha una torsione di 90 gradi, arrivando a ricordare un enorme DNA. Il grattacielo è stato progettato dal gruppo Skidmore, Owings and Merrill, lo stesso che ha costruito il Burj Dubai e la Trump Tower a Chicago. La Cayon Tower, detta anche Infinity, è la più alta nel suo genere, infatti  il Turning Torso di Malmo, suo simile raggiunge solo i 190 metri di altezza. La torre situata nella Marina di Dubai ha 75 piani e gli appartamenti saranno soprattutto residenziali, in più all'interno sono stati costruiti un campo da tennis, piscine, centri benessere, palestre, asili e molti altri servizi per i residenti. Il costo di un appartamento si aggira intorno ai 400.000 euro, i fortunati che potranno permetterselo godranno di una splendida vista sul mare o sul porto turistico.

Emirates Towers, le torri di vetro

[Foto di elisasophia]

L'Emirates Towers è un complesso composto da due strutture: l'Emirantes Office Tower e il Jumeirah Emirantes Tower. Il primo, alto 350 metri, ospita uffici mentre il secondo, alto 305, è un lussuoso albergo a 5 stelle. Questi edifici sono situati nel quartiere affaristico e commerciale di Dubai tra International Financial Centre e Dubai International Convention Centre and Exhibition Halls. Il panorama di Dubai è dominato da queste due possenti torri che i stagliano nel cielo della città creando un ambiente molto suggestivo. Le torri sono completamente di acciaio e vetro. L'hotel è composto da 50 piani sui quali si trovano circa 400 camere, alcune delle quali dedicate solo alle donne e con personale femminile, segno che la modernità di Dubai si scontra con le tradizioni. Qui alle donne è riservato un trattamento speciale, infatti se si sceglie una suite da 650 dollari a notte, al loro arrivo troveranno lenzuola e kimono in seta rosa, una linea di prodotti per il corpo firmati Chopard, lezioni personalizzate di yoga e una serie di classici film al femminile. Inoltre nell'albergo ci sono alcune delle boutique più prestigiose al mondo come Bottega Veneta, YSL, Gucci, Armani, Sergio Rossi e Cartie. All'interno dell'albergo ci sono ben 16 ristoranti, uno dei quali all'ultimo piano regala una vista spettacolare sulla città.

Dormire sott'acqua, solo all'Hydropolis

[Foto di ternioggi]

Ancora una volta nell'elencare le architetture più straordinarie di Dubai siamo di fronte ad un hotel. Questo però davvero vi stupirà, infatti si tratta di uno dei primi hotel sottomarini nel mondo. L'Hydropolis, attualmente in costruzione, si trova a 20 metri sotto il livelli del mare e ricorda una grande tartaruga marina. Un hotel del genere poteva essere costruito solo nella città dove l'impossibile diventa possibile ed il lusso non ha alcun freno.  L'Hydropolis Underwater Hotel & Resort sorgerà di fronte alla spiaggia di Jumeirah ed è stato diviso in tre aree, uno è la reception, l'altro un luogo di ritrovo e la terza è la zona dove sono ubicate le 220 suite ed il centro commerciale. Quest'ultima zona si raggiunge con un treno che viaggia all'interno di in tunnel. Sviluppato sulla figura  geometrica del numero otto, le aree dedicate a bar, ristoranti e suite, simboleggiano il sistema digestivo, mentre le sale conferenze e i media centers, la struttura del cervello. Si tratta di uno dei più grandi progetti di costruzione moderni, in tutto il mondo, occupando 260 ettari, circa la stessa dimensione di Hyde Park di Londra. Trascorrere una notte in questo hotel sarà un'esperienza senza paragoni, dormire mentre pesciolini nuotano intorno a voi ed essere illuminati dai colori brillanti della barriera corallina che entra direttamente nelle camere d'albergo grazie alla struttura in plexiglas ed acciaio. Il costo per una notte del genere si aggira intorno ai 4000 euro a notte. Che dite ne vale la pena?

JW Marriott Marquis, Dubai

[Foto di elisasophia]

Ecco un altro hotel da Guinnes dei primati, il Marriott Marquis. E' una struttura stratosferica di 72 piani e 355 metri di altezza, che è stata disegnata prendendo come esempio un tronco di una pianta di datteri. L'hotel dispone di 1608 camere, una piscina da 30 metri, 14 tra ristoranti e bar ed una Spa da 1500 metri. Aperto da due anni, questo hotel super lussuoso è diventato un punto di incontro per uomini di affari provenienti da tutto il mondo, viaggiatori di lusso, sede di meeting e conferenze. Il JW Marriott Marquis Hotel si sviluppa su due torri gemelle ed è di proprietà della compagnia aerea Emirates. Per ora è aperta una sola torre, mentre per la seconda si prevede un'apertura per la fine di quest'anno. Dalle camere di questo albergo si gode di un panorama stupendo di tutta la città, soprattutto di notte quando Dubai si illumina di luci e colori strabilianti.

Fahidi Fort, la fortezza di Dubai

[Foto di poco a poco]

Tra tutte queste architetture futuristiche e moderne compare un edificio alquanto contrastante, il Fahidi Fort, uno dei forti più antichi della città. Questo forte oggi è diventato un museo, che ripercorrere le tappe dello sviluppo di questa incredibile metropoli. E pensare che per molti anni questo edificio con i suoi 23 metri è rimasto l'edificio più alto del mondo, ad oggi sembrerebbe quasi impossibile. Fahidi Fort fu costruito nel 1787 per difendere la città dalle invasioni, è stato sede del governo, residenza principale del capo del paese, luogo di caserme militari ed anche una prigione. Negli anni 90 è stato restaurato ed è diventato sede del Museo di Dubai. All'interno delle sale è rappresentata la vita della cittadina dall'origine, si attraversano così attimi di vita quotidiana dei beduini che vivevano nel deserto, con varie sezioni e scenari di pesca e di guerra.

[Foto pricncipale di Christofer Michel]