Qualsiasi cosa vi piaccia, a Londra la trovate. La capitale inglese, servita benissimo dalle compagnie di bandiera e da quelle low cost, è una delle città più visitate al mondo. Altrove abbiamo parlato delle attrazioni da vedere a Londra, ma qui ci concentriamo su quello che il turista può fare. È importante conoscere i monumenti della città, ma è altrettanto importante sapere che questa metropoli cambia radicalmente di quartiere in quartiere e di stagione in stagione. La zona di Westminster, ad esempio, ha tutt'altra vocazione rispetto a quella di Camden Town o di Piccadilly Circus, mentre la città cambia volto se la si vive d'estate o a Natale. Di certo muoversi di zona in zona è facile grazie all'efficiente rete metropolitana di Londra. Tenete presente che in ogni caso questa città costa molto, ma di seguito vi diamo anche qualche indicazione utile a risparmiare qualche pound.

Cose da fare gratis a Londra

Shard London Bridge. Foto di Loco Steve.
in foto: Shard London Bridge. Foto di Loco Steve.

Londra costa tanto, ma alcune attrazioni sono gratuite. È noto che l'ingresso ai musei nazionali, a parte le esposizioni temporanee, sono gratis. Allo stesso modo è possibile godere di musica live senza pagare una fortuna, ma semplicemente bevendo una gustosa birra, o restare imbambolati davanti ad uno spettacolo di strada spendendo quel che vi dice il vostro buon cuore. Ma noi vogliamo dirvi qualcosa di più sulla base dell'esperienza personale del nostro redattore in pianta stabile a Londra: vi elenchiamo le esperienze gratuite che potete fare a Londra senza spendere un euro e di cui – molto probabilmente – non siete a conoscenza. Ad esempio lo sapevate che vedere Londra dallo Shard London Bridge non è necessariamente a pagamento?

[Torna al menu]

Visitare Londra in 3 e in 7 giorni

Qualsiasi cosa vogliate fare, dovete girare. Non sempre avrete tempo di entrare nei musei, ma per catturare l'anima della città è importante camminare e, ovviamente, usare gli autobus e la "Tube". La città è così ben collegata agli aeroporti italiani, che è possibile osare una visita anche per un city break. Certo, si tratta di un tempo molto limitato, ma se vi armate di buona volontà potete vedere Londra in tre giorni fermandovi giusto un poco nei parchi principali, nelle piazze, al Tate Modern e al Museo delle Cere. Un tempo decisamente più rilassato è quello di cui gode il viaggiatore che si ferma per una settimana nella capitale inglese. Non è che in 7 giorni riusciate a vedere tutto, ma estendereste la conoscenza della città ad altri musei e parchi. A proposito di parchi, sappiate che la capitale inglese ne è piena e chi non sempre i più belli sono anche quelli più famosi. Molti si trovano nel centro storico della città, ma altri ancora sono collocati ai margini della City e – tempo permettendo – visitare i parchi più belli di Londra richiederebbe una settimana solo per loro. Ipotizzando un mesetto di permanenza a Londra, potreste tranquillamente alternare attrazioni culturali, storiche e divertimenti, a shopping e natura.

[Torna al menu]

Gite nei dintorni di Londra

Il Corpus Christi College di Cambridge, Londra. Foto da Wikipedia.
in foto: Il Corpus Christi College di Cambridge, Londra. Foto da Wikipedia.

Londra è frenetica, per cui regalatevi un po' di relax laddove il verde non è solo un parco (benché bellissimo). Se la vostra vacanza dura più di una settimana – diciamo un mese – prendetevi del tempo per fare qualche scampagnata fuori Londra e per godere di bei centri storici visitando Brighton, Dover, Canterbury, Stratford-upon-Avon, Oxford e Cambridge, Windsor ed Eton, York, Bath o Salisbury. Si tratta di escursioni che vi prenderanno una singola giornata grazie agli efficienti collegamenti ferroviari con Londra. Organizzatevi per una gita e in poco tempo vi troverete nella quiete e apprezzerete l'altra anima del Regno Unito: quella dei borghi, dei tempi di campagna e dei paesaggi incantevoli.

[Torna al menu]

Cosa fare a Londra di sera

Corre il tassametro in un Black Cab londinese.
in foto: Corre il tassametro in un Black Cab londinese.

Volete ballare fino a tarda notte oppure volete trascorrere una serata in un teatro del West End? Quanto ad intrattenimenti notturni la capitale inglese non è seconda a nessun'altra città. Qualsiasi sia la fascia d'età del turista e qualsiasi le sue preferenze, Londra gli propone la sera e la notte migliori. Ricordatevi però che siete in un paese in cui il pub è luogo d'incontro, più che una paninoteca come siamo abituati a vederla noi. Potete bere tranquillamente birra ed ascoltare buona musica, ma difficilmente riuscireste a cenare alle 9 di sera. Per le cene ci sono i ristoranti, che sono tutta un'altra storia e a cui dedichiamo un capitolo a parte. Prima di sedervi comodamente per consumare il vostro pasto, potete anche decidere di andare in un centro commerciale e dedicarvi un po' allo shopping. Se poi durante la notte dovesse venirvi fame, ricordatevi che Londra è piena di market notturni.

[Torna al menu]

Cenare a Londra: dove e cosa mangiare

Il turista italiano che entra in un ristorante londinese del centro varca la porta, si guarda intorno, pensa "che bello", si siede e contempla il menu. Ci vuole poco, pochissimo – il tempo di far scorrere lo sguardo sulla prima cifra – per essere presi dalla voglia di scappare, frenata solo dalla possibilità di ordinare acqua e la più economica delle portate. In effetti mangiare a Londra può diventare un'esperienza spaventosa, per quanto sono costose le portate. Ciononostante sappiate che potete sedervi e cavarvela con poco persino nel regno della sterlina, purché sappiate rinunciare a qualcosa. Ci sono ristoranti e fast food in cui potete mangiare per prezzi ragionevoli. Non solo: ci sono locali in cui si mangia italiano bene e quelli in cui sono informati a attrezzati per le intolleranze alimentari come la celiachia. Discorso a parte merita il cosa mangiare a Londra. Sappiate che la carne di ottima qualità di sicuro non manca nelle verdi valli britanniche e finisce nel vostro piatto facilmente, soprattutto se siete disposti a spendere. Certo la cucina britannica non è tra le più ricche, ma qualcosa di soddisfacente c'è.

[Torna al menu]

Shopping a Londra: dai mercatini alle vie del lusso

Old Spitalfields Market. Foto di Spitalfields_E1.
in foto: Old Spitalfields Market. Foto di Spitalfields_E1.

Londra è una delle capitali mondiali dello shopping e a renderla tale non sono soltanto i grandi brand internazionali – che uniformano ed ingrigiscono le vie della moda di tutto il mondo – ma sono soprattutto i mercati locali. Al chiuso o all'aperto, nei mercati londinesi si vende e si compra di tutto. Ci sono quelli specializzati nell'abbigliamento, quelli nel cibo e le vie dell'antiquariato. Noi abbiamo selezionato i dieci mercati più belli di Londra, visitando i quali il turista non solo viene a contatto con una realtà di Londra frizzante e apparentemente poco "british" poiché caotica – quasi disordinata -, ma impara a fare acquisti intelligenti. Nei mercati si può spendere poco e assicurarsi anche prodotti di qualità. Se il mercato per eccellenza di Londra è quello di Camden Town, grazie all'omonimo film quello più visitato è a Nottingh Hill. Ma non fermatevi a questi due, ce ne sono tanti, davvero tanti.

Lo shopping che il turista cerca a Londra, tuttavia, è quello delle vie del risparmio e dei centri commerciali di lusso. Le vetrine sbrilluccicano e occhieggiano al turista impressionato da cotanta offerta. Saltellando baldanzoso attraversa la conveniente Oxford Street e l'indomani si muove composto e signorile da Harrods o a Regent Street. Per non impazzire tra risparmio e griffe, paccottiglia economica e paccottiglia costosa, arte e industria, abbiamo deciso di indicare al turista sovrastimolato da luci e offerte dove fare shopping a Londra in base a quello che cerca l'avventore.

[Torna al menu]

Tour da paura e tour da cinema

Londra è una città piena di vita, che però mostra anche simpatia e affinità per le ambientazioni lugubri e spaventose. Sarà il clima di quest'area geografica ed il cielo plumbeo che la caratterizza, o sarà forse per le tradizioni pagane che resistono al tempo, fatto sta che Londra pullula di storie di fantasmi e di omicidi. Halloween qui è un fatto serio, come lo è del resto in tutti i paesi di origine anglosassone, ma se provate a viverlo in un tour da paura o attraversando il sottopassaggio del Tamigi potresti dimenticarvi il gioco e trovarvi solo di fronte ai fantasmi (del vostro Io, s'intende). Se doveste concentrarvi su un simili tour, certamente incontrerete la figura di Jack lo Squartatore. Ecco che grazie a lui incontrate il mondo del cinema, che nella City ha ambientato tanti film di successo. Abbiamo citato nel precedente paragrafo "Nottingh Hill", ma che dire di "Harry Potter", "Il Codice Da Vinci", "Il diario di Bridget Jones" e tanti altri ancora? Ebbene, un tour tra le ambientazioni di questi film potrebbe farvi rivivere il cinema da protagonisti.

[Torna al menu]

Londra con i bambini

Londra è una città bambina. È una capitale europea e, in quanto tale, ne ha di anni sulle spalle. Eppure tutti quei colori che la animano di notte descrivono una città irrequieta come un fanciullo. In effetti questa città è piena di attrazioni per i bambini, che possono scegliere di andare in un museo senza annoiarsi, se è il Childhood Museum, oppure di partecipare ad eventi dedicati proprio a loro, come la Kids Week o la Winter Wonderland. In alternativa la famiglia può visitare lo zoo di Londra, il Ripley's Believe It or Not, gli studi cinematografici di Harry Potter, Legoland e molto altro ancora. E poi ci sono luoghi che sono per tutti, ma nei quali i bambini si divertono da matti per il semplicissimo motivo che possono scorrazzare liberi dalla mano del genitore: i parchi. Londra conta tantissimi giardini, laghetti, papere e panchine tra i quali i piccoli turisti possono divertirsi senza l'apprensione dei genitori per le auto. Insomma, genitore che vuoi andare nella capitale britannica e pensi demoralizzato che con i figli ciò sia impossibile, sappi che in realtà ci sono un milione di cose che puoi fare a Londra con i bambini.

[Torna al menu]

Natale e Capodanno a Londra

Londra nei giorni di Natale e fine anno. Foto di Oli Scarff/Getty Images.
in foto: Londra nei giorni di Natale e fine anno. Foto di Oli Scarff/Getty Images.

Sono davvero tante le cose da fare nella capitale londinese in questo speciale periodo dell'anno, quando a dicembre la città si prepara ad accogliere il Natale con tutte le sue luci e la sua febbre consumistica. Oltre allo shopping, il Natale a Londra è ricco di cose da fare e vedere, ma uno dei luoghi più caratteristici è Trafalgar Square su cui poi, a Capodanno, risuonano i 12 rintocchi del Bing Ben che saluteranno l'arrivo del 2016. In questa immensa piazza si riversa ogni anno una grande e multietnica folla per fare tutti insieme il countdown nell'attesa del nuovo anno. Se avete quindi deciso di prendere parte a questa grande festa non dimenticatevi la bottiglia di spumante!

Una delle alternative più suggestive del Capodanno di Londra, è l'ultimo dell'anno sul Tamigi. Si tratta di coloratissimo spettacolo di fuochi d'artificio che avrà inizio a mezzanotte nei pressi del London Eye. Il posto migliore per contemplare questo grandioso spettacolo di luci e colori è di fronte la ruota panoramica. Per circa un quarto d'ora il grigio e cupo cielo di Londra verrà irradiato dalle vivaci tinte dei fuochi d'artificio che si riflettono sui monumenti della city e sulle nere acque del Tamigi. Per assistere a questo incredibile spettacolo pirotecnico in prima fila, vi consigliamo di arrivare nei pressi del London Eye, qualche ora prima della fatidica mezzanotte. I più romantici possono anche decidere di trascorrere il cenone di Capodanno in battello sul Tamigi. I prezzi oscillano tra le 100 e le 300 sterline. Non poco, ma se vi chiedete cosa vedere a Londra, di certo un viaggio sul fiume della città può darmi una risposta più che esauriente. In ogni caso, niente paura perché la minicrociera sul Tamigi è solo una delle cose da poter fare a Capodanno a Londra.

[Torna al menu]