Amanti della neve e di tutto ciò che la rappresenta, l'inverno è alle porte e in molti posti è ormai praticamente arrivato. Alcune località montane sono già sommerse dalle coltri, pronte ad accogliere frotte di turisti che del manto bianco ne fanno un culto. D'altronde come dargli torto, il fascino di una città innevata non ha confronti, ed è soprattutto di maggior pregio visto che nevica solo in un breve periodo dell'anno. E gli amanti degli sport invernali non aspettano altro per tirare fuori dall'armadio i loro sci e le loro tavole da snowboard, e fiondarsi nelle località più attrezzate per praticare le loro passioni. E noi qui vogliamo darvi qualche suggerimento, alcuni posti selezionati in una rosa grazie al cielo molto ampia. Per godervi al meglio le vostre vacanze in montagna.

Nord Italia

L'Italia Settentrionale è il top per quanto riguarda la stagione sciistica, grazie alla catena delle Alpi, e in particolar modo alle Dolomiti: un gruppo montuoso talmente bello da essere stato riconosciuto Patrimonio dell'Umanità Unesco. Partiamo allora dal Trentino, regione dagli impianti più all'avanguardia. Le piste di Madonna di Campiglio sono le più rinomate, conosciute a livello internazionale. Qui c'è la storica 3.gare dove si svolgevano le competizioni su tutti i tipi di specialità dello sci alpino. La Spinale direttissima è una pista per gli esperti che dalla montagna scende fino al paese. Per i meno pratici ci si può invece spostare nel comprensorio sciistico di Marilleva, che offre piste per principianti in una località comunque molto frequentata. La Val di Fassa è senza dubbio l'area più spettacolare, con il vasto comprensorio di Canazei. Ci spostiamo in Veneto, dove le vacanze in montagna a Cortina d'Ampezzo sono considerate uno status. Lo sanno bene gli esercenti, che praticano prezzi da molti considerati alla stregua di un furto. Ma gli sportivi guardano oltre, poiché sanno che possono sfruttare gli skilift del grande comprensorio Olimpia Superski.

Sciare a Livigno

Foto di daf73r

In Lombardia troviamo un comprensorio più piccolo a Montecampione: si tratta comunque di un'area di 30 km di piste con 12 impianti di risalita. Inoltre il paese è poco distante da Milano, Bergamo e Brescia, quindi per chi vive in queste tre grandi città del nord una giornata in montagna è facilmente alla portata. In vacanza sulla neve a Bormio non possiamo sbagliare: lì troviamo impianti di nuova costruzione, risalenti ai mondiali di sci del 2005. Inoltre è possibile sciare anche d'estate al Passo dello Stelvio sul ghiacciaio. E tra una discesa e l'altra possiamo concederci un'escursione nel Parco Nazionale dello Stelvio o rilassarci alle terme. Saliamo ancora più su di quota: Livigno è la città più alta di Italia, nello specifico la sua frazione di Trepalle. Si tratta comunque di una tra le stazioni sciistiche più elevate dove la neve permane fino a tarda stagione grazie alle temperature rigide dovute all'altitudine. Non solo, è tra le località più belle e famose, anche perché ha saputo resistere alla speculazione edilizia e le case rimangono comunque in stile col paesaggio montano. E tra manifestazioni sportive, sagre e discoteche è anche uno dei centri di divertimento montani più completi. Altrimenti, se cercate un paesino più tranquillo ma non meno attrezzato, potete optare per le piste di Madesimo.

Sciare a Bormio

Foto di Luigi Rosa

Ci spostiamo in Valle d'Aosta, per sciare a Cervinia. Qui ci troviamo di fronte al caso opposto di Livigno: il piccolo e caratteristico villaggio montano si è trasformato a poco a poco in una brutta cittadina. Però ospita il comprensorio più grande d'Italia, con 380 km di piste, anche abbastanza economiche. A differenza di Courmayeur, un po' più cara e con delle piste non proprio nuovissime, ma che gode di fama per essere stata la prima località a sapersi imporre nel turismo invernale. Anche se Bardonecchia, in Piemonte, è stato il primo villaggio ad attirare gli interessi di folti gruppi di sciatori. Agli inizi del Novecento con l'aristocrazia, per poi trasformarsi in una delle mete più popolari: oggi si scia sul  comprensorio del Colomion-Les Arnaud-Melezet e quello del Jafferau, mentre si passeggia tra le vie di una cittadina ricca di storia.

Centro Italia

Scendendo lungo la nostra penisola la scelta delle località sciistiche si riduce sempre di più, ma non perde in qualità. Chi va a sciare sull'Appennino tosco-emiliano può scegliere tra due ottimi comprensori: il Monte Cimone e l'Abetone. Entrambi si sviluppano su 50 km di piste, dove si praticano diversi sport invernali, e sono dotati di moderni impianti di risalita. Ma se parliamo di località sciistiche nell'Italia Centrale non c'è dubbio che la regione che non ci lascerà delusi è l'Abruzzo. Roccaraso è la meta di divertimento principale, attorno alla quale ruota tutto il turismo delle zone circostanti: le piste dell'Aremogna, Pizzalto e Monte Pratello sono attrezzate e offrono anche una vista non meno spettacolare di quelle del Nord Italia.

Sciare a Roccaraso

Foto di Lu&Si

Roccaraso non è comunque l'unica destinazione tra cui scegliere. Anzi, spesso viene scartata poiché troppo costosa, e ci si sposta in altre cittadine poco distanti che si situano a quote inferiori, ma non sono meno belle di inverno. Alfedena è una di queste. Un piccolo borgo che attira sempre più turisti ed è in rapida espansione, non molto lontano dalle piste, e vicino a spettacoli naturali come il lago di Barrea. Ovindoli in Abruzzo è un'altra località degna di nota. Anzi, viene spesso preferita a Roccaraso e dintorni per la sua vicinanza a Roma e per la maggiore altitudine. Il comprensorio sciistico delle Tre Nevi mette a disposizione 60 km di piste e nel tempo libero si può ciaspolare tra le innevate terre marsicane.

Sud Italia

Il Lago Laceno, in Campania, è la zona di riferimento per gli appassionati della neve: la provincia di Avellino si ammanta di bianco durante i rigidi inverni, e c'è chi ha pensato bene di costruirci un piccolo impianto composto da due seggiovie che servono piste per principianti ed esperti. Ma ancora più a meridione, è la Calabria che offre le strutture migliori: l'altopiano della Sila è particolarmente conosciuto per i suoi lunghi inverni e per gli impianti aperti tutto l'anno, alcuni anche in notturna. Tra Camigliatello Silano, Lorica e il Villaggio Palumbo ci sono piste adatte a tutte le esigenze, specialmente per gli amanti dello sci di fondo. A Gambarie Aspromonte, invece, sono sorti invece i primi impianti del Meridione sotto la vetta del Montalto, la cima più alta della Calabria: una tradizione sciistica perseguita nel corso degli anni che ancora oggi continua con skilift e snowpark moderni e attrezzati. Andiamo in Molise, a Campitello Matese: 40 km di piste sul pianoro ai piedi del massiccio omonimo. Quelle da noi proposte sono comunque solo alcune idee per le vostre vacanze di Natale: l'Italia è ricca di località sciistiche.

[In apertura: foto di Leo-setä]