20 Maggio 2010
10:42

Dove andare a luglio in viaggio: consigli per la vostra estate

Italia, Europa, Americhe o altro? Da soli o con la famiglia? In ogni caso luglio è un mese ottimo per viaggiare: non c’è tutto il caos di agosto e, soprattutto, costa di meno!

Le vacanze a luglio sono la soluzione ideale per godersi il mare o visitare con più calma e tranquillità un'importante città europea. Possiamo abbronzarci su spiagge ancora non sconvolte  dal feroce assalto della folla di bagnanti, o sonnecchiare placidamente sotto l'ombrellone senza che alcun bimbo molesto o stereo a tutto volume possa disturbare la nostra idilliaca quiete. Le coste sono bagnate da acque ancora immacolate e cristalline, un'irresistibile tentazione per chi attende con ansia le vacanze al mare tutto l'anno, e interminabili nuotate a largo ci faranno ricordare il piacere dell'estate. Le città sono meno congestionate dalla calca dei turisti e non dobbiamo stressarci, aspettando lunghe ore per entrare in un museo o in una chiesa. Purtroppo però quasi dappertutto l'alta stagione è definitivamente cominciata, anche se non ha ancora raggiunto il suo apice: l'effetto sui prezzi comincia a farsi sentire, e non tutte le destinazioni sono alla portata delle nostre tasche.

Italia
Europa
Africa
America
Isole
viaggio di nozze
Con bambini

Luglio in Europa

Non c'è forse mese migliore per girare il nostro continente nella sua straordinaria varietà di ambienti climatici. Luglio è un mese che mette d'accordo tutti i nostri paesi, dalla torrida Spagna alla glaciale Norvegia, poiché si presentano quasi tutti nelle condizioni meteo perfette per essere visitate in un periodo in cui molti hanno la possibilità di farlo. Partiamo proprio da questi due paesi così "estremi".

Per quanto riguarda dove andare a luglio in Spagna non è proprio il periodo ideale per visitare le città dell'entroterra o per decidere un viaggio on the road nell'assolata Andalusia. Ma lo è per un tour della Spagna mediterranea: si sfugge al caldo estivo con un bel tuffo a mare e all'inizio del mese le località turistiche non sono ancora state completamente invase dagli stranieri. Visitare Barcellona è un must assoluto per questo mese: la città prende forma e colori diversi e ci permette di conoscerla nella sua dimensione più reale. Barcellona però è solo il punto di partenza per un viaggio più ampio nella Capalogna, la vasta regione di cui è capoluogo. Una terra che racchiude in sé gioielli artistici come le città di Reus e Figueres, ma anche rinomate località turistiche come Lloret de Mar e Salou. Per saperne di più consultate la nostra Guida della Catalogna.

Foto di Kenny Louie

Il mese di luglio è invece il periodo perfetto per un tour della Norvegia: si parte dai fiordi per arrivare fino a Capo Nord, dove fino alla fine del mese si assiste a quell'incredibile spettacolo che è il sole di mezzanotte. Paesi generalmente freddi gran parte dell'anno si presentano nella loro veste migliore al turista. La Svezia apre ostelli e campeggi per tutta l'estate: luglio è però il mese perfetto, mentre ad agosto piove. La Danimarca vive il top della stagione, con numerosi eventi e un afflusso enorme di turisti. L'Europa dell'est è in splendida forma: Lettonia, Lituania, Estonia, Ungheria, Repubblica Ceca sono invase da stranieri che riempiono le strutture ricettive. Di conseguenza è difficile trovare un posto e i prezzi sono molto alti, pur se relativamente a quello che è lo standard di vita di quei paesi: insomma, ne vale sempre la pena.

Diverso è il discorso per la Gran Bretagna e l'Irlanda: dal momento che le due isole soffrono di un clima pessimo per la maggior parte dell'anno, tutti tendono a viaggiare da queste parti a luglio. Tariffe alte e orde di turisti non si addicono a città come Londra, già care e affollate per conto proprio: non conviene quindi scegliere queste due mete se cercate un posto dove andare in vacanza a luglio e spendere poco. Una situazione anomala si crea in Francia: i residenti delle grandi città si spostano sulla riviera, per cui i centri abitati si svuotano. Sta a voi decidere se preferire la calma di Parigi, Nizza, Lione e tanti altri centri urbani, o dedicarvi anche voi alla bella vita sulla costa mediterranea francese.

In Africa

Come abbiamo detto più volte l'Africa è un continente immenso, e non corrisponde dappertutto all'immagine di terra calda e assolata tutto l'anno. Ribadiamo comunque le solite mete sempre presenti sui cataloghi delle agenzie turistiche: tra i posti migliori dove andare a luglio in vacanza in Africa ci sono Egitto, Tunisia e Marocco. Questi tre paesi sono nel pieno delle vacanze estive, ma con prezzi molto più accessibili rispetto all'agognato agosto. Non si può dire lo stesso dell'arcipelago di Zanzibar che è nella sua stagione secca e, purtroppo, più cara.

Foto di Wajahat Mahmood

Il Kenya invece vive a luglio il periodo migliore per il turista: qui è dove conviene andare in vacanza a luglio, perché non costa caro come in inverno. Inoltre non fa troppo caldo, le piogge sono cessate e soprattutto il safari nel Maasai Mara è stupendo poiché il parco è ricco degli animali migrati dal vicino Serengeti in Tanzania. Parlando di parchi questo è anche il mese perfetto per visitare la Namibia, per il clima secco e perché le località di villeggiatura non sono affollate; e il Botswana, soprattutto all'inizio del mese, dove si vedono più animali che turisti. In Malawi c'è meno speranza di avere un contatto così frequente con la fauna selvatica, ma il clima è più piacevole.

In America

Troppo facile consigliarvi un viaggio negli Stati Uniti, se non fosse per una cosa: il 4 luglio. Il Giorno dell'Indipendenza è un tripudio di celebrazioni, parate, fuochi d'artificio in tutto il paese, per cui dovunque vi troviate (tranne che nel deserto) ci sarà da divertirsi. È anche l'occasione per visitare le terre gelide dell'Alaska, che in estate sono però più accessibili grazie alle temperature più alte: inoltre siamo in prossimità del circolo polare artico (dentro se siamo nell'estremo nord), per cui le giornate sono molto lunghe e l'occasione è buona per numerosi festival estivi. Per lo stesso motivo vi consigliamo il Canada, dove potrete effettuare escursioni in regioni più remote che in inverno sarebbero inavvicinabili.

Foto di Graham

Sul fronte dell'America Latina vi suggeriamo un paese su tutti: il Guatemala, dove potrete effettuare numerosi itinerari nelle terre dei Maya. Non è un periodo di alta stagione, quindi il clima non è dei migliori ma i prezzi sono più convenienti e le spiagge sono comunque molto belle. Tra i posti migliori dove andare a luglio nel Sudamerica possiamo consigliare il Brasile: il suo territorio è talmente vasto che le temperature cambiano da regione a regione anche nella stessa stagione. Per il mese di luglio lo stato dal clima più temperato è quello di San Paolo. Se invece dobbiamo dirvi dove non andare in vacanza a luglio in America del Sud, state certi che il Messico non fa per voi: temperature insopportabili e clima umido rendono il soggiorno un'esperienza stressante, e nonostante ciò l'afflusso di turisti stranieri sulle spiagge della costa meridionale è così elevato da far passare la voglia di cercare una spiaggia meritevole del nostro riposo.

Luglio sulle isole

E veniamo al capitolo più interessante. Nessuno ci toglierà dalla testa che siamo in estate, quindi cerchiamo un posto dove andare al mare a luglio. Abbiamo voglia di vacanze, quindi non ci accontentiamo di una meta qualunque. Ecco perché si fugge spesso in isole vicine e lontane, per soddisfare la propria voglia di esotismo e in cerca di acque non contaminate dalla "civiltà". Per quanto riguarda la prima, si pensa subito alla miriade di isole dove andare ai Caraibi a luglio. La Giamaica, terra di palme e relax con sottofondo reggae, a luglio è temperata, tropicale e costa meno. Cuba in questo mese è piena di… cubani, che si riversano in spiaggia, quindi se vi piace stare in mezzo ai locali è il posto che fa per voi. In Africa le Mauritius stanno attraversando la stagione mite, e non piove quasi mai. State invece alla larga dalle Seychelles, che in questo periodo sono carissime. In Oceania le isole Fiji vivono il loro inverno, con temperature fresche e scarso rischio di piogge torrenziali.

Foto di Fredrik Enestad

Torniamo in Europa, e il pensiero va immediatamente alle isole Baleari: Maiorca, Minorca, Ibiza e Formentera con le loro spiagge e la movida spagnola sono una meta di richiamo internazionale e sono ancora lontane dal caos di agosto. Stesso discorso vale per gli arcipelaghi del Mar Egeo, in Grecia. Non c'è bisogno poi di ricordare che questo è anche il periodo migliore per restare in Italia. E allora il caso di decidere dove andare in Sardegna a luglio, perché in questo mese possiamo goderci appieno il suo mare azzurro e le pulitissime spiagge bianche: l'isola balneare per eccellenza del nostro paese può diventare lo sfondo perfetto per un'estate all'insegna del relax e della tranquillità. Se state villeggiando sulla costa nord, poi, da lì alla Corsica il passo è breve.

Troppo caldo? La Danimarca ci offre due perle dove fuggire dalla canicola estiva: le isole Fær øer, paradiso ornitologico dove molti uccelli nidificano per la gioia dei birdwatcher; e la Groenlandia, che diversamente da quello che possiate pensare non è una terra perennemente ricoperta di ghiacci, ma in estate diventa un luogo piacevole di villeggiatura. Certo, non potrete fare il bagno e dovrete restare al sud, ma sarà sicuramente una vacanza fuori dall'ordinario. Anche perché se non è il mare che vi interessa, ce n'è di posti dove andare in vacanza a luglio nel mondo: basta prendere e partire.

[In apertura: foto di Paulo Brandao]

Articolo aggiornato al 16/06/2014

Vacanze in Costa Azzurra: consigli di viaggio per la riviera francese
Vacanze in Costa Azzurra: consigli di viaggio per la riviera francese
Dove andare in Estate: consigli di viaggio per le vostre vacanze
Dove andare in Estate: consigli di viaggio per le vostre vacanze
Quando prenotare il viaggio di nozze: consigli di viaggio per due
Quando prenotare il viaggio di nozze: consigli di viaggio per due
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni