New York la sera

Sposarsi a luglio è sicuramente la scelta migliore per chi vuole conciliare la luna di miele con le vacanze estive. Soprattutto perché il ventaglio di proposte a disposizione per tutti i budget aumenta considerevolmente. È questo il motivo, neanche poi tanto segreto, che spinge la gente al matrimonio durante la bella stagione, costringendo se stessi e gli invitati a sudare nei loro vestiti scuri che hanno anche la poco opportuna tendenza ad assorbire i raggi del sole. Lo stesso sole che dopo pochi giorni sarà pronto a scaldare i novelli sposini amabilmente distesi sulla spiaggia. Non c'è dubbio, il viaggio di nozze in estate è fatto per stare al mare, e da questo punto di vista la scelta è vastissima. E, come dicevamo, anche le possibilità più economiche sono numerose. Chi lo desidera, può organizzare una vacanza fai-da-te invece di rivolgersi a qualche costosa agenzia.

Preventivi per coppia
1200 – 1800 euro
2000 – 3000 euro
3500 – 5000 euro

L'Europa più economica

Campagna serba

Foto di Dennis Jarvis

E dal punto di vista del risparmio, restare nel vecchio continente è la scelta migliore. Non avremo grosse difficoltà in fatto di spostamenti, e c'è una miriade di voli low cost pronti a portarci in ogni angolo dell'Europa. Facciamo attenzione, però, perché quello che risparmiamo nel volo potremmo rischiare di spenderlo in alloggi. Siamo pur sempre a luglio, quindi un po' ovunque è regime di alta stagione. Il che significa prezzi che cominciano a salire e difficoltà a trovare dove dormire. È di un viaggio di nozze, però, che stiamo parlando, quindi non lo stiamo certo improvvisando: abbiamo avuto tutto il tempo di pianificare il nostro itinerario e di prenotare gli alberghi col miglior rapporto qualità/prezzo. Quello che però dobbiamo tenere in considerazione è il tipo di spese a cui andremo incontro una volta che saremo sul posto.

L'Europa dell'est rimane sempre la migliore opzione in fatto di risparmio. Attenzione, però: è vero che non siamo a Venezia o Parigi, ma è anche vero che l'aumento del turismo negli ultimi anni ha fatto mangiare la foglia a commercianti e operatori del turismo. Non esistono più quei prezzi incredibili che ci facevano pensare a un paese del bengodi, soprattutto nelle capitali. Ma la differenza rispetto al nostro lato del continente rimane notevole. Inoltre questo tipo di viaggio ci permette di pianificare un itinerario che sfrutti i mezzi di terra per visitare anche quei luoghi fuori dalle rotti comuni. In pratica, dovremmo solo decidere su quale paese atterrare all'andata, e da quale decollare per il ritorno. In base al percorso da noi immaginato (e al budget a disposizione) ci muoveremmo tra le mete che si trovano tra i due aeroporti.

Parlamento ungherese a Budapest

Foto di Dennis Jarvis

L'interrail è un'ottima soluzione per viaggiare economico in Europa. I prezzi del biglietto interrail variano naturalmente a seconda dell'itinerario calcolato: ma anche quello più lungo è al di sotto dei 1.000€. Per quanto riguarda i voli compagnie come Wizz Air, SmartWings e Blue Air ci permettono di raggiungere numerose destinazioni dell'est europeo a costi contenuti. L'aeroporto più trafficato è senza dubbio quello di Praga, con biglietti di sola andata tra i 30 e i 40 euro. Scali meno centrali come Timisoara o Cluj-Napoca possono costare anche meno. Fate bene i vostri conti però: si tratta di vettori a basso costo, quindi tariffe aggiuntive quali il bagaglio da stiva e altre sciocchezze non sono calcolate nel prezzo finale. Per viaggi importanti come la luna di miele, anche se pensata al risparmio, consigliamo sempre di affidarsi alle compagnie di linea: quello che si sborsa in più viene ripagato abbondantemente con i servizi. Ormai anche i prezzi dei grandi vettori stanno diventando concorrenziali.

Ma dove andare nell'est Europa? In effetti questa accezione è abbastanza generica, poiché la maggior parte dei paesi del nostro continente è a oriente dell'Italia. Se siete in cerca di arte e cultura il trittico Lituania-Lettonia-Estonia con le loro capitali Patrimonio dell'Umanità Unesco fa per voi. Se vi piacciono la vita notturna e il divertimento a basso costo l'area tra Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca e Romania è più indicata. Se volete approfondire la storia antica e contemporanea di questa parte del continente spostatevi tra Polonia e Ucraina. Per quanto riguarda le vacanze al mare, invece, la scelta è versatile: può ruotare attorno alle coste della penisola Balcanica, tra le splendide acque dell'Adriatico in Croazia e le sponde del mar Nero in Bulgaria; oppure spingersi a nord verso il mar Baltico. Sappiate però che se non amate la ressa le spiagge saranno affollate quanto quelle della Sardegna ad agosto. Suggerimenti per un viaggio nell'est europeo fuori dalla massa? Provate la Serbia, il Montenegro o la Bielorussia: sono ancora intoccate dal turismo.

L'Africa a prezzi accessibili

Leoni nel Masai Mara

Foto di Gabriel White

Sapete dov'è che dovete recarvi assolutamente in questo mese dell'anno? In Kenya. A luglio infatti comincia la grande migrazione delle mandrie di erbivori dal parco del Serengeti in Tanzania verso la riserva del Masai Mara. Questa segue la stagione delle grandi piogge: gli animali si spostano in massa per abbeverarsi alle grandi pozze d'acqua. E i predatori li seguono per riempire i loro stomaci. Ecco quindi che la vacanza in Kenya diventa un must per gli amanti della natura più selvaggia. Ma anche del mare, perché no. Il paese affaccia sull'Oceano Indiano, e da Lamu a Malindi sono numerose le località turistiche attrezzate con grossi resort e strutture di medie dimensioni, anche per chi non può permettersi grosse cifre. Inoltre questo è il mese in cui le spiagge sono più belle e l'acqua più pulita, poiché le alghe non si depositano sulle coste.

Se andate in Kenya per il mare il vostro aeroporto di riferimento è il Moi International di Mombasa. Le uniche compagnie che vi atterrano dall'Italia sono le charter Neos e Meridiana Fly (con la sua controllata Air Italy). Il prezzo può aggirarsi attorno agli 800€, ma è incluso in un pacchetto più ampio che comprende anche il resort di vostra scelta. Vi consigliamo infatti di rivolgervi alle agenzie per un viaggio che può essere organizzato solo tramite i tour operator. Anche perché sarà poi più facile acquistare escursioni o safari. Per questi ultimi, il prezzo varia naturalmente dalla lontananza della vostra destinazione rispetto alla costa: si va dai 100€ di uno Tsavo Est, dal quale si va e viene in giornata con un bus; ai quasi 600€ per il Masai Mara, che si deve raggiungere con un volo di due ore per arrivare dall'altro lato del paese, per poi pernottare almeno una notte in un lodge.

Se invece volete esplorazione ed avventura dovete pianificare un lungo itinerario lungo il paese, che passi per vari parchi e riserve naturali, e si sposti poi lungo la costa. Naturalmente una scelta del genere è un po' più costosa, ma muovendovi principalmente in treno e in autobus, e risparmiando sugli alloggi di lusso potrete rientrare nel budget da noi proposto. Quello che conta sono le bellezze che andrete a vedere. In questo caso dovrete atterrare sull'aeroporto internazionale Jomo Kenyatta di Nairobi, la capitale del Kenya: purtroppo non ci sono voli diretti dalla capitale, e occorre sempre transitare per qualche altro scalo. Il viaggio diventa lungo e scomodo, ma anche più economico: si trovano biglietti anche a 500€.

Naukluft Park in Namibia

Foto di Damien du Toit

La Namibia è un'altra avventura africana che richiede un po' di denaro in più. Situato sul versante atlantico, è poco sviluppato dal punto di vista turistico, tanto è vero che possiede un solo aeroporto internazionale, l'Hosea Kutako di Windhoek. Grazie alla colonizzazione tedesca subita da questo paese, Francoforte è collegata direttamente con Windhoek tramite Air Namibia: il costo si aggira sui 1.100€, ai quali si deve poi aggiungere il volo per arrivare sulla città tedesca. Volendo pianificare il viaggio dall'Italia, con Lufthansa arriveremo a Francoforte, per poi proseguire verso Johannesburg in Sudafrica; da lì, tramite la South African Airways arriveremo a destinazione. Costo per due scali e 20 ore di viaggio: 910€. Bisogna vedere se ne vale la pena. Luglio è però il mese perfetto per visitare la Namibia. Le località di villeggiatura non sono affollate dai locali, e il clima invernale è perfetto per visitare luoghi come la savana del Parco Nazionale Etosha, il deserto del Namib e le Penguin Islands, uno dei pochi posti dove vedere i pinguini nel mondo fuori dall'Antartide.

L'America per i più abbienti

Strada nel deserto della California

Foto di Rob Unreall

E parliamo di uno dei viaggi di nozze più in voga tra le coppie, soprattutto d'estate: il viaggio negli Stati Uniti d'America. Uno stato così grande che non potrà mai essere visitato a dovere nel corso di una vita, se non imbarcandosi zaino in spalla e spostandosi via terra alla stregua di Christopher McCandless (senza fare la sua fine, però). Infatti le coppie tendono sempre a scegliere tra la costa est (da New York alle isole Key in Florida) e la costa ovest (dai grandi parchi alla California). Altra alternativa molto popolare è un viaggio on the road sulla storica Route 66, che va da Chicago a Los Angeles. A prescindere dall'itinerario previsto, il sogno americano viene spesso abbinato con il confinante Messico: questo è però il periodo in cui le spiagge della riviera Maya sono affollatissime, non proprio l'ideale per chi cerca un po' di tranquillità.

Il costo di un viaggio di nozze negli Usa è difficile da calcolare proprio per via delle diverse variabili. Possiamo azzardare qualche prezzo sui voli verso le principali destinazioni. New York, 750€. Orlando, 930€. Miami, 740€. Chicago, 820€. Seattle, 990€. Los Angeles, 860€. Il prezzo del volo è comunque solo una minima parte di quello che andremo a pagare per il resto del viaggio: le attrazioni turistiche sono molto care, e influiscono molto sul costo totale del viaggio. Di contro, il Messico è una meta più economica e che offre eccellenti servizi alberghieri a prezzi più ridotti. Ma nel computo generale si potrebbe sforare la cifra prevista inizialmente. Naturalmente, e questo lo sottolineiamo ogni volta, ne sarà sempre valsa la pena.

[In apertura: foto di Ruben Moreno Montoliu]